Eolico
Eolico
Territorio

Un parco eolico con 80 turbine in mare potrà sorgere al largo di Barletta

Pubblicata la richiesta di concessione demaniale: il progetto riguarda il tratto costiero fino a Bari

Potrebbe passare anche dal largo della costa di Barletta l'impianto offshore di produzione di energia eolica e "verde" mediante lo sfruttamento del vento nel mare Adriatico meridionale, composto da 80 aerogeneratori eolici di tipo galleggiante per la potenza complessiva di 600 MW, da realizzarsi oltre le 12 miglia nautiche dalla costa: è il progetto proposto dalla società barese Hope, la cui domanda di concessione demaniale marittima trentennale è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale (ma anche presso la Sezione Demanio della Capitaneria di Porto di Bari, e sugli albi pretori dei comuni interessati) e che riguarda il tratto di mare di competenza della Capitaneria di porto di Bari, della Capitaneria di Molfetta e della Capitaneria di porto di Barletta, antistante i comuni di Bari, Giovinazzo, Molfetta, Bisceglie, Trani e Barletta.

Si tratta di un progetto ambizioso al largo dalle coste cittadine per la produzione di "idrogeno verde" la cui opere principali previste sono appunto 80 generatori eolici installati su torri tubolari in acciaio e le relative fondazioni flottanti suddivisi in 16 sottocampi; linee elettriche in cavo sottomarino di collegamento tra gli aerogeneratori e le stazioni elettriche di raccolta e di trasformazione off-shore, con tutti i dispositivi di trasformazione di tensione e sezionamento necessari; due stazioni elettriche off-shore (66/400kV) Stazione Elettrica Utente, ovvero tutte le apparecchiature elettriche (interruttori, sezionatori, TA, TV, ecc) necessari a raccogliere l'energia prodotta nei sottocampi eolici elevandone la tensione da 66 kV a 400kV; due elettrodotti di connessione in HVAC, uno per ciascuno Stazione Elettrica Utente, caratterizzati da un primo tratto in cavo marino a 400 kV e da un secondo tratto di cavidotto interrato a 400 kV posato a partire dal punto d'approdo e dopo la transizione da marino a terrestre.

Servirà collegare l'impianto eolico all'impianto di produzione d'idrogeno a alla Rete di Trasmissione Nazionale; un impianto per la produzione di idrogeno da 600 MW alimentato a 20 kV da una Stazione Elettrica di Trasformazione Utente collegata in entra-esce con il parco eolico e la Rete di Trasformazione Nazionale.
  • Energia
Altri contenuti a tema
La certificazione energetica, tutto quello che c’è da sapere La certificazione energetica, tutto quello che c’è da sapere Un approfondimento sul tema
Caro energia, in Puglia 11% dei consumi solo per la produzione del cibo Caro energia, in Puglia 11% dei consumi solo per la produzione del cibo Stretta su aziende a chilometro zero per ridurre i costi
Autonomia energetica delle imprese: le agevolazioni economiche Autonomia energetica delle imprese: le agevolazioni economiche La svolta green delle misure regionali con aiuti fino al 60% dei costi per la realizzazione di impianti di energia da fonte rinnovabile
Torna l'ora legale, sabato lancette un’ora in avanti tra le 2 e le 3 di notte Torna l'ora legale, sabato lancette un’ora in avanti tra le 2 e le 3 di notte Resterà in vigore fino al 29 ottobre
Energia, la fine del mercato di maggior tutela Energia, la fine del mercato di maggior tutela Un approfondimento sul tema a cura di NoiEnergia
Stanotte torna l'ora solare, si dormirà un'ora in più Stanotte torna l'ora solare, si dormirà un'ora in più Resterà attiva fino all'ultimo weekend del mese di marzo, ovvero fino alla notte fra sabato 27 e domenica 28 marzo 2021
Bonus sociali 2020, nuove disposizioni anche per i cittadini di Barletta Bonus sociali 2020, nuove disposizioni anche per i cittadini di Barletta Tempi di rinnovo prolungati, maggiori informazioni sul sito dell'ARERA
Come scegliere la caldaia a condensazione Come scegliere la caldaia a condensazione Puntare sulla qualità e massima attenzione alla classe energetica
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.