Damiani, Lanotte e Mele
Damiani, Lanotte e Mele
Politica

Elezioni, conteggi plurinominali: chi saranno i barlettani in Parlamento

Per Damiani e Lanotte manca solo l'ufficialità, in bilico Stella Mele

Mentre si attende il conteggio definitivo dei voti e la definitiva ripartizione dei seggi, è già possibile delineare chi saranno i prossimi parlamentari barlettani.

Per i due forzisti Dario Damiani e Marcello Lanotte manca solo l'ufficialità, ma un posto in Parlamento per loro sarebbe già confermato. Damiani, secondo nel listino plurinominale al Senato nel collegio Puglia - P01, scatta in seguito alla vittoria della senatrice Licia Ronzulli - prima nel listino pugliese - nel suo collegio uninominale Lombardia - U02 (Como). Lanotte invece diventa deputato in quanto al primo posto nel collegio plurinominale Puglia - P01 (Foggia-Cerignola-Andria): il neo parlamentare potrebbe mantenere o lasciare il suo ruolo di consigliere comunale a Barletta, ma considerando per di più che Lanotte al momento è anche presidente del consiglio comunale, forse la massima assise cittadina sarà chiamata a scegliere un nuovo presidente del consiglio. In caso di rinuncia al posto di consigliere, come primo dei non eletti in Forza Italia ci sarebbe Michele Napoletano (prima di lui, Pier Paolo Grimaldi e Antonella Crescente sono attualmente assessori della giunta Cannito).

Situazione più complessa per Stella Mele: al Senato per Fratelli d'Italia dovrebbero scattare in Puglia due o al massimo tre seggi. L'esponente barlettana era al quarto posto nel listino plurinominale. Tuttavia qualche spiraglio rimane, poiché Isabella Rauti - al secondo posto nel listino pugliese - ha conquistato l'uninominale a Sesto San Giovanni. Nel caso in cui al partito della Meloni scattasse il terzo seggio, per la Mele potrebbe esserci una chance. Anche nel suo caso la scelta potrebbe essere quella di mantenere o lasciare il posto in consiglio comunale: in caso di rinuncia, la prima dei non eletti per Fratelli d'Italia è Martina Gorgoglione.

Per il momento comunque ancora nulla di ufficiale: bisognerà aspettare con pazienza il delinearsi a livello nazionale di seggi, preferenze, sorpassi e rinunce. Successivamente si potranno cogliere le conseguenze nel consiglio comunale cittadino.
Altri contenuti a tema
Elezioni, a causa dei riconteggi non scatta il seggio per Marcello Lanotte Elezioni, a causa dei riconteggi non scatta il seggio per Marcello Lanotte Un seggio in meno per il nostro collegio plurinominale alla Camera
29 L’inaspettata (ma neanche tanto) rinascita del M5S a Barletta e in tutto il Sud L’inaspettata (ma neanche tanto) rinascita del M5S a Barletta e in tutto il Sud Rimonta grillina figlia del nuovo corso e della popolarità di Conte, altro che Reddito di Cittadinanza
Barletta avrà due parlamentari: sono Dario Damiani e Marcello Lanotte Barletta avrà due parlamentari: sono Dario Damiani e Marcello Lanotte Damiani riconfermato al Senato, nulla da fare per Stella Mele (Fratelli d'Italia)
Fratelli d'Italia ha vinto: Giorgia Meloni sarà primo premier donna Fratelli d'Italia ha vinto: Giorgia Meloni sarà primo premier donna Il commento della leader dopo il successo elettorale
Elezioni politiche 2022, i risultati dai seggi di Barletta Elezioni politiche 2022, i risultati dai seggi di Barletta Aggiornato alle ore 07.20
Affluenza definitiva, per le elezioni politiche ha votato il 55,58% dei barlettani Affluenza definitiva, per le elezioni politiche ha votato il 55,58% dei barlettani Dato in discesa rispetto al 2018, quando votò il 68,58% degli aventi diritto
Affluenza ore 19, i votanti a Barletta per le politiche sono il 41,22% Affluenza ore 19, i votanti a Barletta per le politiche sono il 41,22% A livello regionale hanno votato il 42,09% dei pugliesi
Affluenza ore 12, per le elezioni politiche a Barletta ha votato il 16,85% Affluenza ore 12, per le elezioni politiche a Barletta ha votato il 16,85% Il dato in Puglia si attesta al di sopra del 16% nella prima rilevazione giornaliera
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.