Nietta racconta Barletta

Nietta racconta: Quenn’ a Madonn’ v’nav da for’

Il poeta Gino Garribba descrive un rito religioso del mese di maggio

Questa poesia ricorda quando si andava ad accogliere l'immagine della Madonna che ogni anno proveniva, in processione, dal Santuario in città per l'adorazione del mese di maggio. Una piccola cerimonia che si svolgeva nel breve spazio di un primo mattino. Ma la poesia vuole mettere in particolare evidenza il mutato rapporto tra religiosità e benessere.

M'née… jalz't', memm'.. cù..
ca mengh' a mess' ng' truam' chiù!
S'à i quett' e ng' vool' chiù d' n'oor'
ch' scì a p'gghiè a madonn' ca stè foor'!..
Mamm', spicc't'… jiss' da jind' o liitt'
lev't' a fecc' e mitt't i calziitt'!
Abbesc' coma Roos' sté a sp'tté
e jè nu buun' picch' ca ng' sté a chiamè!
Ah, cheda pov'redd' stè n'guajat'
cu mareit' a spess' e a figghia struppiat'!
..e ch' fé sapè a Madonn' a d'v'zion',
vool' scì scalz' rat' a br'g'ssion'!
…quanta ggent' a chedd'oor' s'err' alzat'
e a Madonn' a grezz' avav' c'rcat'!
A chid' tiimb' chiein' d' lagnenz'
s' cambav' solament' d' sp'renz'…
eppour', quenn' nan t'nemm' niint',
ng' s'ndemm' chiù ameic' e chiù cuntint'!
Nu muteiv' jerr' cudd, ch' fé fest'…
ch' fert' u v'stment' oppour' a vest',
ch' fert' a cam'nat'…e scenn' scenn',
ch' manè l'ucch' mbitt' a na m'nenn'!
0 castiidd', a trambej, nenz' a funtan',
gè stav' chiein' chiein' d' cristian'…

Soop' e trajein' e vengh', e sciarebbè,
s' str'ngev'n'…s' jalzev'n' ch' putè v'dè!
E quanta rrabb' s' v'nnav' tenn':
i taradduzz', u grattamarienn',
a cupat', u t'rron', i pallungein',
i cavadducc' d' scamarz', i gazzoos' c'a pallein'!
E mezz' a tutt' cheda fest',
paghiiv' ch' dù solt', e aviv' u rest'!
E stab'l'miint' e po' nenz' a trambej,
stev'n' st'nnout' nderr' i battarej,
e accom' a preima batt' s' s'ndav',
ecch' c'a Madonn' gè spuntav'…
chiaan' d' niidd', braccial' e lacc'ttein'
sop' e musc'k d' quett' portantein'!
U chiess', a gr'c'lenz' e u mutt' mutt',
f'nav' tenn' stess' e ognoun' stav' ciutt'!
E dall'embiit' ch'avev'n' asp'ttat',
mò ti v'diiv' tutt' ng'nucchiat'!
A Madonn' da soop' o baldacchein'
c'a feccia negr' e u Criatour' n'zein',
a v'dé tutt' sta ggent' ca pr'gaav',
faciav' a grezz' a c' sa m'r'taav'!
E stu fett' jerr' sufficient'
ch' scir'c' a r'trè tutt' cuntent'!
Mò penz' ca sà picch' i cittadein'
ca s' jalz'n' e quett' da matein'
pr'cè n'scioun' vat' stu muteiv'
d' scì a sp'ttè a Madonn' quenn' arreiv'!
Infatt' sta Madonna venerat'
mò s'è s'ndout' sool' e abbandonat'
senza chiù joor', niidd' e cat'nell',
senza chiù benn', fuuch' e v'r'g'nell',
senza d'voot' scalz' e scap'ddat '…
jind' o coor' sou avrè p'nzat',
com' cert' avrì p'nzat' ognoun',
- "S' vat' ca nan serv' chiù a n'scioun'!"
E mò pour' a Madonn' s'è modernizzat':
van' da foor' assol', d' cars' e giè motorizzat'!
Carico il lettore video...
Si ringrazia per la collaborazione:

Paolo Doronzo
Tommaso Francavilla
Francesca Piazzolla
  • Vernacolo
Altri contenuti a tema
“Figghie e N’pout”, il dialetto di Barletta in una commedia per tutti “Figghie e N’pout”, il dialetto di Barletta in una commedia per tutti Successo per lo spettacolo del gruppo artistico “KukaAttori”
Tutto esaurito per gli "Attori Spontanei Barlettani" Tutto esaurito per gli "Attori Spontanei Barlettani" Un doppio appuntamento alle ore 18:00 e poi, alle 20:00
1 Il vernacolo barlettano torna in scena il 20 novembre Il vernacolo barlettano torna in scena il 20 novembre Sarà la ventesima replica della commedia “A’ navicule sta’ vacande”
«Barlettani, il virus non va in quarantena!»: ecco la poesia in vernacolo «Barlettani, il virus non va in quarantena!»: ecco la poesia in vernacolo Il sorriso scatenato dai versi dissacranti fa riflettere sui tratti contraddittori della città
"Annuciteve a Sèggie", il vernacolo barlettano diventa musica e poesia "Annuciteve a Sèggie", il vernacolo barlettano diventa musica e poesia Seconda edizione dello spettacolo popolare in piazzetta Vico Stretto
L'estate barlettana declinata in vernacolo L'estate barlettana declinata in vernacolo Evento gratuito ideato dal poeta Francesco Paolo Dellaquila
Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Cerimonia a Roma per la consegna
Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Nietta Borgia riceve la medaglia all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro Riconoscimento alla docente barlettana da Casa Savoia
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.