Olio esausto versato nei tombini
Olio esausto versato nei tombini

Olio di frittura esausto versato in un tombino?

La segnalazione di un cittadino

«Questo è ciò che si manifesta ogni mattina dei fine settimana nei pressi di alcuni esercizi commerciali di Barletta. Quello che vedete versato in un tombino della fognatura sembrerebbe olio di frittura esausto. L'olezzo è insopportabile oltre al fatto che ciò che viene scaricato finisce dritto nel Nostro Mare».

«È possibile che nessuno se ne sia accorto? È possibile che nessuno faccia niente? Da parte mia denuncerò questa situazione anche alle forza pubblica. Spero che quanta più gente venga a conoscenza del "disastro ambientale" che si sta perpetrando ai danni del nostro territorio».

Angelo

La redazione precisa

In riferimento a vari commenti inseriti sui più noti social network la redazione precisa che l'ireport suddetto, esteso da un comune cittadino e inviato alle nostre pagine, indica esclusivamente una pozzanghera che sembrerebbe essere composta da residuo oleoso. Nessuna allusione a ipotetico sversamento di attività commerciali nei pressi della pozza stessa, tra l'altro non indicate nel corpo della segnalazione, è stata effettuata dalla nostra redazione. L'eventuale sversamento di presunta sostanza oleosa, in spregio all'ambiente, potrebbe derivare da altre attività umane anche provenienti da altri quartieri della città.

Ci associamo infine alla richiesta di maggiore controllo delle forze dell'ordine, anche tramite il prezioso ausilio delle segnalazioni di comuni cittadini, per una città più vivibile e rispettosa delle regole ma, ripetiamo, senza riferire o alludere a precise attività vicine o lontane al luogo ritratto.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Inquinamento
Altri contenuti a tema
12 "I love Barletta", la manifestazione per l'ambiente: «Chiediamo l'attenzione delle istituzioni» "I love Barletta", la manifestazione per l'ambiente: «Chiediamo l'attenzione delle istituzioni» Questa mattina la manifestazione in città
6 Emissioni odorigene, una proposta per rafforzare il monitoraggio dei dati Emissioni odorigene, una proposta per rafforzare il monitoraggio dei dati La mozione di Regione da parte del gruppo consiliare “Con-E”
Inquinamento, Barletta maglia nera per la presenza di PM10 nell'aria Inquinamento, Barletta maglia nera per la presenza di PM10 nell'aria Diffusi i dati del report di Legambiente "Mal'aria di città": nella nostra città rilevati 25 μg/mc di PM10
1 Qualità dell’aria, attenzione alta a Barletta: il caso della canna fumaria rimossa Qualità dell’aria, attenzione alta a Barletta: il caso della canna fumaria rimossa Prosegue anche il confronto sull'esito del biomonitoraggio sulle unghie dei bambini
1 Macerie edili sulla costa di Levante a Barletta Macerie edili sulla costa di Levante a Barletta Ritrovato anche amianto: situazione segnalata alle autorità preposte
15 Diffida per la rimozione delle macerie in via Cafiero, interviene Italia Nostra Onlus Diffida per la rimozione delle macerie in via Cafiero, interviene Italia Nostra Onlus «Questo materiale, oltre ad essere uno sconcio paesaggistico, espone le zone circostanti a rischi di inquinamento»
Torna nella notte la “puzza di formaggio” Torna nella notte la “puzza di formaggio” La nostra città come una piccola Miami? Così non si "campa" di turismo
Biomonitoraggio unghie bambini, convocati i firmatari del protocollo d'intesa Biomonitoraggio unghie bambini, convocati i firmatari del protocollo d'intesa Dopo la riunione tecnica di ieri, è calendarizzato per domani un nuovo incontro
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.