Doronzo
Doronzo
Politica

Doronzo: «Cattiverie sul mio conto dopo uscita da progetto Lega»

Le ragioni che l'hanno portato a «fare un passo indietro»

«A distanza di neanche un mese dal mio passo indietro è iniziata una vera e propria macchina del fango nei miei riguardi - scrive in una nota il barlettano Francesco Doronzo - Ci tengo a chiarire apertamente gran parte delle motivazioni che mi hanno portato a lasciare e non appoggiare più la Lega ed il progetto di Matteo Salvini.

Innanzitutto ho scelto di fare un passo indietro vista la situazione caotica e priva di contenuti dell'organigramma provinciale e regionale che, in due anni e più, non ha mai reso protagonista Barletta. La poca considerazione della nostra città, nonostante la presenza di ben 4 concittadini, ha lasciato sorpresi negativamente molti di noi.

Politici improvvisati o transfughi di altri partiti hanno cominciato a crepare un assetto ben delineato che, piaccia o meno, presentava un programma che proponeva e non si limitava solo agli attacchi ai rivali ed alla mera demagogia. Inoltre, era già stata condivisa la scelta di spingere Flavio Basile, come unico candidato Lega di Barletta. Stranamente, dall'alto, ci è stata imposta la doppia candidatura. La doppia candidatura nella stessa città spacca l'elettorato ed avvantaggia i competitor delle altre città della provincia.

Ciò che immaginavo è che sarebbe partita, ed è partita, una gara a chi inventasse più dicerie sul mio conto. C'è chi ha parlato di accordi economici, accordi politici, chi ha parlato di favori famigliari dimenticandosi che nessuno della mia famiglia ha mai fatto politica e chi, in maniera più subdola, ha usato il mio nome per pubblicizzare la propria candidatura.

Ho deciso di chiarire pubblicamente le mie motivazioni dopo il tanto fumo negli occhi degno della peggiore classe politica, rivolgendomi a tanta gente che ha creduto nella Lega per il partito e per le persone barlettane che, nel bene e nel male, ci hanno messo la faccia».
  • Lega
Altri contenuti a tema
Lega, Michele Abruzzese abbandona il partito: «Tradito lo spirito che mi aveva spinto ad aderire» Lega, Michele Abruzzese abbandona il partito: «Tradito lo spirito che mi aveva spinto ad aderire» Abruzzese è stato il primo segretario della  Lega di Andria, lascia dopo una militanza durata oltre un lustro
Lega Barletta​, «noi alternativi a questa amministrazione» Lega Barletta​, «noi alternativi a questa amministrazione» Il segretario provinciale Grimaldi: «Non abbiamo consiglieri, né assessori che ci rappresentano»
4 Il barlettano Ruggiero Grimaldi commissario provinciale della Lega Il barlettano Ruggiero Grimaldi commissario provinciale della Lega Nominati i nuovi vertici del partito nella provincia di Barletta-Andria-Trani
Referendum giustizia, oggi un gazebo anche a Barletta Referendum giustizia, oggi un gazebo anche a Barletta L'iniziativa organizzata dalle sezioni cittadine di Lega e Forza Italia nei pressi della cattedrale
Bagarre dichiarazioni in consiglio comunale, una precisione di Lega Barletta Bagarre dichiarazioni in consiglio comunale, una precisione di Lega Barletta «Basile non fa più parte della Lega da mesi»
Risultati di spicco per i canottieri della Lega Navale Italiana Barletta Risultati di spicco per i canottieri della Lega Navale Italiana Barletta Gli atleti si sono distinti alla Winter Rowing Race 2021
3 Flavio Basile si dimette dalla Lega: «Non mi riconosco più nel movimento» Flavio Basile si dimette dalla Lega: «Non mi riconosco più nel movimento» Basile aveva già ritirato la sua candidatura alle Regionali. Dopo è stato caos nella segreteria barlettana
2 A Barletta è caos nella Lega dopo le Regionali: si dimette anche il segretario Mario Spera A Barletta è caos nella Lega dopo le Regionali: si dimette anche il segretario Mario Spera La decisione dopo le dimissioni del vice-segretario cittadino Francesco Doronzo e quelle di altri componenti della segreteria barlettana
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.