Traliccio elettrodotto
Traliccio elettrodotto
La città

Barletta, «Dopo 30 anni finalmente ce l'abbiamo fatta»

Attesa per l’interramento degli elettrodotti del quartiere Borgovilla-Patalini

Dopo 30 anni di "lotta" sembra che si stia giungendo alla conclusione di uno dei più grossi problemi che riguarda il Comune di Barletta, quello degli elettrodotti. Le opere, che prevedono l'interramento dei tre elettrodotti presenti nel quartiere Borgovilla – Patalini, costeranno all'incirca 12 milioni di euro. Soldi che saranno sborsati dal Comune per un'opera tanto attesa non solo dai residenti del quartiere, ma anche dal resto della cittadinanza perché i tre elettrodotti rappresentano un fonte pericolosa di onde elettromagnetiche.

La ditta che si occuperà di questi lavori sarà una delle ditte proprietarie di uno dei tre elettrodotti presenti, la Telat srl. Questa ha chiesto l'autorizzazione a procedere al Ministero dello Sviluppo Economico insieme con il Ministero dell'Ambiente e una volta ottenuta l'autorizzazione i lavori potranno cominciare. Tutto ciò con sommo gaudio per chi vede realizzarsi un'opera che in altri comuni (come Andria) era stata realizzata con non molte difficoltà già un po' di tempo fa. L'assessore ai Lavori Pubblici di Barletta, Antonio Gorgoglione, assicura che: «Il progetto è stato già approvato e i soldi sono stati messi da parte già nel bilancio 2009 ed ora sono visibili anche in quello del 2010».

I lavori in programma sono stati studiati «in armonia con quanto dettato dall'art.121 del T.U. del 11/12/1933 n. 1775, comparando le esigenze della pubblica utilità delle opere con gli interessi sia pubblici che privati coinvolti, in modo tale da recare il minore sacrificio possibile alle proprietà interessate, avendo avuto cura di vagliare le situazioni esistenti sui fondi da asservire rispetto anche alle condizioni dei terreni limitrofi». Vista perciò l'importanza delle stesse opere «è stato richiesto il carattere di inamovibilità e
pertanto le relative servitù di elettrodotto potranno essere imposte conseguentemente, in deroga alle disposizioni di cui all'art. 122, commi 4-5, del R.D. n. 1775/1933».
Concludo riportando la stessa esclamazione dell'assessore Antonio Gorgoglione: «dopo 30anni ce l'abbiamo fatta».

Speriamo bene.
  • Disagio per i cittadini
  • Salute pubblica
  • Vantaggio per i cittadini
  • Elettrodotto
  • Inquinamento elettromagnetico
Altri contenuti a tema
Barletta aderisce alla “Giornata mondiale della spina bifida ed idrocefalo” Barletta aderisce alla “Giornata mondiale della spina bifida ed idrocefalo” ​L’A.S.B.I. Puglia invita la cittadinanza ad indossare il 25 ottobre un nastrino di colore verde
4 Buio in via Libertà, «la sera costretti a camminare con le torce del telefonino» Buio in via Libertà, «la sera costretti a camminare con le torce del telefonino» Segnalazione dei residenti per una situazione che si protrae da tempo
"Cardio Check Up", l'iniziativa di Farmacia Basile Borgia per la salvaguardia del cuore "Cardio Check Up", l'iniziativa di Farmacia Basile Borgia per la salvaguardia del cuore Iniziativa attiva fino al 21 maggio presso la sede di via Canosa 142/d
Cone-Beam, tecnologia di ultima generazione per la radiologia Cone-Beam, tecnologia di ultima generazione per la radiologia Lo strumento avanzato presente nello studio radiologico Pansini di Barletta
1 Via Galvani: «Nessuno ha dato spiegazioni sulla situazione vergognosa di questa strada» Via Galvani: «Nessuno ha dato spiegazioni sulla situazione vergognosa di questa strada» Ratti, insetti, scarafaggi, la testimonianza di una cittadina
Caro benzina, prezzo del carburante alle stelle: superati i 2 euro al litro Caro benzina, prezzo del carburante alle stelle: superati i 2 euro al litro L’allarme dei gestori: «Stiamo guardando al futuro con apprensione»
Corretti stili di vita, i cittadini della Bat possono partecipare al progetto Gatekeeper Corretti stili di vita, i cittadini della Bat possono partecipare al progetto Gatekeeper All'iniziativa regionale si può aderire scaricando l'app gratuita
16 Emissioni nella zona industriale di Barletta, allerta per la qualità dell’aria Emissioni nella zona industriale di Barletta, allerta per la qualità dell’aria Cianci, Operazione Aria Pulita: «L’azienda dovrebbe rispondere alle segnalazioni e chiarire la natura di questi fumi»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.