Tommaso Merino
Tommaso Merino
Cronaca

Prende il treno a Barletta, scomparso Tommaso Merino

L'auto del 43enne di Maddaloni (Caserta) si era fermata ad Andria. Non si hanno notizie dallo scorso 22 maggio

Si parla ancora di scomparsi nella sesta provincia pugliese. Questa volta rilanciamo l'appello, già apparso questa sera durante il programma "Chi l'ha visto?", riguardante la scomparsa di Tommaso Merino, 43enne residente a Maddaloni, in provincia di Caserta, dove vive con i genitori e lavora come meccanico.

La mattina dello scorso 22 maggio l'uomo è partito con la sua vecchia Volkswagen Polo nera - targata AJ695LY - per raggiungere Alberobello, dove avrebbe dovuto incontrare una ragazza conosciuta negli ultimi mesi su Facebook. Nel corso del viaggio ha contattato due amici ai quali ha detto di avere avuto un problema all'auto nei pressi di Andria e che sarebbe tornato indietro in treno: infatti un dipendente dell'officina andriese, dove Merino aveva lasciato la sua auto per le riparazioni, l'aveva accompagnato alla stazione di Barletta per prendere il treno. Alla madre, che l'ha chiamato intorno a mezzogiorno, aveva detto invece di essere in compagnia dell'amica ad Alberobello. Quando la sera non è rientrato, la famiglia ha scoperto che neanche l'amica lo aveva incontrato quel giorno. Anche a lei Tommaso Merino aveva fatto sapere di avere avuto un guasto all'auto.

Rilanciamo sul web la notizia di questa scomparsa, visto che c'è molta preoccupazione poichè l'uomo sta attraversando un periodo difficile e non ha con sè i farmaci necessari per la sua terapia.

Di seguito pubblichiamo la scheda dell'uomo scomparso, già divulgata da "Chi l'ha visto?".

Nome: Tommaso Merino
Sesso: Uomo
Età: 43
Corporatura: Normale
Statura: 168cm
Occhi: Azzurri
Capelli: Castani
Abbigliamento: Giacca estiva nera, maglietta bianca a mezze maniche con scritta sul petto, jeans blu, scarpe da ginnastica blu. Ha con sé una sciarpa estiva grigia e nera.
Segni particolari: Ha una rosa ed una A tatuati sul braccio sinistro
Scomparso da: Maddaloni (Caserta)
Data della scomparsa: 22/05/2011


  • Stazione ferroviaria
  • Scomparsa
Altri contenuti a tema
1 Giulia è tornata a Barletta: il lieto fine dopo la scomparsa della 13enne Giulia è tornata a Barletta: il lieto fine dopo la scomparsa della 13enne La tredicenne di Modugno era sparita dalla comunità barlettana
Scompare da Barletta, apprensione per Giulia Scompare da Barletta, apprensione per Giulia La giovane di poco più di 13 anni si sarabbe allontanata volontariamente
Treni, ritardi sulla linea Bari-Foggia: disagi per i pendolari Treni, ritardi sulla linea Bari-Foggia: disagi per i pendolari Il traffico ferroviario è bloccato all'altezza di Bari Santo Spirito
Due mesi senza notizie di Michele Cilli, mistero irrisolto Due mesi senza notizie di Michele Cilli, mistero irrisolto «Senza di te è un incubo», non si dà pace la mamma Maria
Cadavere ritrovato sul Gargano, improbabile che si tratti di Michele Cilli Cadavere ritrovato sul Gargano, improbabile che si tratti di Michele Cilli La corporatura non sarebbe compatibile con quella del giovane
«Michele ti amiamo», l'appello disperato della famiglia «Michele ti amiamo», l'appello disperato della famiglia Ieri sera una fiaccolata simbolica al Parco dell'Umanità di Barletta, a un mese dalla scomparsa del 24enne Michele Cilli
Fiaccolata per Michele Cilli, Barletta chiede risposte Fiaccolata per Michele Cilli, Barletta chiede risposte Palloncini bianchi e striscioni al Parco dell'Umanità: presente la famiglia del giovane scomparso un mese fa
Barriere architettoniche nella stazione di Barletta, arriva un'interrogazione parlamentare Barriere architettoniche nella stazione di Barletta, arriva un'interrogazione parlamentare È stata presentata dal Segretario Nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.