Piazza Prefettura
Piazza Prefettura
La città

"Povertà, disagio sociale e violenza", il flash mob a Barletta

L'iniziativa si svolgerà il 27 gennaio in piazza Monte di Pietà

«Crisi dello Stato sociale, assenza di intervento pubblico nei settori del lavoro, della previdenza e dell'assistenza sociale, assenza di serie politiche pubbliche in tema di sanità, edilizia popolare, istruzione e accoglienza: scelte politiche che hanno creato negli ultimi decenni precarietà, emarginazione, povertà». Inizia così l'intervento con cui l'Ambulatorio popolare e il comitato di quartiere della zona 167 di Barletta comunicano l'iniziativa di un flash mob per chiedere maggiore sicurezza in città.

«Emarginazione e povertà generano disagio - spiegano Cosimo Matteucci e Giuseppe Di Bari - e il disagio talvolta sfocia in violenza. La nostra città, di tutto questo, ne sa qualcosa, dalle periferie al centro: i recenti fatti di cronaca e le aggressioni subite proprio da quei centri di volontariato che assistono le fasce più deboli della popolazione, pongono un ulteriore problema. Da un lato, a monte, vi è la necessità di opporsi alle politiche che hanno generato un simile disastro sociale e culturale con le soluzioni migliori, purtroppo di medio lungo periodo, per recuperare tutte le persone che in questi anni sono state lasciate indietro. Dall'altro, nell'immediatezza, vi è la necessità, che va riconosciuta senza timori, della protezione sociale dalle conseguenze del disagio.

Non si tratta quindi né di criminalizzare la povertà, giammai, né di militarizzare la città: ma di chiedere alle forze dell'ordine una fattiva presenza sul territorio a supporto di chi si occupa di lotta alla povertà e di tutti i cittadini e le cittadine di buona volontà. Non è accettabile che lo Stato, dopo aver creato con politiche escludenti le condizioni per una inevitabile diffusione della violenza, declini anche la responsabilità della protezione sociale da quella violenza.

Per queste ragioni chiediamo ai cittadini e alle cittadine di Barletta di partecipare, nel rispetto dei protocolli anticovid, ad un flash mob lunedì 27 gennaio alle 17,30 in Piazza Monte di Pietà (di fronte alla Prefettura) in segno di solidarietà nei confronti di tutti e tutte coloro che lavorano per ridare dignità alle persone e per chiedere supporto agli enti preposti al controllo del territorio».
  • Sicurezza
  • Ambulatorio popolare
  • Comitato di quartiere zona 167
Altri contenuti a tema
Lo sportello popolare per il lavoro: «Nessuno resti indietro» Lo sportello popolare per il lavoro: «Nessuno resti indietro» L'iniziativa per emancipare le fasce più deboli attraverso l'occupazione
36 Vegapol dona un impianto di telesorveglianza all'Ambulatorio Popolare di Barletta Vegapol dona un impianto di telesorveglianza all'Ambulatorio Popolare di Barletta La donazione dopo l'irruzione di un uomo ubriaco nella sede in Via Manfredi
4 Uomo ubriaco irrompe nell'Ambulatorio popolare di Barletta Uomo ubriaco irrompe nell'Ambulatorio popolare di Barletta Il referente Matteucci: "Situazione inaccettabile. Luoghi della solidarietà abbandonati dalle istituzioni"
Sventato furto in un deposito di materiale edile di Barletta Sventato furto in un deposito di materiale edile di Barletta Intervento della Newpol sul posto in contrada Carlantonio
Il report delle attività di sicurezza svolte nella provincia Il report delle attività di sicurezza svolte nella provincia Il riepilogo totale delle attività svolte: importanza data anche alle attività di prevenzione e a quelle investigative
Ambulatorio popolare: «Scambiamo le armi giocattolo con sorrisi, caramelle, regali, panettoni» Ambulatorio popolare: «Scambiamo le armi giocattolo con sorrisi, caramelle, regali, panettoni» Lo scambio avverrà dal lunedì al venerdì
Comitato 167 e liberaria Einaudi insieme per presentare il libro di Daniele Aristarco Comitato 167 e liberaria Einaudi insieme per presentare il libro di Daniele Aristarco L'autore dialogherà con gli studenti dell'IISS N. Garrone
«Ecco perché non abbiamo partecipato all’incontro con Emiliano a Barletta» «Ecco perché non abbiamo partecipato all’incontro con Emiliano a Barletta» Le parole dei referenti del comitato di quartiere zona 167
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.