Gara di Claudio con la Pro Kombat
Gara di Claudio con la Pro Kombat
Cronaca

Claudio e la sua passione per lo sport: «Ragazzo bravo e molto intelligente»

Il ricordo del maestro Francesco Curci, suo allenatore alla Pro Kombat di Barletta

Il suo desiderio era di lavorare per la sicurezza e la protezione degli altri, entrare nelle forze dell'ordine, e quel sogno era a un passo, ma la vita di Claudio Lasala è stata brutalmente interrotta da un fendente che è bastato per strappargli la vita. Nei ricordi degli amici e dei parenti abbiamo sentito pensieri bellissimi: il profilo di un bravo ragazzo, che di certo non meritava una fine così.

Era anche uno sportivo: faceva kick boxing e per tre anni si è allentato alla Pro Kombat di Barletta sotto la guida del maestro Francesco Curci, che esprime profondo dolore e tristezza per la scomparsa di Claudio.

«Sono davvero triste per Claudio, ma soprattutto arrabbiato con certi personaggi della città» scrive sui social il maestro Curci, che solo oggi ad alcuni giorni di distanza dal delitto è riuscito a trovare le parole per esprimere i suoi sentimenti dopo la morte del giovane.

«Ci hanno etichettato come una città violenta, io rispondo sì è vero, ma non è diversa da altre città d'Italia, la verità è che abbiamo una generazione di ragazzi educati male, a cominciare dalla famiglia che dovrebbe dare le prime basi, per poi finire alla nostra comunità che dovrebbe richiamare all'ordine chi si comporta male, e non voltando le spalle disinteressandosi di quanto accade sotto i nostri occhi. Quello che è successo a Claudio si poteva evitare se qualche "adulto" fosse intervenuto bloccando i ragazzi, riportandoli alla ragione, così si sarebbe evitata la tragedia. Non si riesce più a far capire ai ragazzi cosa è giusto e cosa è sbagliato» scrive il maestro.

«Claudio non meritava questo, lo ricordo come un bravissimo ragazzo, e non lo dico perché in questi casi è ciò che si dovrebbe dire, ma lui era davvero un bravo ragazzo, a tratti anche timido, in quella timidezza nascondeva tutta la sua intelligenza. Rispettava gli altri e soprattutto le regole, in questo video si nota anche quanto fosse corretto, lo portai a gareggiare e questa è la sua primissima gara dopo pochi mesi di palestra».

«Un ragazzo bravo e molto intelligente» ci ribadisce il maestro, con una passione per lo sport che sicuramente lo avrebbe aiutato anche nel corso per la Guardia di Finanza a cui stava partecipando. «Ogni volta che ne parlo ho i brividi» conclude Curci.
Social Video40 secondiGara di Claudio con la Pro Kombat
  • Pro Kombat
Altri contenuti a tema
Pro Kombat Barletta, il giovane Caputo in scena a Torino Pro Kombat Barletta, il giovane Caputo in scena a Torino Appuntamento sportivo prestigioso al Thai Boxe Mania
Bilancio positivo nonostante la sconfitta: uno su due per la Pro Kombat Bilancio positivo nonostante la sconfitta: uno su due per la Pro Kombat Vince il 17enne Caputo mentre viene sconfitto Davide Corcella a causa del ritiro per un taglio alla testa
Thai Extreme 2.0, i barlettani Corcella e Caputo sul ring del PalaMartino Thai Extreme 2.0, i barlettani Corcella e Caputo sul ring del PalaMartino Curci: «Per loro importante trampolino di lancio»
Vittoria ai punti e titolo conquistato per Lino Dicuonzo Vittoria ai punti e titolo conquistato per Lino Dicuonzo Conquista la finale del Titolo Regionale di Categoria (56kg) e stacca il pass per i Campionati Nazionali
Ragazzi d'oro per la Pro Kombat Barletta Ragazzi d'oro per la Pro Kombat Barletta Quattro atleti dell'associazione barlettana sul podio ai campionati regionali di Kick-boxing
Campionati nazionali raggiunti: vince ancora Lino Dicuonzo Campionati nazionali raggiunti: vince ancora Lino Dicuonzo Il pugile barlettano ha raggiunto l'obiettivo sconfiggendo il foggiano Francesco Dicarolo
5° Pro Kombat Fight Show, successo di pubblico e solidarietà al “PalaBorgia” 5° Pro Kombat Fight Show, successo di pubblico e solidarietà al “PalaBorgia” Lomurno conquista punti importanti per le selezioni Oktagon, raccolta fondi a sostegno dell’Ai.Bi
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.