Grazia Di Bari
Grazia Di Bari
Territorio

Canale Ciappetta Camaggio, Di Bari (M5S): «Quando la smetteranno di prendersi i meriti degli altri?»

La domanda è rivolta all'Assessore della Regione Puglia Giannini, i consiglieri regionali Zinni, Marmo e Caracciolo

"Sul canale Ciappetta-Camaggio, facciamo chiarezza". È il perentorio invito che la consigliera e capogruppo pentastellato alla Regione, Grazia Di Bari, rivolge ai suoi colleghi consiglieri regionali.

"Ultimamente abbiamo visto consiglieri regionali pugliesi festeggiare per risultati ancora non ottenuti e per i quali non hanno nessun merito. Semplicemente alcuni giorni fa è avvenuto il primo passaggio del Ministero dell'Ambiente per lo sblocco dei fondi per il dissesto idrogeologico per 21 comuni pugliesi.

Facciamo un passo indietro per spiegare a tutti cosa è accaduto. Stiamo parlando delle risorse del Patto per il Sud che erano bloccate dal 2016 e per le quali nessuno di quelli che hanno festeggiato in questi giorni ha fatto per sbloccarli. Infatti, se due giorni fa c'è stato il parere positivo ai 21 progetti destinatari dei complessivi 100 milioni di euro dobbiamo dire grazie al pronto intervento del MoVimento 5 Stelle. Per il definitivo sblocco dei fondi e quindi lo stanziamento effettivo ci vorrà il nulla osta da parte dell'agenzia per la Coesione Territoriale, con il Ministro per il Sud Barbara Lezzi che avrà l'ultima parola in merito.

Quindi come ben capite c'è ancora da lavorare e su questo ci sarà la nostra massima attenzione, visto che tra i progetti da finanziare c'è anche il progetto per la mitigazione del rischio idrogeologico per il Canale Ciappetta-Camaggio, intervento che riguarderà il territorio di Andria e Barletta. Ma a questo punto la domanda nasce spontanea: ma l'Assessore della Regione Puglia Giannini, i consiglieri regionali Zinni, Marmo e Caracciolo per cosa festeggiano? Quando la smetteranno di illudere i cittadini? Quando la smetteranno di prendersi i meriti degli altri?

Noi andiamo avanti ed invece che prenderci meriti in maniera autoreferenziale preferiamo prenderci un abbraccio ed una stretta di mano dai cittadini che riconoscono il nostro impegno", conclude la nota della consigliera pentastellata Grazia Di Bari.
  • consiglio regionale
Altri contenuti a tema
Il Consiglio di Stato ha deciso: il barlettano Ruggiero Mennea resta in Consiglio regionale Il Consiglio di Stato ha deciso: il barlettano Ruggiero Mennea resta in Consiglio regionale «Questa sentenza mi consente di continuare a servire la mia Regione e a rappresentare i miei elettori»
Contrasto alla povertà educativa, Ciliento: «I minori devono essere al centro del dibattito» Contrasto alla povertà educativa, Ciliento: «I minori devono essere al centro del dibattito» Richiesto un consiglio regionale monotematico sul mondo dell'infanzia
2 Regione, Caracciolo: «Lavoriamo al servizio dei pugliesi, il PD bussola della coalizione» Regione, Caracciolo: «Lavoriamo al servizio dei pugliesi, il PD bussola della coalizione» Il punto del capogruppo del Partito Democratico sui primi quattro mesi di attività
Turismo accessibile in Puglia: «Sviluppare aree turistiche attrezzate per disabili» Turismo accessibile in Puglia: «Sviluppare aree turistiche attrezzate per disabili» La mozione presentata in consiglio regionale dai consiglieri Leoci e Mennea
Nuovo consiglio regionale di Puglia, ecco la composizione Nuovo consiglio regionale di Puglia, ecco la composizione 27 seggi alla maggioranza, cinque eletti nella Bat. Nonostante la doppia preferenza di genere, solo 8 donne faranno parte dell'assemblea
Consiglio regionale fiume, caos per la doppia preferenza di genere Consiglio regionale fiume, caos per la doppia preferenza di genere Seduta terminata di notte per assenza del numero legale. Lopalco dichiarato ineleggibile
A 64 anni muore l'assessore Salvatore Negro, politica pugliese in lutto A 64 anni muore l'assessore Salvatore Negro, politica pugliese in lutto Si è spento stamane dopo una lunga malattia: il cordoglio delle forze politiche
Emergenza maltempo, il Pd invoca lo stato di emergenza Emergenza maltempo, il Pd invoca lo stato di emergenza Mazzarano: «Troppi disagi e pericoli alla sicurezza dei cittadini»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.