Alex Zanotelli
Alex Zanotelli
Religioni

Meeting dei giovani alla Chiesa Sant’Antonio: ospite padre Alex Zanotelli

Incontro organizzato dalla Chiesa locale nel ricordo di padre Raffaele Di Bari. Zanotelli opera nella mortificata terra campana

Tanta affluenza in occasione del "meeting dei giovani" della provincia Bat, organizzato presso la sala Sant'Antonio di Barletta dalla diocesi locale, domenica scorsa. Nell'occasione si celebrava il ricordo di padre Raffaele Di Bari, missionario comboniano barlettano, ucciso in un agguato mentre operava nel Nord dell'Uganda. Facevano gli onori di casa Don Rino Caporusso, direttore del centro missionario diocesano e Don Francesco Doronzo, responsabile del coordinamento pastorale giovanile di Barletta; ospite d'onore dell'incontro era padre Alex Zanotelli, anch'egli missionario comboniano, nonché amico di padre Raffaele.

Zanotelli opera nella mortificata terra campana, a Napoli per la precisione, ma è lunga la sua attività missionaria: prima di andare a vivere nel rione Sanità di Napoli, è stato dodici anni in Kenya, precisamente a Nairobi, ed ha abitato "in mezzo ai poveri" in una baracca di Korogocho, baraccopoli situata in una gola di pochi kilometri quadrati dove vivono stipati, in condizioni miserrime, circa duecentomila persone; questa esperienza è stata raccontata dal missionario in suoi numerosi libri.

La platea era formata da giovani e giovanissimi, e Zanotelli ha colto l'occasione per parlare dei temi più scottanti dell'attualità: dal problema dei rifiuti di Napoli, al problema dell'acqua, legandoli ad un problema più grande e secondo il missionario, dirimente: il cambio radicale del nostro stile di vita. "E' impensabile continuare a dirsi cristiani continuando a mortificare l'ambiente" fa notare Zanotelli. E' compito di ognuno di noi fare "politica" nel senso più ampio del termine: non più quindi deleghe ai politici, ma assunzioni di piccole responsabilità individuali: "non più auto ma bicicletta, non più bottigliette di plastica ma acqua del rubinetto". Insomma la cristianità vista da Zanotelli non si limita alla semplice "ritualità", ovvero la messa e poco altro, ma dev'essere un abito mentale. Per lui essere cristiani è vivere da cristiani.

Dopo l'incontro la giornata è terminata presso la Cattedrale di Barletta, dove padre Alex ha celebrato la messa. La Chiesa locale si è detta soddisfatta dell'iniziativa, sperando di mantenere sempre vivo il ricordo di uomini come Raffaele Di Bari.
10 fotoAlex Zanotelli
Alex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex ZanotelliAlex Zanotelli
  • Chiesa San Antonio
  • Religione
  • Attività religiosa
Altri contenuti a tema
25 aprile: festeggiamenti per la Madonna di Canne e S.Ruggero Vescovo 25 aprile: festeggiamenti per la Madonna di Canne e S.Ruggero Vescovo Si terrà la messa dalle ore 11.00 alle ore 12.00 a cui seguirà la processione con le effigi
A Barletta arriva il South Italy International Film Festival A Barletta arriva il South Italy International Film Festival Una tre giorni dedicata al mondo dei cortometraggi
Le donazioni dell'Arciconfraternita del Santo Legno della Croce di Barletta Le donazioni dell'Arciconfraternita del Santo Legno della Croce di Barletta Le iniziative in vista dell'Immacolata e del Santo Natale
Fra Gianluca Catapano diventerà sacerdote: la celebrazione a Barletta Fra Gianluca Catapano diventerà sacerdote: la celebrazione a Barletta Si terrà domenica con la presenza di Mons.Leonardo D’Ascenzo
Cerimonia per commemorare i defunti nella mattinata del 2 novembre Cerimonia per commemorare i defunti nella mattinata del 2 novembre Il 4 novembre si terrà la giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate
31 A Barletta il battesimo dei Testimoni di Geova avviene in mare A Barletta il battesimo dei Testimoni di Geova avviene in mare La cerimonia della comunità barlettana si è svolta sul lungomare Mennea
Don Ruggero Caputo, presto sarà reso pubblico il decreto di Venerabilità Don Ruggero Caputo, presto sarà reso pubblico il decreto di Venerabilità Il documento è stato ritirato questa mattina dal cardinale Monterisi
Padre Antonio Dibenedetto, è scomparso nel casertano il sacerdote di Barletta Padre Antonio Dibenedetto, è scomparso nel casertano il sacerdote di Barletta Tornava quando possibile nella sua città natale. Immancabile la sua visita alla Parrocchia S. Agostino
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.