Cattedrale di Barletta
Cattedrale di Barletta
Politica

Il centrodestra che non sostiene Cannito fonda il "cantiere delle idee per Barletta"

La nota delle segreterie cittadine di Lega, Forza Italia, Democrazia Cristiana, Lealtà e Progresso, Scelta Popolare e Noi con L'Italia

Si è tenuto il 18 giugno un incontro tra le segreterie cittadine di Lega, Forza Italia, Democrazia Cristiana, Lealtà e Progresso, Scelta Popolare e Noi con L'Italia, vale a dire le forze politiche di centrodestra che non sostengono la fallimentare Amministrazione Cannito, al fine di promuovere un percorso di condivisione con le forze produttive e libere presenti nella città di Barletta e condividere le iniziative necessarie a coinvolgere le energie migliori presenti nella città di Barletta.

«Siamo lieti - dicono dalle segreterie - di iniziare questo percorso politico insieme, con l'obiettivo di offrire alla città una visione di sviluppo e crescita economica, sociale e culturale. Le potenzialità di Barletta sono molteplici, ma rimangono inespresse. Per questo riteniamo che la strada da percorrere sia quella del coinvolgimento nel circuito della politica locale di imprenditori, liberi professionisti, commercianti e uomini liberi, che abbiano la voglia e l'intraprendenza per responsabilizzarsi e garantire la crescita di Barletta, scendendo in campo da protagonisti e non da seconde linee a cui spacciare un diritto per un privilegio, una concessione o un favore.

Occorre ripristinare la trasparenza, l'imparzialità e la condivisione nella gestione della cosa pubblica, perché i barlettani sono ormai demotivati e stanchi di subire decisioni senza senso, o con motivazioni clientelari o affaristiche, prese da qualcuno solo per continuare a galleggiare. I barlettani auspicano che a prendersi cura di Barletta siano donne e uomini che la amano e la rispettano, che sappiano salvaguardarla, ma soprattutto valorizzarla e renderla ancor più bella di quanto già non sia.

Stiamo attraversando un periodo molto delicato a causa della pandemia; questo è il momento della ripartenza, un'opportunità per rilanciare la nostra economia, il nostro turismo la nostra bella città. Ma abbiamo bisogno di persone che non si girino di spalle facendo finta di saper nulla davanti ai problemi. Noi ci siamo e chiediamo aiuto alla gente libera di questa nostra amata Barletta»
  • Forza Italia
  • Democrazia Cristiana
Altri contenuti a tema
1 Forza Italia, inizia in Puglia la campagna elettorale Forza Italia, inizia in Puglia la campagna elettorale Si è concluso ieri un primo ciclo di incontri: la nota di D'Attis e Damiani
1 «Buon lavoro a Marcello Lanotte e al gruppo consiliare di Forza Italia» «Buon lavoro a Marcello Lanotte e al gruppo consiliare di Forza Italia» Intervengono Damiani e D'Attis: «Insieme scriveremo nuove pagine per il futuro della città»
Composto il gruppo consiliare di Forza Italia a Barletta Composto il gruppo consiliare di Forza Italia a Barletta Il gruppo ha indicato Antonio Comitangelo come capogruppo e Giovanni Ceto come vice capogruppo
Forza Italia: «Buon lavoro alla nuova giunta, uniti per la città» Forza Italia: «Buon lavoro alla nuova giunta, uniti per la città» Nota del commissario regionale di Forza Italia, Mauro D’Attis, e del vice commissario, Dario Damiani
Inchiesta sanità, D'Attis e Damiani: «Vogliamo una Puglia libera dal sistema Emiliano» Inchiesta sanità, D'Attis e Damiani: «Vogliamo una Puglia libera dal sistema Emiliano» Il commento degli esponenti di Forza Italia
Elezioni Barletta, Forza Italia: «Abbiamo vinto noi e ha perso Emiliano» Elezioni Barletta, Forza Italia: «Abbiamo vinto noi e ha perso Emiliano» Il commento di Mauro D’Attis, commissario regionale di Forza Italia
Imprenditoria e crescita, tra i temi di Forza Italia anche quello fiscale Imprenditoria e crescita, tra i temi di Forza Italia anche quello fiscale Presentato in Parlamento un emendamento con la possibilità di una rottamazione quarter
1 La senatrice Licia Ronzulli a Barletta per sostenere Cannito La senatrice Licia Ronzulli a Barletta per sostenere Cannito «Abbiamo bisogno di liberare Barletta e restituirla ai cittadini»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.