Conferenza di presentazione per la candidatura di Santa Scommegna. <span>Foto Mario Sculco</span>
Conferenza di presentazione per la candidatura di Santa Scommegna. Foto Mario Sculco
Politica

Il Pd di Barletta sulle liste, Cascella: «Grave non candidare Assuntela Messina»

La sezione cittadina del Partito democratico critica le scelte nazionali

«La decisione di non candidare Assuntela Messina nelle liste del Pd è un duro colpo per la nostra comunità». Ad intervenire all'indomani della chiusura delle liste del Partito democratico che concorreranno per un seggio alla Camera e al Senato alle elezioni politiche del prossimo 25 settembre è Rosa Cascella, segretario cittadino del Pd di Barletta.
«In primo luogo - prosegue Cascella - perché non si riconosce l'ottimo lavoro svolto in questi anni da Messina prima come Senatrice e poi come Sottosegretario alla transizione digitale. Un compito importante e di prestigio che Assuntela Messina ha svolto con rigore e serietà, apprezzata dal Ministro Colao e dal Governo Draghi in tutte le sua componenti. In secondo luogo perché, ancora una volta, è stato negato il ruolo centrale, vitale, strategico dei territori in favore di altre e meno condivisibili logiche. L'ingiusta scelta effettuata dai vertici locali e nazionali del PD priva Barletta del vertice più alto raggiunto nella scorsa legislatura e, di fatto, priva il Pd e il centrosinistra barlettano di rappresentanza nella prossima.

Ancora: il Pd, in primis il segretario Enrico Letta, durante la campagna elettorale per le amministrative aveva puntato su moltissime candidate donne alla carica di Sindaco. E a Barletta, anche in virtù di questo nobile intento, la nostra scelta era ricaduta su Santa Scommegna. Anche in quella occasione Assuntela Messina è stata in campo come sostenitrice in prima linea della scelta condivisa con il segretario Letta. Ma questo desiderio di rinnovamento al femminile del Pd si è ora completamente arenato in Puglia: tutti i capolista, alla Camera come al Senato, sono uomini. Quindi, di nuovo, altre logiche e altre priorità, durante la compilazione di queste liste per le Politiche, hanno superato le buone intenzioni sulla pari rappresentanza di genere che avevano invece animato il PD nazionale e regionale alle Comunali.

Proprio i criteri di rispetto e rappresentanza del territorio, di tutela dei rappresentanti istituzionali uscenti e di valorizzazione della presenza femminile erano stati indicati dal nostro circolo cittadino come priorità assolute per le candidature. Siamo rimasti inascoltati, siamo stati ignorati e, come detto, Assuntela Messina non sarà candidata in Parlamento. Una scelta grave, di cui i vertici del Partito, a livello regionale e nazionale, dovranno rendere conto.

Ad Assuntela Messina porgiamo pubblicamente a nome della comunità del Pd, ma anche di tutti i progressisti, e della città intera, un ringraziamento per il lavoro svolto, come recita la Costituzione, con disciplina e onore. La sua energia è la nostra energia e continueremo a lavorare assieme a un progetto di innovazione e di progresso per la nostra Città, la nostra Regione, il nostro Paese».
  • Assuntela Messina
  • Rosa Cascella
  • PD
Altri contenuti a tema
1 PD Barletta: «Il Comune non nomina un perito demaniale, chiediamo risposte» PD Barletta: «Il Comune non nomina un perito demaniale, chiediamo risposte» Intervengono i consiglieri di opposizione: «È urgente che l’amministrazione dia risposte ai proprietari dei terreni»
Elezioni, a causa dei riconteggi non scatta il seggio per Marcello Lanotte Elezioni, a causa dei riconteggi non scatta il seggio per Marcello Lanotte Un seggio in meno per il nostro collegio plurinominale alla Camera
29 L’inaspettata (ma neanche tanto) rinascita del M5S a Barletta e in tutto il Sud L’inaspettata (ma neanche tanto) rinascita del M5S a Barletta e in tutto il Sud Rimonta grillina figlia del nuovo corso e della popolarità di Conte, altro che Reddito di Cittadinanza
PD Barletta: «È stata una sconfitta dolorosa e annunciata» PD Barletta: «È stata una sconfitta dolorosa e annunciata» «Saremo forza di opposizione a Roma»
Barletta avrà due parlamentari: sono Dario Damiani e Marcello Lanotte Barletta avrà due parlamentari: sono Dario Damiani e Marcello Lanotte Damiani riconfermato al Senato, nulla da fare per Stella Mele (Fratelli d'Italia)
Elezioni, conteggi plurinominali: chi saranno i barlettani in Parlamento Elezioni, conteggi plurinominali: chi saranno i barlettani in Parlamento Per Damiani e Lanotte manca solo l'ufficialità, in bilico Stella Mele
Fratelli d'Italia ha vinto: Giorgia Meloni sarà primo premier donna Fratelli d'Italia ha vinto: Giorgia Meloni sarà primo premier donna Il commento della leader dopo il successo elettorale
Elezioni politiche 2022, i risultati dai seggi di Barletta Elezioni politiche 2022, i risultati dai seggi di Barletta Aggiornato alle ore 07.20
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.