C'era una volta Sergio Leone, Giuseppe Arcieri
C'era una volta Sergio Leone, Giuseppe Arcieri
Attualità

Giuseppe Arcieri, il 24enne di Barletta dai David di Donatello al libro su Sergio Leone

Con il suo cortometraggio aveva superato le iniziali selezioni dei David 2021

Non ha fatto in tempo a terminare i riconoscimenti del suo cortometraggio C'era una volta il Covid che Giuseppe Arcieri, giovane 24enne di Barletta, ha concluso un altro suo progetto: la stesura di un libro dedicato al grande regista Sergio Leone.

Studente all'Accademia delle Belle Arti di Foggia, Arcieri ha deciso di trasformare un esame universitario in un ottimo pretesto per mostrare tutto il suo estro creativo. Una lettura semplice, senza troppi artifici e di comune comprensione permette di ripercorrere la carriera di Sergio Leone dai suoi inizi (con ampio spazio alla sua attività prima del successo) ai suoi più grandi successi. Il libro, autoprodotto con Amazon, è acquistabile proprio sul colosso dell'ecommerce.

Pagina dopo pagina, il lettore riscopre interesse per film ormai cult ed è portato a riguardare quei film di cui Arcieri ha stuzzicato l'interesse: Il colosso di Rodi, la Trilogia del Dollaro, la Trilogia del tempo e Per un pugno di dollari, giusto per citarne alcuni.

Se il libro non fosse abbastanza, l'omaggio del giovane barlettano nei confronti del mostro sacro del cinema italiano è dato anche nel formato scelto, tipico dei copioni, e del font, il Courier. Una passione, quella per Leone, che Arcieri ha sempre avuto, non tanto, ha spiegato, «Per quello che il regista è diventato, ma per il suo dietro le quinte». «Figlio – ha aggiunto Arcieri - del regista del cinema muto Roberto Roberti, nome d'arte di Vincenzo Leone e dell'attrice Bice Waleran, pseudonimo di Edvige Valcarenghi, Sergio Leone è comunque partito da zero, iniziando a lavorare gratuitamente per Vittorio de Sica».

L'escalation verso il successo è tutta spiegata all'interno di C'era una volta Sergio Leone, la cui piacevole lettura è accompagnata da frame e immagini a colori delle produzioni citate e dall'illustrazione del regista romano a cura di Wondart Design.

Immancabile, all'interno del testo, il riferimento al maestro Ennio Morricone, compositore scomparso nello scorso luglio e da sempre legato alla figura di Sergio Leone.

Che la monografia possa trasformarsi in una futura opera del regista barlettano non è ancora dato saperlo: nei progetti imminenti di Arcieri c'è la sua rivisitazione di un'antica tragedia greca, la Medea di Euripide, con protagonista una giovane barlettana su carrozzina. Incalzato sull'argomento il 24enne si è mostrato imperscrutabile. Ciò che è certo è che sentiremo ancora parlare di lui…
  • Libri
Altri contenuti a tema
Libri nel Borgo Antico, Barletta tra le protagoniste del festival biscegliese Libri nel Borgo Antico, Barletta tra le protagoniste del festival biscegliese Gli autori barlettani Antonio Giordano e Francesco Lotoro presenteranno i loro libri il 26 agosto
Libri in Piazza Marina, primo appuntamento con “Madame Vitti” Libri in Piazza Marina, primo appuntamento con “Madame Vitti” È partita la quarta edizione della rassegna “Storie, libri e cucina in piazza Marina”
Incontri letterari: l'ultimo appuntamento domenica 19 giugno Incontri letterari: l'ultimo appuntamento domenica 19 giugno Ospite della serata sarà Alessia Nobile, autrice de "La bambina invisibile"
Il ritorno dello scrittore Luca Bianchini a Barletta Il ritorno dello scrittore Luca Bianchini a Barletta L’incontro si terrà martedì 7 Giugno alle ore 18:30 presso la Sala Comunità S. Antonio
Il libro "Nessuno resti indietro" nelle scuole della Bat Il libro "Nessuno resti indietro" nelle scuole della Bat La decisione presa dopo l'incontro lo scorso 2 marzo
Il commento del Commissario Straordinario Alecci sulla nuova capitale italiana del libro 2022 Il commento del Commissario Straordinario Alecci sulla nuova capitale italiana del libro 2022 Sottolinea come questa esperienza debba rappresentare una significativa opportunità per qualificare Barletta
Barletta non ce la fa: sarà Ivrea la Capitale Italiana del Libro 2022 Barletta non ce la fa: sarà Ivrea la Capitale Italiana del Libro 2022 I risultati comunicati nella conferenza streaming con il Ministro Dario Franceschini
20 Capitale Italiana del Libro 2022: Barletta arriva in finale Capitale Italiana del Libro 2022: Barletta arriva in finale La cerimonia si terrà su Zoom in diretta streaming
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.