Vaccino
Vaccino
La città

Vaccini anti Covid, «grazie agli angeli della Protezione Civile di Barletta»

La lettera di un nostro lettore racconta il lato più umano di questa complessa macchina organizzativa

Le vaccinazioni delle persone anziane stanno procedendo senza sosta anche a Barletta. Ogni giorno, gli over 80 si stanno recando al PalaBorgia di Barletta per sottoporsi alla somministrazione delle dosi.

Molti di questi, tuttavia, necessitano di una costante assistenza che non si limita al semplice passaggio in macchina, bensì di cure amorevoli durante tutta l'operazione. I parenti non sono gli unici a farlo. Tantissimi sono i volontari, come ad esempio quelli della Protezione Civile, pronti per confortare e sostenere chiunque sia in difficoltà.

È proprio questo quello che è avvenuto al nostro lettore Francesco, che nella giornata di ieri pomeriggio ha accompagnato il suo anziano padre al PalaBorgia di Barletta per sottoporlo alla 2 dose del vaccino anti-Covid.

«Purtroppo mio padre ha subito un brutto infortunio fratturandosi delle vertebre - ci racconta - per cui con le dovute attenzioni ho dovuto aiutare mio padre a salire in macchina ed accompagnarlo per portare a termine la sua vaccinazione. Alle 17 ero vicino al cancello d'ingresso del palazzetto. C'era una bella fila, ho chiesto la cortesia ad un vigile di poter ascoltare la mia necessità di come meglio affrontare l'attesa. È stato gentile il vigile a chiamare un addetto della Protezione Civile ai cancelli, che, a sua volta, ascoltata la nostra delicata situazione ha chiamato un responsabile che è sopraggiunto a noi velocissimo. È un ragazzo giovane di una gentilezza enorme con un attitudine all'ascolto che, oggigiorno, poche pochissime persone hanno ancora. Ha fatto l'accoglienza del mio anziano papà con la barella e un team di volontari che l'hanno accudito sino alla inoculazione e all'attesa di 15 minuti per dovuta osservazione. Mi hanno restituito mio padre con la cura che un buon padre avrebbe fatto con un figlio».

Nulla che non si sapesse già: i volontari, che siano della Protezione Civile o di un qualsiasi altro ente benefico, sono spinti da un disinteressato amore per il prossimo e dalla voglia di rendersi utili nei confronti dei più fragili. Che non meritino anche loro, come è avvenuto per gli operatori sanitari, l'appellativo di 'eroi'?

«Tra tante cose brutte e che spesso non funzionano - conclude il nostro lettore - ho visto un giovane che aveva l'amore per il suo ruolo, un giovane che cercava di riscattare la voglia di fare, la voglia di aiutare. Grazie di cuore. Grazie agli angeli della Protezione Civile di Barletta».

Non solo assembramenti e distanziamenti non rispettati: la parte funzionante del sistema mostra un'organizzazione in grado di supportare e aiutare quando necessario.


  • Vaccinazioni
Altri contenuti a tema
La Puglia e il ritardo nelle vaccinazioni finiscono sul Financial Times La Puglia e il ritardo nelle vaccinazioni finiscono sul Financial Times Interviene ItaliaViva Bat, «l'assoluta priorità è una: dare precedenza a chi, se prende il Covid, muore»
Vaccini anti-Covid, nella Asl BT 53.658 dosi somministrate a oggi Vaccini anti-Covid, nella Asl BT 53.658 dosi somministrate a oggi Il consueto aggiornamento sulle somministrazioni dei vaccini in Puglia
Vaccini anti Covid, entro fine settimana 2 dose per gli over 80 nella Asl Bt Vaccini anti Covid, entro fine settimana 2 dose per gli over 80 nella Asl Bt Il consueto aggiornamento sulle somministrazioni dei vaccini
Vaccini, al "Dimiccoli" di Barletta somministrazioni ai pazienti oncologici Vaccini, al "Dimiccoli" di Barletta somministrazioni ai pazienti oncologici Da domani a sabato saranno vaccinate 700 persone al giorno
Fratelli d'Italia: «Proposta per abrogazione legge regionale sui vaccini» Fratelli d'Italia: «Proposta per abrogazione legge regionale sui vaccini» «È ora di finirla con gli equivoci e inappropriate propagande»
Over 80 in fila per i vaccini al PalaBorgia di Barletta Over 80 in fila per i vaccini al PalaBorgia di Barletta In molti si sono presentati con largo anticipo rispetto all'orario di prenotazione
Stop Astrazeneca, Codacons: «Azione in Puglia per chi ha subito danni» Stop Astrazeneca, Codacons: «Azione in Puglia per chi ha subito danni» L'associazione intenta un'azione risarcitoria per chi ha subito reazioni avverse gravi
Vaccini AstraZeneca, l'Aifa sospende le somministrazioni in Italia Vaccini AstraZeneca, l'Aifa sospende le somministrazioni in Italia A Barletta le dosi erano state somministrate al personale scolastico under 55
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.