Adolescente
Adolescente

Assembramenti di sera intorno al liceo classico, «situazione insostenibile»

Petardi, schiamazzi e mancanza di rispetto: tantissime le segnalazioni

«Buonasera redazione di BarlettaViva, Vi scrivo per denunciare la situazione ormai insostenibile che viviamo noi cittadini che abitiamo intorno al liceo classico (ahimè so che non è l'unica zona).

Onestamente non mi interessa nemmeno più che i ragazzi si assembrino senza mascherine tanto in città ormai ognuno fa quello che gli pare.

È che ormai siamo ostaggio di adolescenti senza rispetto e viviamo tra urla, scooter e bici sui marciapiedi e lanci di petardi. È disarmante sentire ogni volta il sindaco lavarsi le mani invocando il buonsenso. Non avremmo bisogno di sindaci, amministratori e forze dell'ordine se vivessimo tutti con buonsenso. Così come è inutile fare appello ai genitori. Se sono lì quei ragazzi e si comportano come scimmie allo zoo e perché i loro genitori non sono capaci di gestirli o non vogliono.

È vergognoso sentirsi rispondere con ironia quando gli si dice che noi abitanti siamo esasperati. Camminare sui marciapiedi intorno al Classico è sfidare la sorte con bici e scooter che sfrecciano sul marciapiede incuranti dei pedoni. Questa sera sul lato che dà su via Libertà si lanciavano petardi tra di loro da un marciapiede all'altro. Sono stata letteralmente travolta e quasi scaraventata per terra da una mandria di ragazzini e ragazzine che correvano divertiti. Ho chiamato il pronto intervento e nessuno si è degnato di rispondere.

Questa città è allo sbaraglio, senza guida e senza controlli. E non sarà il buonsenso a salvarla».

Simona
  • Giovani e adolescenti
Altri contenuti a tema
Stelle cadenti in spiaggia, Barletta pronta per la notte di San Lorenzo Stelle cadenti in spiaggia, Barletta pronta per la notte di San Lorenzo Un anno fa la festa si trasformò in una notte di degrado
Premio America Giovani, riconoscimento per il giovane barlettano Ruggiero Frisardi Premio America Giovani, riconoscimento per il giovane barlettano Ruggiero Frisardi La premiazione ha coinvolto circa 300 talenti provenienti da tutto il territorio nazionale
Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? Violenza e criminalità, cosa ne pensano i giovani barlettani? «Viviamo una vita di timore, ansia e preoccupazione ed abbiamo paura anche ad uscire»
1 Allarme vandalismo a Barletta, interviene l'Ordine degli psicologi Allarme vandalismo a Barletta, interviene l'Ordine degli psicologi I residenti chiedono più sicurezza e controlli da parte delle forze dell'ordine
Scomparso da Barletta, si cerca un ragazzo di 24 anni Scomparso da Barletta, si cerca un ragazzo di 24 anni Si chiama Michele, l'appello diffuso da "Chi l'ha visto"
Firmato il Patto educativo per il territorio Bt: tra laboratori e attività Firmato il Patto educativo per il territorio Bt: tra laboratori e attività Il documento è ispirato ai principi diffusi da Papa Francesco per le giovani generazioni
Accoglienza e sostegno ai ragazzi, alla scoperta del C.A.Gi. di Barletta Accoglienza e sostegno ai ragazzi, alla scoperta del C.A.Gi. di Barletta «Il melograno che abbiamo piantato farà diventare Claudio una presenza costante per i ragazzi, contro ogni oblio»
Non è una provincia per giovani Non è una provincia per giovani Ecco le classifiche del Sole 24 Ore sulla qualità della vita di bambini, giovani e anziani
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.