Via Andria, passaggio a livello transennato. <span>Foto Mario Sculco</span>
Via Andria, passaggio a livello transennato. Foto Mario Sculco

Passaggi a livello, politica vile che fa solo propaganda

Cerchiamo di analizzare la questione senza fretta

Alla luce dei recenti lutti che hanno colpito la città di Barletta, sono dell'idea che il tema sui passaggi a livello debba essere trattato con rispetto e coerenza. Chiunque utilizzi tale leva come vile strumento propagandistico getta fango sulla memoria di chi in quei luoghi ha perso la vita.

Malgrado il chiaro consenso popolare, è necessario fare una riflessione posteriore a questi terribili eventi con l'intenzione di maturare una soluzione ponderata e priva dal "vizio" della fretta. Impalcare promesse sulla base di questa criticità, che di recente ha nuovamente messo in risalto la sua presenza, è da ritenersi ripugnante e vergognoso, poiché cavalcare l'onda dell'odio che segue al dolore è sintomo di un vile sfruttamento delle rabbie del momento.

Trattare il passaggio a livello come un fantoccio da dare alle fiamme per avere consenso è tanto inutile quanto deleterio. Diversamente da quelli che sono i temi capaci di offrire facili slogan, la trattazione delle meccaniche dietro il suicidio del quasi cinquantenne Barlettano, notizia battuta da alcune altre testate che hanno dimenticato deontologia e rispetto, sembra quasi stato dimenticato, come se ci fossero drammi di serie A e di serie B. Anche sui temi del lavoro e del disagio sociale la politica dovrebbe interrogarsi e muovere delle proposte chiedendosi sul perché certi eventi accadono sempre più frequentemente, ed evitando la trappola di voler parlare di temi "caldi" solo perché su quelli è più semplice avere consenso. Credo che dovremmo stringerci in una pacata riflessione su questi ultimi eventi che ci hanno scosso, trovando la forza di superare il dolore e affrontare questi argomenti non solo sui social ma anche nelle sedi e con le personalità competenti.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Passaggio a livello
Altri contenuti a tema
4 Verso due anni dal cantiere di via Andria, i residenti sono esasperati Verso due anni dal cantiere di via Andria, i residenti sono esasperati La protesta di alcuni cittadini dopo l'ulteriore stop ai lavori
1 Passaggi a livello via Andria e via Veneto, arriva ordinanza Passaggi a livello via Andria e via Veneto, arriva ordinanza Sarà istituito il divieto di sosta con rimozione dalle ore 0.00 alle 24.00
1 Lavori in via Andria e via Callano, residenti in protesta Lavori in via Andria e via Callano, residenti in protesta Il comitato di cittadini chiede soluzioni al problema dei varchi pedonali
1 Esenzione tributi per i residenti di via Andria e via Callano: arriva la proposta Esenzione tributi per i residenti di via Andria e via Callano: arriva la proposta Coalizione Civica: «Che si dia subito seguito ai lavori di realizzazione del varco»
Passaggio pedonale via Andria: «L'accusa di abbandono è ingiusta» Passaggio pedonale via Andria: «L'accusa di abbandono è ingiusta» Lo studio di fattibilità per la realizzazione del progetto è al vaglio di Ferrotramviaria
1 Cantiere di soppressione del passaggio a livello di Via Andria, sia "fatta luce" Cantiere di soppressione del passaggio a livello di Via Andria, sia "fatta luce" Sempre più disagi per i residenti ormai esasperati: un problema anche per la sicurezza
1 Soppressione passaggi a livello a Barletta, «merito ai cittadini» Soppressione passaggi a livello a Barletta, «merito ai cittadini» Interviene il consigliere comunale Rocco Dileo: «Presto una nuova viabilità e maggiore sicurezza»
Soppressione passaggi a livello, buone notizie per i residenti su passaggio pedonale Soppressione passaggi a livello, buone notizie per i residenti su passaggio pedonale Chiarimenti sullo stato di avanzamento dei lavori sono stati chiesti dal sindaco Cannito ai rappresentanti di RFI
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.