Diecimila vele contro la violenza sulle donne
Diecimila vele contro la violenza sulle donne
Eventi

A Barletta “10.000 vele contro la violenza sulle donne”

Oggi la presentazione, preso la Lega Navale di Barletta, dell’iniziativa che avrà luogo domenica

Si è tenuta questa mattina la presentazione, presso la Lega Navale di Barletta, della manifestazione nazionale "10.000 vele contro la violenza sulle donne - Cambiamo rotta insieme".

L'iniziativa, su invito dei Centri Antiviolenza "Osservatorio Giulia e Rossella" onlus di Barletta e "SAVE" di Trani, vede coinvolta la sezione di Barletta della Lega Navale Italiana in collaborazione con molte realtà locali tra le quali Barletta sportiva, l'Ambulatorio popolare di Barletta e UISP aps Sport per tutti ed è patrocinata dal Comune di Barletta.

La veleggiata si svolgerà questa domenica in contemporanea lungo le coste dell'intero territorio italiano e ad ogni imbarcazione coinvolta sarà issato un fazzoletto rosso con un segno bianco simbolo di partecipazione, condivisione e sostegno a questa grande lotta solidale contro la violenza di genere.

La presentazione di questa mattina è stata moderata dalla giornalista Annamaria Natalicchio ed ha visto l'intervento di tutti i coinvolti nel progetto. "In qualità di presidente della Lega Navale sezione Barletta-ha affermato Giuseppe Gammarrota - sono molto contento di partecipare e spero che ci sia la possibilità di rivivere iniziative come queste. Per me il mare è sinonimo di libertà, la stessa che simboleggia quel drappo rosso che sarà visibile su ogni imbarcazione e che auguro, a tutte le donne che vivono questa situazione, di poter ritrovare e per la quale noi tutti stiamo combattendo".

"Tra i "soldati" impegnati in questa battaglia - sostiene l'assessora alle politiche sociali Maria Anna Salvemini -non possiamo che citare e ringraziare l'Osservatorio "Giulia e Rossella" centro antiviolenza onlus Barletta che è dal 1999 opera in prima linea gratuitamente e al servizio delle vittime ".

"Affinché si smetta di parlare di violenza è necessario - ha affermato la vicepresidente del centro antiviolenza- che sul territorio vengano potenziati percorsi di autonomia delle donne bersaglio, soprattutto nel periodo storico che stiamo vivendo, di violenza economica: per questo ci stiamo mobilitando nella realizzazione di corsi di formazione che permettano alle donne di studiare perché riteniamo che una delle cause principali della violenza sia proprio da attribuirsi alla mancata indipendenza economica".

"La nostra associazione - ha detto Enzo Cascella, presidente della Barletta Sportiva - vede la presenza di moltissime donne e il compito a cui assolviamo ogni giorno è proprio quello di incrementare autostima nella donna proprio attraverso lo sport. L'autostima, il credere in se stesse è il primo passo per non sentirsi subordinate all'uomo".

"La Barletta Sportiva sempre attenta al sociale non poteva mancare a questa manifestazione, recando con sé la testimonianza dello Sport Barlettano - aggiunge Maria Assunta Paolillo - Oggi vogliamo lanciare un messaggio di sensibilizzazione e di libertà, deciso e forte contro la violenza sulle donne, rivolto soprattutto agli uomini, affinché prendano coscienza del problema, in modo da dissipare un tabù atavico, costituito da sottomissione della donna verso l'uomo e che ai nostri giorni continua a non essere stato del tutto debellato".
F CE E B B A EDiecimila vele contro la violenza sulle donne
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Donne
  • Violenza
  • Lega Navale
  • Centro antiviolenza
Altri contenuti a tema
Ragazza aggredita, l'appello degli avvocati: «Smettete di far circolare il video» Ragazza aggredita, l'appello degli avvocati: «Smettete di far circolare il video» Scrivono i legali dei genitori della giovane vittima della violenza in strada
1 Ragazzina aggredita in strada, «siamo dinanzi ad un problema di deformazione educativa» Ragazzina aggredita in strada, «siamo dinanzi ad un problema di deformazione educativa» Interviene l'Ordine degli Psicologi sul caso di bullismo in strada a Barletta
1 Ragazzina schiaffeggia coetanea: inarrestabili condivisioni del video su Whatsapp Ragazzina schiaffeggia coetanea: inarrestabili condivisioni del video su Whatsapp Episodio di bullismo ripreso col telefonino
7 Barletta come nel "far west", tre omicidi in soli 6 mesi Barletta come nel "far west", tre omicidi in soli 6 mesi Il 43enne Giuseppe Tupputi ucciso nel suo bar nella sparatoria di ieri
«Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» «Una citta che vive sul mare è una città aperta e libera» Barletta celebra la Giornata del Mare 2022 con gli studenti delle scuole
Difesa personale: l'incontro per contrastare la violenza sulle donne Difesa personale: l'incontro per contrastare la violenza sulle donne Si è tenuto presso la New Dragon Fitness di Barletta
Bat: registrata la percentuale più bassa di donne prese in carico dai CAV Bat: registrata la percentuale più bassa di donne prese in carico dai CAV Il report dell'Ufficio Statistico Regione Puglia sul tema della violenza sulle donne in puglia
Essere donna oggi, le voci delle donne per l’otto marzo Essere donna oggi, le voci delle donne per l’otto marzo Il Viva Network celebra la Giornata internazionale della donna con riflessioni di donne del nostro territorio
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.