Stabilimenti balneari
Stabilimenti balneari
Cronaca

Barletta, addio serate in spiaggia

I controlli della Capitaneria di Porto hanno portato a diversi sequestri. Crisi per i lidi ubicati sul lungomare di ponente

È stato proprio il periodo di fine maggio, che ha causato la decimazione dei lidi presenti sulla litoranea di ponente di Barletta. Le strutture poste sotto sequestro, dalla Capitaneria di Porto, erano aree per le quali non sarebbero state rispettate le disposizioni circa la concessione e le leggi in materia. Questo ha causato una perdita netta non solo per coloro che frequentavano questi lidi, che di sera si trasformavano nei luoghi della salvezza dall'afa, ma anche per coloro che hanno investito ingenti somme di denaro per l'acquisto di forni, sedie e tavolini per aprirsi un'attività come la pizzeria.

Questo è quanto è accaduto ad una delle pizzerie che si stavano aprendo sulla litoranea. Il proprietario aveva chiesto un finanziamento di 100 mila euro per allestire la pizzeria in uno dei nuovi lidi di Barletta, ma per ora è costretto ad attendere, ignorando il momento in cui comincerà a lavorare per recuperare l'investimento fatto. «Stiamo aspettando – spiega il potenziale avventore - che il giudice prenda la sua decisione. Ma è già passato un sacco di tempo – osserva – e la nostra è un'attività stagionale. Tutta questa attesa è per me un danno economico enorme». Ma i giudici, è bene precisarlo, stanno facendo il loro lavoro. Ciò che si richiede è una velocizzazione dei processi giuridici in modo tale da ottenere una sentenza in tempi più rapidi, visto che alcune attività, come i lidi o le pizzerie "on the beach", sono attività stagionali.

Ma è altrettanto opportuno ricordare che la Capitaneria di Porto ha fatto solo il suo dovere, riscontrando le presunte irregolarità.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Lungomare di Ponente
  • Indagini
  • Barlettanità
  • Mare
  • Capitaneria
Altri contenuti a tema
«Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» «Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» Barletta celebra la Giornata del Mare 2022 con gli studenti delle scuole
Barletta partecipa alla "Giornata nazionale del mare e della cultura marinara” Barletta partecipa alla "Giornata nazionale del mare e della cultura marinara” Durante la giornata verrà rilasciata in mare una tartaruga caretta-caretta
1 Tamponamento sulla litoranea di Ponente di Barletta, motociclista in ospedale Tamponamento sulla litoranea di Ponente di Barletta, motociclista in ospedale Gli agenti della Polizia locale cercano l'autista
Omicidio Cilli, interrogatori nel carcere di Trani Omicidio Cilli, interrogatori nel carcere di Trani Secondo l'ipotesi degli inquirenti, il corpo di Cilli sarebbe stato distrutto
Fotografie pedopornografiche in chat, nei guai 22enne di Barletta Fotografie pedopornografiche in chat, nei guai 22enne di Barletta Le indagini erano partite dalla denuncia dei genitori di un bambino di quinta elementare
Mare inaccessibile di Barletta Mare inaccessibile di Barletta «La manutenzione deve essere garantita 365 giorni l'anno, per consentire l'accesso al mare anche nei mesi primaverili ed invernali»
Plastica anni '70 sulla spiaggia di Barletta: c'è ancora il prezzo in lire Plastica anni '70 sulla spiaggia di Barletta: c'è ancora il prezzo in lire Veri e propri reperti vintage ritrovati sulle coste pugliesi
Carcassa di animale marino spiaggiata a Barletta, allertato il WWF Carcassa di animale marino spiaggiata a Barletta, allertato il WWF Potrebbe trattarsi di un raro esemplare di foca monaca
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.