Tennistavolo
Tennistavolo
Tennistavolo

ACSI ONMIC Lamusta impegnata su due fronti

Due impegni agonistici, uno a squadre e l'altro individuale, hanno caratterizzato lo scorso weekend

Sabato scorso, 4 novembre, approfittando di uno spazio lasciato vacante dalla FITET, il sodalizio barlettano, giunto alla sua trentasettesima stagione agonistica consecutiva, ha "anticipato" (così come prevede il Regolamento Federale) la stracittadina di serie di D1 tra l'ACSI ONMIC Lamusta e la Pol. Terrapulia Barletta.

Al termine di un confronto tanto avvincente quanto equilibrato, non ci sono stati vincitori, ne vinti ma un equo 3 - 3 tra le due contendenti. Si è subito portata in vantaggio la compagine ACSI ONMIC Lamusta che ha messo in cassaforte il primo punto grazie all'eccellente prestazione di Giacomo Dicataldo, vincitore per 3 a 2 sul diciassettenne Francesco Li Bergolis. Il secondo confronto del match ha messo difronte il talentuoso Sardella (ACSI ONMIC) ed il "rientrante" Luigi Mennuni ( reduce da un infortunio) con la casacca della Pol. Terrapulia. Dopo una gara "a senso unico", Sardella ha prevalso per 3 a 0, consentendo al suo team di incrementare il momentaneo vantaggio ( 2 - 0) sulla compagine avversaria. A questo punto la Pol.Terrapulia, capolista in questo Campionato Regionale, si e' vista costretta (per evitare di soccombere e di compromettere anzitempo la stagione) a mettere in atto una necessaria "remuntada". Le brillanti, anche se combattute,affermazioni di Zefferino D'Onofrio ( 3 sets a 1) su Maurizio Lamusta e di Francesco Li Bergolis su Giacomo Capuano hanno consentito agli "ospiti" di riequilibrare un match più' insidioso del previsto. Chi pensava di assistere ad un derby monotono e dall'esito scontato è stato letteralmente "sorpreso" dalla straordinaria determinazione dell'ACSI ONMIC Lamusta. Le emozioni, non a caso, hanno costituito l'elemento prevalente in questo confronto agonistico. Sovvertendo qualsivoglia pronostico e sfoderando una prestazione superlativa, Giacomo Dicataldo ha piegato la resistenza dell'ostico Zefferino D'Onofrio, regalando un punto d'oro alla propria formazione. Ad un passo dall'inatteso scivolone, la Pol. Terrapulia Barletta ha acciuffato il pareggio grazie alla sofferta affermazione (per 3 sets a 2) del Presidente su Maurizio Lamusta (vice- presidente del club barlettano). Assolutamente curiosa,anche se solo di natura agonistica, la contrapposizione tra i due massimi dirigenti del sodalizio barlettano.

A seguito del risultato maturato, la Pol. Terrapulia Barletta ha conservato, sia pure momentaneamente, la "testa" della classifica, tallonata (ad un solo punto di distanza) dall'ACSI ONMIC Lamusta, autentica sorpresa di questo avvio di stagione.Nonostante il momento felice di entrambe le compagini, l'assoluta umiltà e continuerà ad essere il comune denominatore. Archiviato il derby di serie D1, poche ore dopo (domenica 5 novembre) la Polisportiva ha preso parte al 3^ Torneo Regionale Individuale FITET di Quinta Categoria, svoltosi a Molfetta (Ba) presso il Palasport "Giosuè' Poli". Centoventi atleti, in rappresentanza di tutti i sodalizi pugliesi, si sono dati battaglia, fino all'ultimo punto dell'ultimo set, nel tentativo (assolutamente non agevole) di conseguire un piazzamento di prestigio o, nel caso dei pongisti più valenti, di conquistare il podio. Consolidando una tradizione ultra trentennale, la società' sportiva barlettana ha preso parte all'evento agonistico prima menzionato con Giacomo Capuano, Maurizio Lamusta e Mario Sardella. Encomiabile prestazione di Capuano (tornato a gareggiare in un Torneo Regionale Individuale dopo anni di assenza) che, senza particolare affanno, ha superato il girone di qualificazione, approdando con pieno merito al tabellone eliminatorio.Nei sedicesimi di finale il veterano barlettano si e'arreso, dopo un' autentica battaglia durata ben 5 sets, al giovane Lacitignola (T.T. Maurizio Lembo Monopoli), medaglia d'argento di questo Torneo.

