Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Usura ed estorsioni: sette arresti, sequestrato anche il bar Amarcord

Operazione della Finanza: bloccati beni per 4 milioni di euro. Sono tuttora in corso circa una 40 tra perquisizioni e sequestri preventivi patrimoniali

La Guardia di Finanza di Barletta, con il coordinamento dalla procura della Repubblica di Trani, ha sgominato un'associazione per delinquere finalizzata all'usura, estorsione e riciclaggio. Sono state eseguite sette ordinanze di custodia cautelare nei confronti degli adepti dell'associazione che provvedevano ad effettuare sistematicamente prestiti a tassi usurari nel nord barese dal 30% al 450% annuo. Tra le vittime professionisti, imprenditori ed artigiani. Colpita anche la rete di riciclaggio dei proventi illeciti dell'associazione con l'arresto di un imprenditore barlettano. Sono stati eseguiti sequestri sul patrimonio dell'associazione per 4 milioni di euro.

I militari della Compagnia di Barletta della Guardia di Finanza sono intervenuti con l'ausilio di 40 militari del comando provinciale di Bari (per un totale di oltre 120 militari) alle prime luci dell'alba. I finanzieri hanno dato esecuzione a sette ordinanze di misure cautelari restrittive della libertà personale (4 in carcere e 3 agli arresti domiciliari) emesse dal gip del tribunale di Trani dopo mesi di articolate indagini condotte nel nord barese dalla Compagnia di Barletta della Guardia di Finanza e coordinate dalla procura della Repubblica di Trani. Gli arresti hanno interessato, a vario titolo, soggetti residenti nei Comuni di Barletta, Trani, e Bisceglie, per gravi fatti di criminalità economica in forma associativa, usura in particolare (una quarantina i casi accertati), estorsioni (finalizzate al recupero dei prestiti), riciclaggio di denaro ma anche esercizio abusivo dell'attività finanziaria e del credito ed altri reati satellite, aventi come specifica finalità quella di rafforzare l'organizzazione per delinquere nel nord barese avvalendosi anche di soggetti di etnia albanese.

Sono tuttora in corso circa una 40 (dopo perquisizioni e sequestri preventivi patrimoniali), a Bari, Barletta, Andria, Trani e Bisceglie, tra abitazioni, società, imprese individuali nonché banche ed istituti di credito, quest'ultime destinatarie di sequestri di conti correnti, libretti di deposito e titoli, tutti riferibili agli indagati ed ai propri diretti familiari fittiziamente interposti. Il patrimonio sottoposto a sequestro all'associazione e, quindi, ai soggetti attinti dalle misure restrittive ammonta, allo stato, a 4 milioni di euro, comprendendo immobili, autovetture, partecipazione societarie, locali commerciali ed esercizi pubblici, tra i quali il Bar che ha dato il nome all'operazione (Amarcord ndr) ed un negozio di antiquariato di Bisceglie.

A capo dell'organizzazione criminale un andriese residente a Trani, il sessantenne Michele Mangino. L'imponente e corposo contesto investigativo ha interessato anche i canali di riciclaggio dei proventi illeciti accumulati dall'organizzazione attraverso un insospettabile imprenditore barlettano (ora agli arresti domiciliari), titolare del bar "Amarcord" sito nel centro di Barletta.
12 fotoConferenza Amarcord
Conferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza AmarcordConferenza Amarcord
Carico il lettore video...
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Sequestro
  • Guardia di Finanza
  • Usura
  • Grandi inchieste
Altri contenuti a tema
Guardia di Finanza, eseguito un sequestro pari a 960mila euro Guardia di Finanza, eseguito un sequestro pari a 960mila euro Nel mirino dei finanzieri due società: scoperta omissione del versamento di ritenute
La Finanza di Barletta sequestra beni per 2,5 milioni ai soci di un istituto di vigilanza La Finanza di Barletta sequestra beni per 2,5 milioni ai soci di un istituto di vigilanza L'ipotesi degli inquirenti è la bancarotta fraudolenta
Guardia di Finanza, acquisiti documenti a Palazzo di Città Guardia di Finanza, acquisiti documenti a Palazzo di Città I militari si sono presentati ieri mattina negli uffici comunali
Condotte illecite: perquisizioni da parte della Guardia di Finanza di Barletta Condotte illecite: perquisizioni da parte della Guardia di Finanza di Barletta Le ipotesi di reato sono di truffa aggravata, corruzione e subappalti non autorizzati
Guardia di Finanza Barletta, sequestro di oltre 300mila euro: anche orologi di lusso Guardia di Finanza Barletta, sequestro di oltre 300mila euro: anche orologi di lusso Il rappresentante di una società aveva omesso il pagamento dell'IVA per un valore equivalente a quello del patrimonio sequestrato
1 Guardia di Finanza di Barletta: controlli sul prezzo del carburante Guardia di Finanza di Barletta: controlli sul prezzo del carburante Operazione svolta in ambito provinciale da parte del Comando provinciale Bat
Carburanti, scoperta frode fiscale tra la Campania e Barletta Carburanti, scoperta frode fiscale tra la Campania e Barletta Sequestrati dalla Guardia di Finanza tre depositi di carburanti e un distributore, mezzi di trasporto e 100mila euro in denaro
1 Chiedeva olio e denaro ad un debitore, arrestato un ufficiale giudiziario Chiedeva olio e denaro ad un debitore, arrestato un ufficiale giudiziario In azione i Finanzieri del Comando Provinciale di Barletta
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.