Rosa Barone M5S
Rosa Barone M5S
Politica

Rosa Barone (M5S) entra nella giunta Emiliano con il placet di Vito Crimi

«Esiste una buona politica che si ritrova su obiettivi comuni, stabiliti prima del voto e consacrati dalla legittimazione popolare»

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha nominato componente della Giunta Regionale la Consigliera Regionale Rosa Barone, con delega "Welfare, Politiche di benessere sociale e pari opportunità, Programmazione sociale ed integrazione socio-sanitaria".

«Esiste una buona politica - dichiara il presidente Emiliano - che parla di programmi, di persone, di scelte condivise. Che si ritrova su obiettivi comuni, stabiliti prima del voto e consacrati dalla legittimazione popolare, attraverso percorsi trasparenti, pubblici, rivolti solo ed esclusivamente al bene comune. L'allargamento della nostra Giunta al Movimento 5 Stelle nasce con questo spirito.

Ringrazio la maggioranza di centro sinistra per aver accompagnato questo processo con lo sguardo sempre rivolto in avanti e animo costruttivo e inclusivo. E ringrazio il Movimento 5 Stelle, a cominciare dal capo politico Vito Crimi che oggi ha ripercorso i passi istituzionali e i valori comuni che ci hanno condotto sino a qui. Spero che questo percorso possa trovare adesso un'ulteriore spinta anche dalla base del Movimento, perché più uniti saremo, più forte sarà la voce della Puglia in Italia e in Europa.

Siamo pronti a iniziare un confronto serrato non solo con le forze politiche di maggioranza ma anche con il popolo degli elettori che hanno consentito alla Puglia di proseguire il suo cammino rivoluzionario. Il popolo pugliese è un cervello collettivo che deve trovare continuo ascolto e condivisione nella sintesi della democrazia diretta, caratteristica delle liste civiche e del M5S, con la democrazia rappresentativa, incarnata dalle istituzioni e dai partiti. Sono pronto a girare la Puglia per incontrare anche coloro ai quali non abbiamo ancora saputo spiegare l'importanza per la Puglia e per l'Italia di questa sperimentazione politica umile e aperta».

«Mentre assistiamo a una crisi di Governo assurda, causata da scelte irresponsabili, altrove la politica continua a lavorare e a costruire nell'interesse dei cittadini - sottolinea Crimi - Accade in Puglia, dove a seguito delle elezioni regionali i consiglieri eletti del MoVimento 5 Stelle hanno deciso di avviare un confronto costruttivo con il presidente della Regione Emiliano e la sua maggioranza. Un confronto basato su temi e programmi. È stata una decisione ponderata, che ho ritenuto di autorizzare perché frutto della volontà di incidere maggiormente nella vita della comunità pugliese dopo la prima esperienza del MoVimento in Consiglio regionale, ed orientata verso obiettivi comuni e perseguibili per i cittadini di tutta la Puglia. I nostri consiglieri regionali hanno chiesto di mettere al primo posto i cittadini pugliesi e le loro esigenze, e per questa ragione hanno iniziato a costruire un percorso di dialogo finalizzato a realizzare interventi che il Movimento ha sempre promosso. Certo, dall'opposizione si possono portare avanti le proprie battaglie, ma per quanto giuste e condivisibili esse siano la possibilità di incidere concretamente è ridotta».

«Il nostro gruppo consiliare ha adesso la possibilità di incidere maggiormente - conferma Crimi - entrando sia in maggioranza che nella giunta. Contestualmente, ai nostri consiglieri è stato proposto un incarico da assessore regionale. La scelta sarà sottoposta al voto degli iscritti, che avverrà tra alcuni giorni. Tuttavia, è dall'atto della formazione della giunta pugliese che la giunta è priva di un assessore, e questa situazione non fa il bene dei cittadini pugliesi. Pertanto ho autorizzato i nostri consiglieri ad accettare la proposta, con riserva. Il voto dei nostri iscritti in Puglia potrà poi confermare o meno questa scelta, e la loro decisione sarà insindacabile».

Non mancano però le prime polemiche. Fratelli d'Italia in una nota scrive: «Potremmo commentare e biasimare questo squallidissimo teatrino politico che va avanti ormai da tempo, e che ha visto prima la nomina di un altro grillino, Cristian Casili, in quota maggioranza, a vice presidente della massima assise pugliese, e poi giocare con le Commissioni e vedere i grillini occupare i posti dell'opposizione. Francamente di giochi di poltrone in questi anni ne abbiamo visti tanti, tanti voli di quaglia da una parte all'altra, ma uno spettacolo simile da chi nella passata legislatura era più feroce di un censore e più moralista di un santo, proprio non ce lo aspettavamo. Non ci sfugge che Emiliano faccia tutto questo per stringere ancora di più il suo patto con l'ex premier Giuseppe Conte, anche a scapito del partito che lo ha eletto due volte alla Regione, il Pd. Ma non capiamo perché lo facciano i colleghi del Movimento 5 Stelle che, non più tardi della campagna elettorale che si è conclusa 4 mesi fa, hanno dichiarato ai pugliesi: Mai con Emiliano».
  • Regione Puglia
  • Michele Emiliano
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
A Barletta somministrate 686 terze dosi di vaccino solo sabato A Barletta somministrate 686 terze dosi di vaccino solo sabato Sono state più di 3mila le somministrazioni nella Bat
Covid, sensibile aumento dei ricoveri in Puglia Covid, sensibile aumento dei ricoveri in Puglia Gli attualmente positivi superano quota 4500
Vaccino ai bambini: in Puglia si parte il 16 dicembre Vaccino ai bambini: in Puglia si parte il 16 dicembre Le somministrazioni avverranno direttamente a scuola
Alfabetizzazione digitale, la Regione Puglia approva un progetto per educare gli anziani Alfabetizzazione digitale, la Regione Puglia approva un progetto per educare gli anziani L'obiettivo è ridurre il divario generazionale e promuovere l'invecchiamento attivo
Il contagio si diffonde: 369 nuovi casi positivi in Puglia Il contagio si diffonde: 369 nuovi casi positivi in Puglia Dato molto preoccupante: quasi il 15% dei ricoverati è in terapia intensiva
2 Cannito all'evento di Emiliano, il PD Barletta critica Cannito all'evento di Emiliano, il PD Barletta critica «Magari spera nel famoso ribaltone che già una volta non è andato a buon fine»
Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Nessun decesso registrato in Puglia nelle ultime ore
Covid, in Puglia al via le terze dosi per gli over 18 anni dal 1° dicembre Covid, in Puglia al via le terze dosi per gli over 18 anni dal 1° dicembre Nella Bat sono in aumento le prenotazioni per la somministrazione di richiamo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.