Un pizzico di sfortuna ha impedito a Maurizio Lamusta di superare il girone di qualificazione: per differenza sets il vice - presidente non è riuscito a conquistare l'accesso al tabellone eliminatorio, accesso assolutamente "alla portata" dell'esperto pongista barlettano. Grande soddisfazione per l'encomiabile prova offerta dal quindicenne Mario Sardella.Partito ancora una volta come un treno super veloce, il talentuoso pongista ha dominato il girone di qualificazione, girone nel quale ha superato anche la resistenza di Pino Scarinbolo (ex atleta del sodalizio barlettano nella stagione 2007 - 2008 ed attualmente in forza all'ASD Sport Center Rutigliano). Nei trentaduesimi di finale Sardella si e' sbarazzato di Vito Difino (T.T. Rutigliano), nei sedicesimi ha eliminato l'ostico Alessandro Simone (ASD Dolmen Bisceglie), guadagnando l'accesso agli ottavi dove ad attenderlo c'era il valentissimo Gaetano Avella (ASD Maurizio Lembo Monopoli). Dopo un match equilibrato e particolarmente combattuto, la giovane racchetta dell'ACSI ONMIC Lamusta Barletta ha dovuto cedere, per 1 a 3, alla maggiore esperienza agonistica dell'avversario.
  • Tennistavolo
Altri contenuti a tema
FITET, Maurizio Lamusta eletto nuovo delegato provinciale Foggia e Bat FITET, Maurizio Lamusta eletto nuovo delegato provinciale Foggia e Bat «Mi dedicherò con tutto l'impegno possibile per far sì che il tennistavolo riprenda»
Tennistavolo, il 25 maggio è alle porte ma le Autorità latitano ancora Tennistavolo, il 25 maggio è alle porte ma le Autorità latitano ancora Le Autorità preposte operino il giusto distinguo tra discipline realmente ad alto rischio di contagio e sports decisamente più sicuri
Tennistavolo: il 18 maggio si approssima tra mille avversità Tennistavolo: il 18 maggio si approssima tra mille avversità Lo sport è sacrificio, dedizione, rinuncia, non certo apoteosi della burocrazia e dell'insensibilità
Anche il tennistavolo soffre lo stop imposto dall'emergenza Coronavirus Anche il tennistavolo soffre lo stop imposto dall'emergenza Coronavirus La nota: «Il mondo politico smetta gli abiti del "temporeggiatore" ed indossi subito quelli del "soccorritore"»
Tennistavolo, il Coronavirus paralizza l'attività agonistica e formativa Tennistavolo, il Coronavirus paralizza l'attività agonistica e formativa L'intero movimento pongistico nazionale s'interroga sul futuro della stagione agonistica FITET
Tennistavolo, giornata "serena" per l'ACSI ONMIC Barletta Tennistavolo, giornata "serena" per l'ACSI ONMIC Barletta Responsi prevedibili nelle competizioni dello scorso weekend
Tennistavolo: giornata "incolore" per l'ACSI ONMIC Barletta Tennistavolo: giornata "incolore" per l'ACSI ONMIC Barletta Il magro bottino rimediato dalle tre compagini facenti capo alla Polisportiva Dilettantistica ACSI ONMIC Barletta
Tennistavolo: palcoscenico nazionale avaro di soddisfazioni per l'ACSI ONMIC Barletta Tennistavolo: palcoscenico nazionale avaro di soddisfazioni per l'ACSI ONMIC Barletta Bottino magro per i pongisti barlettani nel 3° Torneo FITET
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.