Vincenzo Cirillo
Vincenzo Cirillo
La città

Vincenzo Cirillo, da Barletta a Porvoo per la pizza più buona della Finlandia

Spiega il suo concetto di pizza “contemporanea”, non “napoletana”, ma la sua evoluzione

La sua pizza è riconosciuta come una delle più buone di Porvoo, città al sud della Finlandia. Ora è in lizza per un importante premio a livello nazionale. Si chiama Vincenzo Cirillo ed è cresciuto a Barletta, prima di prendere la decisione di abbandonare la Puglia e volare in Finlandia. Attualmente delizia i clienti del suo ristorante a Porvoo, città nel sud della Finlandia a circa 50 km dalla capitale Helsinki, con la sua pizza. E non mancano di certo i riconoscimenti e gli apprezzamenti per la sua cucina.

L'audace scelta di lasciare la Puglia, ci racconta lui stesso, è germogliata nel 2018. Alla base, un sentimento di malcontento dal punto di vista individuale e lavorativo. Poca valorizzazione, con poche possibilità di crescita individuale, dislivello nei rapporti interpersonali ed un discorso economico che, spesso, riassume tutti gli aspetti negativi sopracitati. Dopo 3 anni, Vincenzo è giunto al bivio decisivo per la sua vita. Nel 2021 delle incomprensioni con il suo ex-datore di lavoro lo hanno portato ad allontanarsi dal luogo in cui lavorava. Allo stesso tempo, per conto di un suo amico gli era giunta una proposta di lavoro per conto di un ristorante in Finlandia. E con la comprensibile paura di un salto nel vuoto, ma anche con la voglia di mettersi alla prova e di cambiare area, Vincenzo ha accettato. Partito "all'avventura" in questa nuova realtà, si è tuffato con caparbietà nella sua nuova realtà.

Dopo un solo anno, la sua quotidianità sembra essersi capovolta del tutto. Si sente gratificato e compreso sul suo posto di lavoro. E, addirittura, è finito sulla lista dei candidati alla vittoria del premio come miglior pizza in Finlandia. Un territorio più vasto di quanto si possa immaginare, ma che, allo stesso tempo, vede la pizza di Vincenzo Cirillo come una delle migliori della nazionale. Il premio è un grande prestigio per il ristorante in cui lavora. In Finlandia si usano moltissimo i social network, quindi le molte recensioni positive che sono arrivate a Vincenzo Cirillo e alla sua pizza hanno un eco molto più forte di quanto non si possa immaginare, facendo un paragone con la tradizione italiana. E, conseguentemente, porterebbero al ristorante in cui lavora, la "Trattoria di Nonna Sophia", più pubblicità e più guadagno.

Ma se per il suo ristorate si tratta già di una grandissima opportunità, ancor di più lo è per lui. Soddisfazione, pubblicità ed anche la possibilità di percepire una buona quota economica; proveniente direttamente dalla società con cui lavoro.

«Per me la pizza non è solo un piatto» ci dice Vincenzo. «Io ho scelto di fare il pizzaiolo, non l'ho fatto per caso: lavoravo già nella ristorazione come responsabile di sala, poi ho deciso di passare in cucina, nel settore pizzeria e da lì ho elaborato il mio concetto di pizza "contemporanea", non "napoletana", che secondo me è l'evoluzione del concetto di pizza. Naturalmente, il mio è un ristorante-pizzeria italiano; quindi, ho cercato di mantenere intatta la tradizione italiana, avvicinandomi ai gusti tipici finlandesi, ma mantenendo intatte le ricette. Qui ho portato prodotti tipici pugliesi come olive di Cerignola, taralli, panzerotti e molto altro e la cosa positiva è che tutto piace tantissimo.

Lo stile di vita in Finlandia è totalmente diverso rispetto a quello in Italia. Ci sono molti cambiamenti. Ad esempio, dal punto di vista climatico, con l'inverno che viene vissuto quasi totalmente al buio, con poche ore di luce ogni giorno. Ma anche, ed in questo caso è una cosa positiva, dal punto di vista delle garanzie, della sicurezza, del sostegno fornito dalle istituzioni, della valorizzazione personale e professionale. In Finlandia mi viene pagato ogni minuto di lavoro, compresi gli straordinari. Cosa che in Italia è spesso un'utopia".
  • Pizza
Altri contenuti a tema
Gli chef di pizza stellati Domenico e Luigi Cascella premiati dalla Regione Puglia Gli chef di pizza stellati Domenico e Luigi Cascella premiati dalla Regione Puglia Per i due barlettani il riconoscimento di grandi artisti pugliesi della pizza
Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Entrambi si sono aggiudicati il primo posto in categorie differenti
“Pizze Stellate”, gusto ed eccellenze con Pizzeria Pulcinella di Trani “Pizze Stellate”, gusto ed eccellenze con Pizzeria Pulcinella di Trani Ogni anno centinaia di pizzaioli partecipano al campionato mondiale organizzato da Luigi Ricchezza
La pizza di Barletta conquista i palati al "Campionato Mondiale Pizza al Fungo" La pizza di Barletta conquista i palati al "Campionato Mondiale Pizza al Fungo" Secondo posto per la creazione della pizzeria "Gli Antenati"
Cime di rapa, salsiccia e taralli sbriciolati: la pizza made in Barletta conquista Londra Cime di rapa, salsiccia e taralli sbriciolati: la pizza made in Barletta conquista Londra Premiato il pizzaiolo barlettano Nunzio Cristallo, i complimenti del sindaco
Il sindaco Cannito premia il pizzaiolo barlettano Francesco Barbaro Il sindaco Cannito premia il pizzaiolo barlettano Francesco Barbaro Con le sue pizze ha omaggiato Barletta e la sua cultura gastronomica
Anche Barletta presente nel programma "Il boss delle pizze" Anche Barletta presente nel programma "Il boss delle pizze" Sarà il pizzaiolo barlettano Domenico Cascella a partecipare, questa sera, al programma culinario
3 «Dietro ogni pizza che vince c’è una storia», premiato Giovanni Cristallo di Barletta «Dietro ogni pizza che vince c’è una storia», premiato Giovanni Cristallo di Barletta Si riconferma sul podio il pizzaiolo barlettano: «La mia "Sasà" nasce dalla sinergia padre-figlio»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.