Guardia costiera Trani
Guardia costiera Trani
Cronaca

Trovato ordigno bellico in mare, dichiarato pericolo per l'incolumità pubblica

La Marina Militare lo fa brillare nelle acque antistanti il castello di Trani. La zona di mare è tornata liberamente fruibile

In meno di 24 ore dalla segnalazione alla Guardia Costiera il nucleo SDAI della Marina Militare, con l'ausilio della motovedetta CP539, ha individuato, rimosso e fatto brillare un residuato bellico di fronte alla costa a nord di Trani. L'ordigno, un proiettile di grosso calibro PGC, era adagiato a quasi 7 metri sul fondo del mare, a 800 metri dal litorale nord di Trani, nei pressi del castello svevo, a 0,7 miglia dal molo di San Nicola, ed era da considerarsi pericoloso per la pubblica incolumità.

Dopo aver segnalato la sua presenza alla Prefettura di Bari, quest'ultima ha chiesto al Comando in Capo della Marina Militare di Taranto l'invio del personale specializzato nel brillamento, avvenuto sotto il controllo della della Guardia Costiera che ha garantito lo sgombero dello specchio acqueo interessato. Dieci i militari complessivamente impegnati nell'operazione. Subito dopo è cessato l'allarme e la zona di mare è tornata liberamente fruibile.

Il tutto è stato coordinato dall'ufficio circondariale marittimo di Barletta.
6 fotoOrdigno bellico fatto brillare
Ordigno bellico fatto brillareOrdigno bellico fatto brillareOrdigno bellico fatto brillareOrdigno bellico fatto brillareOrdigno bellico fatto brillareOrdigno bellico fatto brillare
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Guardia Costiera
  • Trani
  • Mare
  • Ordigno esplosivo
Altri contenuti a tema
«Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» «Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» Barletta celebra la Giornata del Mare 2022 con gli studenti delle scuole
Barletta partecipa alla "Giornata nazionale del mare e della cultura marinara” Barletta partecipa alla "Giornata nazionale del mare e della cultura marinara” Durante la giornata verrà rilasciata in mare una tartaruga caretta-caretta
Mare inaccessibile di Barletta Mare inaccessibile di Barletta «La manutenzione deve essere garantita 365 giorni l'anno, per consentire l'accesso al mare anche nei mesi primaverili ed invernali»
Plastica anni '70 sulla spiaggia di Barletta: c'è ancora il prezzo in lire Plastica anni '70 sulla spiaggia di Barletta: c'è ancora il prezzo in lire Veri e propri reperti vintage ritrovati sulle coste pugliesi
Quaranta tonnellate di pesce sequestrato a Barletta dalla Guardia Costiera Quaranta tonnellate di pesce sequestrato a Barletta dalla Guardia Costiera L'operazione "Atlantide" ha riguardato diversi centri su scala nazionale
Sequestro costa sud di Barletta, i rifiuti verranno analizzati Sequestro costa sud di Barletta, i rifiuti verranno analizzati Al termine si valuterà l'eventuale messa in sicurezza e bonifica del sito
6 Rifiuti sulla costa di Barletta, zona Belvedere finisce sotto sequestro Rifiuti sulla costa di Barletta, zona Belvedere finisce sotto sequestro Erano stato trovate macerie edili, tra cui anche amianto
Carcassa di animale marino spiaggiata a Barletta, allertato il WWF Carcassa di animale marino spiaggiata a Barletta, allertato il WWF Potrebbe trattarsi di un raro esemplare di foca monaca
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.