Lenzuolo bianco davanti alla Prefettura
Lenzuolo bianco davanti alla Prefettura
Istituzionale

No alle manifestazioni pubbliche in alcune aree della città: la direttiva del Comitato Provinciale

La decisione presa per la durata dello stato di emergenza dovuto alla pandemia da Covid-19

A seguito del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi lo scorso martedì 16 novembre, il Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante ha adottato una direttiva che individua le specifiche aree urbane ritenute sensibili nelle quali dovrà essere disposta la temporanea interdizione allo svolgimento di manifestazioni pubbliche per la durata dello stato di emergenza, in ragione della situazione pandemica, in conformità alla direttiva emanata nei giorni scorsi dal Ministro dell'Interno.

Nei Comuni di Barletta, Andria, Trani e Bisceglie sono individuate quali aree sensibili, a tal fine interdette allo svolgimento di ogni tipo di manifestazioni pubblica per la durata dello stato di emergenza, salvo deroghe in caso di manifestazioni istituzionali e/o religiose, tutte le aree centrali di particolare interesse nella vita della comunità, nonché le strade e le piazze dei centri storici che, per la presenza di un'elevata concentrazione di attività commerciali e di un consistente abituale transito di residenti e turisti, o per le ridotte dimensioni, presentino maggiori criticità.

Sono, altresì, interdette ad ogni tipo di manifestazione pubblica per la durata dello stato di emergenza le strade e le piazze ove sono ubicati obiettivi sensibili (es. sedi istituzionali, sedi giudiziarie, presidi territoriali di polizia, stazioni, presidi ospedalieri, scuole durante l'attività didattica, ecc.). Sono, altresì, individuate, le aree in cui è possibile prevedere manifestazioni limitatamente alla forma statica, pur nel rispetto delle prescrizioni finalizzate al rispetto delle misure anti Covid e delle capienze previste, nonché di ogni altra eventuale ulteriore prescrizione indicata dalla competente Questura a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica.
Si indicano di seguito le aree individuate per il Comune di Barletta, distinte secondo le tipologie sopraindicate:

COMUNE DI BARLETTA:
  • Aree temporaneamente interdette allo svolgimento di manifestazioni pubbliche per la durata dello stato di emergenza, salvo deroghe in caso di manifestazioni istituzionali e/o religiose: Centro storico come individuato nell'art. 7 del Regolamento Comunale di Polizia e Sicurezza Urbana; Corso Vittorio Emanuele e Corso Garibaldi (per il tratto non compreso nel punto precedente); Piazza Aldo Moro; Piazza Caduti in guerra; Giardini del Castello Svevo; Piazza Conteduca - Area Stazione ferroviaria; Vie e piazze con ubicazione di obiettivi sensibili (come sopra richiamati)
  • Aree nelle quali è possibile svolgere manifestazioni esclusivamente in forma statica: Parco dell'Umanità
Ogni altra area non ricompresa nelle tipologie precedenti può essere liberamente utilizzata per lo svolgimento di qualsiasi tipo di manifestazione pubblica, anche in forma dinamica, ferma rimanendo l'applicazione ed il rispetto delle prescrizioni finalizzate al rispetto delle misure anti Covid e delle capienze previste, nonché di ogni altra eventuale ulteriore prescrizione indicata dalla competente Questura a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica.

Eventuali manifestazioni che verranno preannunciate in altri comuni della provincia saranno sottoposte all'attenzione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, per le conseguenti valutazioni alla luce della direttiva in argomento. Le presenti indicazioni, per la loro valenza generale, potranno trovare applicazione non soltanto per manifestazioni di protesta per le misure emergenziali dettate dal COVID-19, ma anche per pubbliche manifestazioni attinenti ad ogni altra tematica.


  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
Sicurezza nelle discoteche, sindaci al flash mob al Demodé di Modugno Sicurezza nelle discoteche, sindaci al flash mob al Demodé di Modugno I primi cittadini chiedono il "daspo per i violenti" dopo i fatti delle ultime settimane
Sicurezza nelle discoteche: sottoscritto il Protocollo d'Intesa Sicurezza nelle discoteche: sottoscritto il Protocollo d'Intesa Previste anche campagne di sensibilizzazione per i giovani
Omicidio Lasala, interviene anche il sindaco di Andria: «Agire subito per dare tranquillità alle nostre Comunità» Omicidio Lasala, interviene anche il sindaco di Andria: «Agire subito per dare tranquillità alle nostre Comunità» Le parole di Giovanna Bruno: «È un dolore generato da un atto di ferocia inaudita»
10 L'altro lato di Barletta, la tragedia che deve far riflettere la città L'altro lato di Barletta, la tragedia che deve far riflettere la città Dopo anni di lassismo e di allarmi inascoltati Barletta è chiamata ad un serio esame di coscienza
13 Accoltellato in pieno centro a Barletta, ma non è solo una questione di sicurezza Accoltellato in pieno centro a Barletta, ma non è solo una questione di sicurezza La Confesercenti Bat chiede un nuovo incontro con il Prefetto
19 Un presidio di polizia fisso nel centro storico di Barletta Un presidio di polizia fisso nel centro storico di Barletta Le decisioni della Prefettura dopo l’accoltellamento di questa notte
30 Ferragosto, controlli delle forze dell'ordine a Barletta Ferragosto, controlli delle forze dell'ordine a Barletta Saranno mirati nei luoghi di aggregazione come le spiagge, e rafforzati nelle fasce orarie notturne
Sicurezza nei luoghi di lavoro, task force in Prefettura a Barletta Sicurezza nei luoghi di lavoro, task force in Prefettura a Barletta Maggiori controlli nel settore dell'agricoltura e delle piccole e medie imprese
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.