Elezioni
Elezioni
Politica

Crisi di governo, Draghi si dimette. Verso il voto in autunno

Si va verso lo scioglimento anticipato delle Camere

Il Governo di unità nazionale guidato da Mario Draghi ha terminato il suo tempo. La crisi parlamentare non ha trovato alcuno sbocco e il primo ministro, benché non sfiduciato, ha deciso di recarsi al Quirinale nella mattinata di giovedì 21 luglio per formalizzare le sue dimissioni davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il Capo dello Stato agirà secondo quanto previsto dalla Costituzione e in base alle sue prerogative incontrerà dapprima il presidente del Senato Elisabetta Casellati (16:30) e quindi il presidente della Camera Roberto Fico (17). Un passaggio doveroso ed essenziale ai fini dell'assunzione del provvedimento di scioglimento delle Camere, in base ai contenuti dell'articolo 88 della Carta Costituzionale: «Il presidente della Repubblica può, sentiti i loro presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse».

Mattarella potrebbe perciò rivolgersi agli italiani attraverso un messaggio e ufficializzare la scelta di chiudere anticipatamente la XVIII Legislatura.

Le elezioni politiche dovrebbero quindi tenersi domenica 25 settembre oppure il 2 ottobre con l'applicazione conseguente delle modifiche approvate tramite Referendum costituzionale nel 2020: saranno eletti 400 deputati e 200 senatori, un numero decisamente inferiore rispetto agli attuali 630 membri di Montecitorio e 315 di Palazzo Madama.

La corsa ad un posto in lista, naturalmente, è già scattata, con i parlamentari pugliesi uscenti a caccia della ricandidatura.
  • Elezioni
Altri contenuti a tema
Dopo lo scioglimento delle Camere, si andrà a votare il 25 settembre Dopo lo scioglimento delle Camere, si andrà a votare il 25 settembre Parte la campagna elettorale
Verso le elezioni, la geografia dei collegi in Puglia Verso le elezioni, la geografia dei collegi in Puglia Gli effetti della riduzione del numero dei parlamentari sul territorio
Costituente democratica: «Emiliano piega il PD al proprio volere» Costituente democratica: «Emiliano piega il PD al proprio volere» «No al tentativo di inquinare lo scenario politico attraverso il proliferare di liste civiche»
Elezioni provinciali, l'elenco dei candidati: Barletta commissariata assente dal voto Elezioni provinciali, l'elenco dei candidati: Barletta commissariata assente dal voto Nella città della Disfida si terrà il sorteggio per stabilire l'ordine sulla scheda elettorale
Perché a Barletta si respira aria di elezioni anticipate Perché a Barletta si respira aria di elezioni anticipate In attesa del prossimo consiglio comunale il centrosinistra lancia appelli
I 18enni potranno eleggere i senatori, cosa ne pensano gli onorevoli di Barletta? I 18enni potranno eleggere i senatori, cosa ne pensano gli onorevoli di Barletta? Plaudono Messina e Quarto mentre Damiani si è astenuto dal voto come i colleghi di Forza Italia
Seggi elettorali ai tempi del Covid, tra percorsi predefiniti e accessi contingentati Seggi elettorali ai tempi del Covid, tra percorsi predefiniti e accessi contingentati Il Ministero dell'Interno di concerto con quello della Salute ha emanato uno specifico protocollo: ecco tutte le norme da seguire
Elezioni Presidenziali tunisine, a Barletta aperto il seggio elettorale Elezioni Presidenziali tunisine, a Barletta aperto il seggio elettorale La comunità tunisina può recarsi presso la scuola "Principe di Napoli" dalle ore 8:00 alle 18:00
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.