Incontro formativo N.Garrone
Incontro formativo N.Garrone
Scuola e Lavoro

Come gestire una crisi epilettica a scuola? L'incontro al "Garrone" di Barletta

Uno scambio formativo tra esperti e docenti per gestire al meglio la situazione

Una nuova iniziata ha visto l'istituto Garrone e l'Asl Bt partecipi di un evento formativo sulla gestione delle crisi epilettiche a scuola. I docenti, più di 70, hanno partecipato con grande entusiasmo, motivati ad apprendere nuove nozioni per i loro studenti. Si è tenuto l'11 gennaio 2022 il primo incontro in cui il direttore del Distretto Sociosanitario 4 di Barletta Gaetano Bollino, il Direttore Amministrativo del Distretto 4 Raffaele Marino e il Dirigente scolastico del Garrone Antonio Francesco Diviccaro hanno introdotto l'argomento della gestione dei farmaci in ambito scolastico spiegandone l'importante risvolto sul piano sociale e scolastico.

I relatori Dott. Giovanni Dibuduo e dott.ssa Ilaria Alicino hanno illustrato nei dettagli il protocollo d'intesa firmato dalla Regione, ASL e Istituto Regionale Scolastico per poi approfondire l'argomento della epilessia e della gestione di una crisi epilettica in classe.

Perché l'epilessia?

Il fenomeno si aggira intorno all'1% della popolazione e nel 50% dei casi esordisce in età pediatrica con conseguenze negative sullo sviluppo psicomotorio e sul piano sociale. Considerando il fatto che non si hanno particolari segnali premonitori e che circa il 30 % delle crisi epilettiche si verifica in classe, c'è stata la necessità di portare queste competenze anche nelle scuole. Le manifestazioni presenti prima e durante la crisi possono essere molto diverse nelle diverse persone mentre tendono a presentare le stesse caratteristiche nella stessa persona.

Il 90% delle crisi dura meno di 2 minuti a volte però durano di più e rendono necessario un intervento farmacologico corretto e l'uso tempestivo dei farmaci specifici per interrompere la crisi ed evitare il ricovero e gravi conseguenze per il paziente.

Perché portare nuove competenze ai docenti?

Secondo una recente indagine della Lega Italiana contro l'epilessia oltre il 60% (2 insegnanti su tre) degli insegnanti non sa come intervenire e quali strategie e comportamenti seguire nel caso in cui un bambino sia colpito da una crisi. Gli esperti hanno realizzato semplici brochures da portare a casa in formato tascabile, affinché il personale possa conservarle per ogni evenienza e seguire il percorso più corretto, evitando comportamenti scorretti.
Incontro formativo N.Garrone - brochures


Dotati di manichino, hanno mostrato anche le procedure da seguire e permesso ai docenti di mettere in pratica le nozioni impartire. L'esercitazione è stata fondamentale per scrollare di dosso i timori relativi all'intervento. Questo momento è stato possibile grazie alla collaborazione delle infermiere altamente specializzate Caterina Lomuscio e Nicoletta Morella.
7 fotoIncontro formativo N.Garrone
Incontro formativo N.GarroneIncontro formativo N.GarroneIncontro formativo N.GarroneIncontro formativo N.GarroneIncontro formativo N.GarroneIncontro formativo N.GarroneIncontro formativo N.Garrone
Ogni scuola può chiedere alla ASL questo tipo di formazione per alcune patologie che in fase acuta prevedono l'intervento di personale non sanitario e che sono oltre l'epilessia: la crisi ipoglicemica, la crisi asmatica, crisi allergica grave. Ci auspichiamo la diffusione di queste iniziative nell'interesse della collettività.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • I.I.S.S. "N. Garrone"
  • Asl Bt
Altri contenuti a tema
Liceo artistico Nicola Garonne tra i finalisti del concorso del Politecnico di Milano Liceo artistico Nicola Garonne tra i finalisti del concorso del Politecnico di Milano PoliCultura è un progetto sullo sviluppo di narrazioni multimediali
Asl Bt incontra la delegazione CGIL Asl Bt incontra la delegazione CGIL «Una risposta migliore e non precaria rispetto ad assunzioni a tempo determinato»
Sanità service e internalizzazioni, la Fp Cgil Bat manifesta davanti alla sede della Asl Sanità service e internalizzazioni, la Fp Cgil Bat manifesta davanti alla sede della Asl Appuntamento ad Andria il 17 maggio. Ileana Remini: “Gli impegni non possono essere disattesi, servono risposte certe subito”
Donati fegato e reni grazie a un 81enne di Barletta Donati fegato e reni grazie a un 81enne di Barletta In vita aveva espresso la volontà di donare gli organi
Ospedale di Bisceglie: sospesi i ricoveri Covid in due reparti. I presidi di Andria e Barletta dovranno gestirsi i loro pazienti Ospedale di Bisceglie: sospesi i ricoveri Covid in due reparti. I presidi di Andria e Barletta dovranno gestirsi i loro pazienti La decisione a firma della Dg dott.ssa Tiziana Dimatteo e del Direttore Sanitario dott. Alessandro Scelzi
Psoriasi: l'ambulatorio di Barletta è l'unico prescrittore di farmaci biologici Psoriasi: l'ambulatorio di Barletta è l'unico prescrittore di farmaci biologici «Ha permesso un controllo ottimale della malattia, con tassi di risposta e regressione molto elevati»
Pasquale Caputo, dal 6 maggio ripercorrerà le orme di suo padre Pasquale Caputo, dal 6 maggio ripercorrerà le orme di suo padre Da Barletta per raggiungere Monaco e visitare i luoghi in cui è stato prigioniero suo padre
Radiologia: il congresso medico-scientifico a Barletta Radiologia: il congresso medico-scientifico a Barletta Proseguirà sino a giovedì 5 maggio
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.