Statua Votiva
Statua Votiva

Grande successo per 'Città aperte 2010'

Tre le aree sotterranee visitabili

Si è concluso in positivo, l'evento "Città aperte", promosso dalla Regione Puglia - Assessorato al Turismo, in collaborazione con i Comuni delle sei province pugliesi. La popolazione barlettana e non solo ha partecipato con interesse a questo evento mostrandosi rispettosa del proprio turno per le visite guidate nella Barletta sotterranea.

Le tre aree archeologiche sotterranee, visitabili dalle 21 alle 23 (orario un po' troppo ristretto), sono state: la chiesa di Sant'Andrea, il Castello e la Cattedrale di Santa Maria Maggiore. Grazie alle preparatissime guide dell' Archeoclub, i visitatori hanno potuto non solo vedere luoghi poco fruibili o inediti come la Torre angioina del Castello ma hanno potuto anche godere delle descrizioni e delle spiegazioni degli esperti del settore archeologico.

Tra i tre siti archeologici quello che ha colpito in negativo, non solo chi vi scrive ma anche i visitatori, è stato il sotterraneo della chiesa di Sant'Andrea e le sue buste di plastica, contenenti le ossa ritrovate nelle tombe, ammassate accanto allo scheletro (per fortuna ancora intatto) di un uomo del tempo e i varii oggetti funebri ritrovati durante gli scavi riposti in cesti e le lapidi poggiate l'una sopra l'altra.

L'ormai scomparso Architetto Marcello Benedettelli, coordinatore per il restauro della chiesa di Sant'Andrea, diceva: "Il Restauro deve essere come un'antica bottega dove tutti in un abbraccio tendono al bello." …a quanto pare il concetto non è stato ben afferrato. Nel complesso l'iniziativa è stata un successo e si spera abbia fatto nascere, soprattutto tra i barlettani, quel senso di rispetto verso la propria città che porta a valorizzare il patrimonio culturale del territorio.

Giovanni Lombardi
2 fotoCittà aperte 2010
Città aperte 2010Città aperte 2010
  • Castello di Barletta
  • Santa Maria Maggiore
  • Chiesa di S. Andrea
Altri contenuti a tema
TEDxBarletta: attualità e "tensione" nell'evento al Castello TEDxBarletta: attualità e "tensione" nell'evento al Castello Ospiti di spicco dal mondo del web, della TV, della scienza e non solo
Don Gino, amato da Barletta: il ricordo di Don Francesco Fruscio Don Gino, amato da Barletta: il ricordo di Don Francesco Fruscio «È riuscito a far vedere, a noi giovanissimi preti, il volto del padre e dell’amico come nessuno ce l’ha mai mostrato»
Vicini agli anziani contro il pericolo truffe, sinergia tra chiesa e Carabinieri Vicini agli anziani contro il pericolo truffe, sinergia tra chiesa e Carabinieri La parrocchia di Sant'Andrea ha ospitato nei giorni scorsi un incontro dedicato ai più anziani
Castello chiuso nella mattinata di martedì 12 aprile Castello chiuso nella mattinata di martedì 12 aprile Predisposti anche alcuni divieti per transito e sosta dei veicoli nelle vie perimetrali
Domani sera il Castello di Barletta si tinge di blu Domani sera il Castello di Barletta si tinge di blu Adesione alla Giornata Mondiale per la consapevolezza dell’autismo con “Light It Up Blue”
14 Cantiere Lidl, rimosse le macerie vicino al castello Cantiere Lidl, rimosse le macerie vicino al castello Il comitato Salviamo il Castello: «Grazie a tutti i nostri concittadini che si sono resi attori e partecipi di tale lodevole iniziativa»
Il Castello di Barletta tra le "Meraviglie" di Alberto Angela Il Castello di Barletta tra le "Meraviglie" di Alberto Angela Passaggio sul maniero barlettano nella puntata andata in onda ieri su Rai1
Il castello di Barletta si colora di blu nella giornata mondiale del diabete Il castello di Barletta si colora di blu nella giornata mondiale del diabete Il Comune aderisce così per sensibilizzare la comunità
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.