Mons. Giovan Battista Pichierri
Mons. Giovan Battista Pichierri
Religioni

Il vescovo contro il governatore: «Rispetti i ruoli»

Monsignor Pichierri contrariato dal commento di Vendola al documento Cei sul sud

«Sia rispettoso del ruolo dei vescovi e come noi vescovi non entriamo nel merito dei problemi politici, Vendola non faccia invasione di campo e rispetti l'autonomia di giudizio dei vescovi che parlano sempre per il bene comune». A dirlo è Giovanni Battista Pichierri, vescovo della diocesi di Trani, Barletta, Bisceglie e Nazareth, intervistato dal giornalista Bruno Volpe che raccoglie e pubblica l'intervista sul giornale "Pontifex".

Il vescovo è interpellato all'indomani delle dichiarazioni del governatore pugliese sul documento della Cei, la Conferenza episcopale italiana, di qualche giorno fa', nel quale i vescovi sottolineano un presunto legame tra disoccupazione nel mezzogiorno d'Italia, criminalità e politica. A tale documento Vendola aveva risposto consigliando ai vescovi di guardare anche al nord. «Un amministratore di lunghe vedute - gli contesta Pichierri - deve sempre saper fare autocritica, perché nessuno é perfetto in alcun campo e i politici pure sbagliano come qualsiasi persona, dunque sappiano accettare affettuosi rilievi, specie se arrivano dai vescovi la cui autonomia va rispettata».

Il vescovo poi parla nello specifico della Puglia, ricorda lo scandalo sulla sanità e alla domanda del giornalista su quale sia il «candidato ideale per i cattolici", Pichierri risponde che "deve essere capace, serio, onesto e retto, poi nei limiti del possibile, anche nella sua traiettoria personale e privata, coerente sempre e in tutto con i valori del cattolicesimo e del vangelo».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.