Statua Madonna
Statua Madonna
Religioni

La dedizione popolare al culto mariano

Le statue e le riproduzioni fotografiche delle chiese di Barletta. Una mostra dedicata all’iconografia della statuaria mariana

In occasione dei festeggiamenti per i Santi Patroni della nostra città, il Comitato Diocesano Feste Patronali di Barletta promuove una mostra di statue e riproduzioni fotografiche della B.V. Maria provenienti dalle chiese di Barletta.

Caratterizzandosi come città Mariana, Barletta ha infatti sempre mostrato una forte devozione per la figura di Maria ed è a partire da questa consapevolezza che don Ruggiero Mastrodomenico ha voluto beneficiare la cittadinanza con un'indagine alla scoperta delle numerose opere dedicate alla Vergine Maria nelle varie chiese di Barletta. Le opere sono state dunque raggruppate ed esposte presso la chiesa di S. Pietro rappresentando, tra le altre cose, un'ulteriore occasione per dare lustro al ricchissimo patrimonio culturale della nostra città.

Come è noto, la più famosa tra le raffigurazioni di Maria, è per noi barlettani quella della Madonna dello Sterpeto, ma è curioso conoscere le varie forme di espressione che, a Barletta, hanno caratterizzato il patrimonio culturale dedicato alla statuaria mariana. La mostra si compone infatti di opere d'arte che rappresentano i vari volti con cui -in un periodo compreso tra il XVI e il XXI secolo- è stata raffigurata la B.V. Maria.

In particolare alcune delle opere che la mostra ospita sono: la statua lignea di Maria col Bambino proveniente dalla chiesa di Santa Maria della Vittoria; statue lignee dell'Immacolata provenienti dalle chiese di Santa Maria di Nazareth, San Giacomo Maggiore e Santa Maria degli Angeli; la statua lignea vestita dedicata alla Madonna del Carmelo proveniente dalla Chiesa di Sant'Agostino; una Madonna col Bambino in legno scolpito e tessuti proveniente dalla chiesa di San Domenico fino alle più recenti rappresentazioni come la Statua del Santuario dell'Immacolata dei Frati Minori Cappuccini che rappresenta la Vergine con un volto quasi adolescente.

Con il titolo "Tutte le generazioni mi chiameranno beata", l'esposizione è stata inaugurata venerdì 6 luglio nella chiesa di S. Pietro e resterà aperta al pubblico per tutti i giorni della festa Patronale fino al giorno 16 luglio.
  • Chiesa cattolica
  • Arte
Altri contenuti a tema
Il X incontro mondiale delle famiglie a Barletta: sabato 25 giugno Il X incontro mondiale delle famiglie a Barletta: sabato 25 giugno In allegato il programma dell'iniziativa
DNA Wall, a Barletta una nuova opera in onore della comunità LGBT DNA Wall, a Barletta una nuova opera in onore della comunità LGBT Il gruppo artistico barlettano ha realizzato una nuova poster art in occasione della presentazione del libro “La Bambina Invisibile”
Pittura e devozione, il ricordo del pittore Biagio Vinella Pittura e devozione, il ricordo del pittore Biagio Vinella Dipinse una copia del quadro della Madonna dello Sterpeto
No Green Pass, mascherine raccomandate durante le celebrazioni No Green Pass, mascherine raccomandate durante le celebrazioni Non è necessario il Green Pass per l’accesso ai luoghi di lavoro dei lavoratori e dei volontari che collaborano
Barletta celebra il patrono San Ruggero da Canne Barletta celebra il patrono San Ruggero da Canne Sono trascorsi 746 anni dalla “traslazione” delle sue ossa
Barletta si appresta a vivere il Mese Mariano Barletta si appresta a vivere il Mese Mariano Martedì conferenza di presentazione delle iniziative
Madonna di Pompei ospite presso la San Paolo fino al weekend Madonna di Pompei ospite presso la San Paolo fino al weekend Sarà presente a Barletta fino al 24 aprile
Ritorna l'appuntamento religioso della Sacra Spina a Barletta Ritorna l'appuntamento religioso della Sacra Spina a Barletta Si terrà domenica 3 aprile
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.