Cronaca

Barletta, rifiuta il lavaggio del parabrezza, ne ricava calci e pugni

Arrestato marocchino dai Carabinieri per danneggiamento. L'extracomunitario aveva a suo carico un provvedimento di espulsione

Un lavavetri marocchino di 48 anni, Mustafa Nazit, è stato arrestato ieri pomeriggio dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Barletta per danneggiamento aggravato. I militari, giunti all'incrocio di via Foggia con via Parrilli, hanno soccorso un automobilista il quale ha riferito che mentre si trovava fermo al semaforo, è stato avvicinato da uno straniero, visibilmente ubriaco. Lo stesso ha chiesto insistentemente di poter lavare il vetro del mezzo. Di fronte al rifiuto del conducente, l'extracomunitario ha reagito violentemente colpendo la portiera ed il cofano dell'auto con calci e pugni.

I militari, constatati i danni al veicolo, si sono messi sulle tracce del 48enne rintracciandolo e bloccandolo, poco dopo, non lontano dai semafori. L'uomo, sprovvisto di documenti, è stato sottoposto ad accertamenti AFIS per poterne accertare l'identità. Sul suo conto è risultato anche un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di Perugia. Tratto in arresto lo stesso è stato associato presso la casa circondariale di Trani.


Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Carabinieri
  • Violenza
Altri contenuti a tema
Maxi sequestro di droga a Barletta grazie ad un "carabiniere a quattro zampe" Maxi sequestro di droga a Barletta grazie ad un "carabiniere a quattro zampe" Il cane Zilo del Nucleo Cinofili ha aiuto a scoprire 8 kg di marijuana in un condominio di Borgovilla
Mostrava soldi nei suoi video su TikTok, beccato dai Carabinieri di Barletta Mostrava soldi nei suoi video su TikTok, beccato dai Carabinieri di Barletta L’arrestato, ai domiciliari, registrava video in compagnia di altri soggetti: ora torna in carcere
Maxi operazione dei Carabinieri in provincia, in azione 50 militari e nucleo cinofili Maxi operazione dei Carabinieri in provincia, in azione 50 militari e nucleo cinofili Eseguite diverse misure personali e patrimoniali
Controlli straordinari anti-movida tra le strade del centro di Barletta Controlli straordinari anti-movida tra le strade del centro di Barletta I Carabinieri presidiano il centro storico con la stazione mobile
Ragazza aggredita, l'appello degli avvocati: «Smettete di far circolare il video» Ragazza aggredita, l'appello degli avvocati: «Smettete di far circolare il video» Scrivono i legali dei genitori della giovane vittima della violenza in strada
1 Ragazzina aggredita in strada, «siamo dinanzi ad un problema di deformazione educativa» Ragazzina aggredita in strada, «siamo dinanzi ad un problema di deformazione educativa» Interviene l'Ordine degli Psicologi sul caso di bullismo in strada a Barletta
1 Ragazzina schiaffeggia coetanea: inarrestabili condivisioni del video su Whatsapp Ragazzina schiaffeggia coetanea: inarrestabili condivisioni del video su Whatsapp Episodio di bullismo ripreso col telefonino
7 Barletta come nel "far west", tre omicidi in soli 6 mesi Barletta come nel "far west", tre omicidi in soli 6 mesi Il 43enne Giuseppe Tupputi ucciso nel suo bar nella sparatoria di ieri
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.