Canne della Battaglia
Canne della Battaglia

«La grande bellezza di Barletta offuscata dall’assenza di Canne della Battaglia»

Il sito archeologico assente nella trasmissione Linea Verde Life

«La grande bellezza di Barletta offuscata dall'assenza del sito archeologico e paesaggistico di Canne della Battaglia. Questo il risultato, questo l'amaro commento dopo aver visto su Rai Uno la puntata di Linea Verde Life andata in onda sabato scorso 10 aprile.

Negare al pubblico di tutta Italia la visione unitaria ed inclusiva del nostro Territorio: di chi la colpa?

A giudicare dal comunicato stampa diffuso come annuncio dal Comune, le responsabilità (oggettive e soggettive) dell'amministrazione sembrano ricondursi agli autoelogiativi commenti di sindaco ed assessore al turismo. Entrambi accomunati nelle dichiarazioni di un compiacimento autoreferenziale di dubbia sostanza se paragonato agli effetti provocati in termini di restituzione al grande pubblico nazionale del "chi siamo".

Ben diverso era nella visione che ha accompagnato lo sviluppo del turismo sul Territorio quando la terzietà di scelte, idee, concetti ed operatività pratica era affidata all'Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Barletta e Canne della Battaglia. Dove, nello stesso nome, l'unitarietà del Territorio era posta come indice di un coinvolgimento totalizzante e che offriva ai visitatori le opportunità complessive dell'accoglienza a 360° gradi.

E che poi questa dose di autoreferenzialità sia stata iniettata nell'opinione pubblica durante le ore della polemica sul caso del supermercato in costruzione vista Castello sembra davvero il massimo di un atteggiamento presuntuoso quanto discriminatorio proprio verso la cittadinanza.

A chi spetta la valorizzazione di Canne della Battaglia se non al Comune di Barletta in forza della convenzione stipulata nell'assegnare i rispettivi compiti, doveri e funzioni con il Ministero della Cultura? Una domanda che resterà senza risposta.

L'assenza di un minimo riferimento al sito archeologico e paesaggistico di Canne della Battaglia è stata una caratteristica dello "story board" in questa trasmissione, servizio pubblico Rai, dedicata alla Provincia di Barletta Andria Trani dove l'unico sito archeologico a conduzione dello Stato è proprio il Parco archeologico di Canne della Battaglia.

Oltre che chiedere spiegazioni e doverosi chiarimenti direttamente alla Rai (cosa che abbiamo fatto), resta l'amara constatazione che, proprio dal Comune e per esso dall'amministrazione comunale e per essa dai dirigenti (gli stessi coinvolti nel caso del supermercato vista Castello), la frattura di Canne della Battaglia dalle unitarie politiche del turismo e della valorizzazione dei Beni Culturali come forza attrattiva del Territorio nella ripresa post Covid-19 inchioda la Giunta Cannito ad ulteriori e ben più gravi di responsabilità dovute al totale crollo della fiducia presso la Cittadinanza. Un'altra presa in giro ad allungare l'elenco delle brutte figure che nemmeno l'emergenza sanitaria può far digerire».

Nino Vinella, giornalista
Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia ODV
Archeoclub d'Italia APS Canne della Battaglia Barletta
  • Canne della battaglia
Altri contenuti a tema
Riconoscimento storico per Canne della Battaglia durante il congresso a Roma Riconoscimento storico per Canne della Battaglia durante il congresso a Roma Si è svolto venerdì 22 ottobre presso l'Università La Sapienza
“Sviluppi Turistici tra Barletta e l’Ofanto passando da Canne” “Sviluppi Turistici tra Barletta e l’Ofanto passando da Canne” Una lettera a firma del perito agrario Giuseppe Dargenio
Storia e natura a Canne della Battaglia Storia e natura a Canne della Battaglia Uva e fichi d'India in assaggio durante l'evento proposto dall’Associazione culturale Wolakota
1 Barletta torna su Rai 1, oggi appuntamento con il programma "Linea Verde Estate" Barletta torna su Rai 1, oggi appuntamento con il programma "Linea Verde Estate" La nota di Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia e Archeoclub
Parco Naturale Regionale del Fiume Ofanto, un progetto per Canne della Battaglia Parco Naturale Regionale del Fiume Ofanto, un progetto per Canne della Battaglia Lettera del perito agrario Giuseppe Dargenio
Continuano gli incendi a Canne della Battaglia: ulivi in fiamme Continuano gli incendi a Canne della Battaglia: ulivi in fiamme La Prefettura dichiara massima attenzione
1 Canne della Battaglia, il senatore Quarto: «Tutti dovrebbero avere a cuore quel sito» Canne della Battaglia, il senatore Quarto: «Tutti dovrebbero avere a cuore quel sito» L'intervento dell'onorevole del Movimento 5 stelle
19 pini danneggiati dagli incendi nei pressi di Canne della Battaglia 19 pini danneggiati dagli incendi nei pressi di Canne della Battaglia La note della capogruppo del M5S Grazia Di Bari all’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.