Bonadio
Bonadio
Tennis

Tennis, stop per gli italiani Pellegrino, Passaro e Bonadio

Agli internazionali di Barletta domani si completa il secondo turno del tabellone principale

Secondo turno non favorevole agli italiani, impegnati alla 22esima edizione dell'Open di Barletta-Trofeo Lapulita&Service. Giornata storta per il beniamino di casa Andrea Pellegrino, per la wild card Francesco Passaro e per Riccardo Bonadio.

Il 25enne pugliese si è dovuto arrendere in due set, al ceco Zdenek Kolar (testa di serie numero 3 del torneo). Più combattuto il primo parziale, perso da Pellegrino per 3/6. Nessun segnale di reazione da parte del biscegliese, che ha ceduto il secondo set per 2/6. Grande rammarico per il giovane Passaro che, a fronte di una buona partenza contro il serbo Miljan Zekic, ha mollato alla distanza. Primo set all'italiano per 6/2, secondo parziale vinto dal serbo ai vantaggi 7/6, e terzo set senza storia con un 6/0 frutto di una caduta sul piano nervoso.

Un infortunio al terzo set ha frenato, invece, la corsa di Riccardo Bonadio nella sfida contro il russo Alexander Shevchenko. Anche per lui una buonissima partenza con la vittoria al primo set per 6/3. Secondo parziale perso 7/6, e poi l'italiano è bloccato dai crampi sullo 0/3 dell'ultimo set.

Oltre a Kolar, Zekic e Shevchenko vola al terzo turno del challenger Atp anche l'olandese Jelle Sels, che ha superato (5/7, 6/1, 7/5) il bielorusso Nerman Fatic. Domani, sui campi in terra rossa del circolo "Simmen" di Barletta, sono in programma gli altri match del singolare, per completare il secondo turno del tabellone principale. Ancora tre italiani in gioco: Luca Nardi che affronta il rumeno Marius Copil, poi Matteo Arnaldi che sfida il francese Geoffrey Blancaneaux, ed infine Luciano Darderi che se la dovrà vedere con il francese Enzo Couacaud.

Intanto, oggi grande successo per l'esibizione del "wheelchair tennis", ovvero il tennis in carrozzina. Alla presenza del responsabile "wheelchair tennis" della Fit, Gianluca Vignali, tre atleti portatori di handicap hanno svolto una lezione con i tecnici specializzati. L'organizzazione del torneo si è anche impegnata, in collaborazione con il circolo "Simmen", a fornire tre mesi gratuiti di corso a chi volesse intraprendere questa disciplina sportiva.
  • tennis
Altri contenuti a tema
Tennis, la Bat nella finale del torneo tra province. Crescente: «Una partecipazione storica» Tennis, la Bat nella finale del torneo tra province. Crescente: «Una partecipazione storica» Il commento della neo assessora allo sport che oggi pomeriggio saluterà la squadra
Tennis: il piccolo barlettano Michele Piazzolla non si ferma più Tennis: il piccolo barlettano Michele Piazzolla non si ferma più Barletta sogna un nuovo futuro campione
Challenger ATP “Città della Disfida”, trionfa il 25enne portoghese Nuno Borges Challenger ATP “Città della Disfida”, trionfa il 25enne portoghese Nuno Borges È il suo primo trofeo in carriera. Secondo il serbo Miljan Zekic
Challenger ATP “Città della Disfida”, sarà finale tra Nuno Borges e Zekic Challenger ATP “Città della Disfida”, sarà finale tra Nuno Borges e Zekic La coppia russa Karlovskiy-Tiurnev vince il torneo di doppio. Si arresta in semifinale la corsa del 18enne Luca Nardi
1 Tennis, il 18enne Luca Nardi vola in semifinale a Barletta Tennis, il 18enne Luca Nardi vola in semifinale a Barletta Domani Nardi affronterà il serbo Zekic
Challenger ATP “Città della Disfida”: Darderi cede a Nuno Borges, mentre Kolar si aggiudica la battaglia contro Sels Challenger ATP “Città della Disfida”: Darderi cede a Nuno Borges, mentre Kolar si aggiudica la battaglia contro Sels Nell’attesa del match Nardi-Blancaneaux, completato il quadro delle semifinali e della finale di doppio
Challenger ATP “Città della Disfida”, terza giornata: due italiani ai quarti di finale Challenger ATP “Città della Disfida”, terza giornata: due italiani ai quarti di finale Luca Nardi (ritiro di Copil), e Luciano Darderi, al termine di una battaglia contro il francese Couacaud, tengono ancora vive le speranze tricolore
Tennis in carrozzina: tra inclusione e autoironia al Circolo Tennis “Hugo Simmen” Tennis in carrozzina: tra inclusione e autoironia al Circolo Tennis “Hugo Simmen” «Non ci sono più scuse. Si può giocare a tennis in questo circolo o in altri più piccoli»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.