Politica, scenari post Cannito
Politica, scenari post Cannito
Politica

Barletta si prepara alla nuova sfida elettorale

La partita tra centrodestra e centrosinistra è ancora aperta. E potrebbe rivelare nuovi colpi scena

Archiviata la sfiducia nei confronti di Cannito, Barletta si prepara ad affrontare nuove sfide. Sul fronte amministrativo, il commissario prefettizio, Francesco Alecci, ha già avviato le attività a Palazzo di Città. Su quello politico, stanno iniziando a delinearsi quelli potrebbero essere gli scenari futuri. I partiti, da parte loro, intendono lavorare per recuperare una identità propria. Ben definita, rispetto alla scorsa grande coalizione civica, poi andata in frantumi, che aveva sostenuto la candidatura di Cosimo Cannito. Da qui, insomma, si deve ripartire.

In questi giorni si stanno svolgendo le prime riunioni politiche. L'obiettivo è quello di avere le idee chiare sui nomi dei prossimi candidati al ruolo di primo cittadino a Barletta. Un'impresa non semplice. Considerate le spaccature che recentemente si sono verificate. Tuttavia, la sottoscrizione e poi la votazione di un documento come la mozione di sfiducia potrebbe aver contribuito a creare nuove alleanze. In tal caso, la partita tra centrodestra e centrosinistra rappresenterebbe il punto di partenza. Senza escludere colpi di scena. Perché, il clima in città è ormai quello da campagna elettorale. Progetti politici definiti, per il momento, ancora non ce ne sarebbero. E proprio per questo, gli incontri di questi giorni sono particolarmente importanti.

Intanto, l'ex sindaco Cannito, che in occasione della sfiducia in consiglio comunale aveva detto che riteneva prematuro pensare a un secondo mandato, non ha smesso di mantenere un contatto diretto con la città attraverso i suoi canali social. Tra le ultime cose, un video pubblicato con i nomi e i cognomi di coloro che hanno votato la sfiducia. Sullo sfondo, la scritta: "Barletta non dimentica". Una sorta di monito, probabilmente. Oppure, semplicemente, una stoccata finale. Sta di fatto che nel caso in cui Cannito dovesse decidere di ricandidarsi, in teoria potrebbe contare su una parte di quel centrodestra che sino all'ultimo lo ha sostenuto, anche dopo la richiesta di aiuto, rivelatasi un flop, al governatore Emiliano.

Per quel che riguarda il centrosinistra, invece, l'orientamento è quello di ritrovare compattezza. Il nome del futuro candidato sindaco, quindi, dovrà favorire questa dinamica. Le prossime settimane saranno dunque decisive. Almeno per gettare le basi in vista dell'appuntamento elettorale della prossima primavera che, di sicuro, rappresenterà una nuova occasione per la città.

  • Cosimo Cannito
A proposito di politica

A proposito di politica

Approfondimenti sulla politica cittadina, a cura di Federica Dibenedetto

7 contenuti
Altri contenuti a tema
1 Verso le comunali 2022, Cannito attacca, le coalizioni si delineano Verso le comunali 2022, Cannito attacca, le coalizioni si delineano Il comizio dell’ex sindaco anticipa possibili alleanze, ancora tutte da decifrare
3 Mino Cannito, cambio di sede: il comizio si terrà nei giardini De Nittis Mino Cannito, cambio di sede: il comizio si terrà nei giardini De Nittis L'appuntamento di domani alle ore 19
4 L'appuntamento in Piazza di Cosimo Cannito L'appuntamento in Piazza di Cosimo Cannito L'ex sindaco lo annuncia sui suoi canali social
1 ASP Regina Margherita, Cannito: «Le affermazioni di D'Alberto e di Dambra sono false» ASP Regina Margherita, Cannito: «Le affermazioni di D'Alberto e di Dambra sono false» L'ex sindaco scrive dell'eventualità in cui fosse rimasto in carica
Barletta volta pagina. Inizia ora una nuova sfida per la città Barletta volta pagina. Inizia ora una nuova sfida per la città Il commento di Federica Dibenedetto
4 Finisce qui l'epoca Cannito, Barletta sarà commissariata Finisce qui l'epoca Cannito, Barletta sarà commissariata È stata votata con 19 voti la mozione di sfiducia contro il sindaco
Verso la risoluzione per la nuova scuola nel quartiere Patalini Verso la risoluzione per la nuova scuola nel quartiere Patalini Lo annuncia Cannito: «Risolto il cavillo burocratico tra l’ex Provincia Bari e la Provincia Bat che aveva portato al fermo dell’opera pubblica»
26 Dalle dimissioni di Cannito alla mozione di sfiducia. Ecco come la crisi politica è diventata irreversibile Dalle dimissioni di Cannito alla mozione di sfiducia. Ecco come la crisi politica è diventata irreversibile Il commento di Federica Dibenedetto
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.