Via Vittorio Veneto
Via Vittorio Veneto

Facile inciampare in via Vittorio Veneto

«Le strade di Barletta fanno pena, ma questa situazione è intollerabile»

«Radici, buche, spaccature o veri e propri crepacci. Alberi, foglie o erbacce, in alcuni casi anche cartelli o muri. In alcune zone di Barletta i marciapiedi sono impercorribili; ad alcuni serve una sistemata, altri invece necessitano di un vero e proprio intervento di manutenzione. Soprattutto in corrispondenza di un albero è facile trovare un passaggio pedonale rovinato, se non completamente distrutto, dalle radici. Ciò si verifica in diversi punti della città: è il caso di via Vittorio Veneto.

Percorrendolo infatti, bisogna far attenzione: è alto il rischio di incappare – e quindi inciampare – in un punto dove l'asfalto è rialzato. Si tratta, tra l'alto, di una zona attraversata da numerosi pedoni: la stazione nord barese frequentata spesso anche da studenti delle elementari e delle medie che quasi quotidianamente marciano proprio su quel lembo di terra.

Ora mettiamola così, le strade di Barletta fanno pena e misericordia ormai da anni e anni, non è una colpa specifica dell'attuale amministrazione. Fin qui siamo tutti d'accordo. O quasi. Quello che risulta ormai intollerabile è che non vengano fatti lavori di messa in sicurezza di tratti ormai arrivati ad essere, con acquazzoni improvvisi come quelli di oggi, nient'altro che terriccio sbriciolabile. Serve ricordare alcuni punti che gridano vendetta a Barletta e che sono, tra manto dell'asfalto distrutto e progressivo sbriciolamento, fonte di rischio continuo per gli utenti della strada: tra questi via Foggia (strada del tutto spaccata e piena di avvallamenti), via Violante, Via R.Margherita, Via Andria. Sono solo alcune delle vie e strade che sono del tutto fatiscenti. Iniziamo con l'intervenire dove il rischio è evidente per l'incolumità pubblica di tutti».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Situazione di pericolo
Altri contenuti a tema
Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? «Viviamo una vita di timore, ansia e preoccupazione ed abbiamo paura anche ad uscire»
Barletta a "Chi l'ha visto", denunciati atti di bullismo Barletta a "Chi l'ha visto", denunciati atti di bullismo Pietre contro l'abitazione dei fratelli Monteverde
Alcolisti senza tetto, un problema reale a Barletta Alcolisti senza tetto, un problema reale a Barletta Il responsabile della Caritas Lorenzo Chieppa: «Chiediamo la convocazione di un tavolo permanente con ASL, Prefettura e Servizi Sociali»
2 «Di notte le farmacie di Barletta sono esposte a molti pericoli» «Di notte le farmacie di Barletta sono esposte a molti pericoli» L’appello di una farmacista: «Facciamo subito qualcosa prima di eventi irrimediabili»
2 Via Don Luigi Filannino, furti e paura. I residenti: «Siamo preoccupati» Via Don Luigi Filannino, furti e paura. I residenti: «Siamo preoccupati» Sta nascendo un comitato di quartiere per affrontare la situazione
Crollo via Curci, il sindaco incontra le famiglie sfollate Crollo via Curci, il sindaco incontra le famiglie sfollate "Per rientrare nella palazzina ci vorrà tempo: vi garantiremo assistenza immediata"
Via Curci, quelle macerie che ricordano il crollo di via Roma Via Curci, quelle macerie che ricordano il crollo di via Roma Una palazzina sventrata e un bilancio di tre feriti ustionati
Amianto spezzato e abbandonato in un sacchetto dei rifiuti Amianto spezzato e abbandonato in un sacchetto dei rifiuti Il ritrovamento nei pressi della chiesa del Crocifisso
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.