Scrivere
Scrivere
Servizi sociali

Università della Terza Età: sono aperte le nuove iscrizioni

«Possono accedere all'Università della Terza Età coloro che abbiano superato i 30 anni, anche se privi di titolo di studio»

Sono aperte le iscrizioni al 33° Anno accademico dell'Università della Terza Età – Associazione di Promozione Sociale di Barletta, con sede presso il Centro Multifunzionale "San Francesco" in via del Salvatore n.48. L'Unitre, si propone come un punto di riferimento per tutti coloro che intendono essere protagonisti attivi a tutte le età.

Fondata nel 1989, in tutti questi anni, è stata un'associazione dinamica e attenta ai segni dei tempi, infatti accanto ai classici corsi e laboratori sono state affiancate attività formative innovative e anche le stesse metodologie di insegnamento adottate sono interattive e coinvolgenti, avvalendosi spesso dell'ausilio delle nuove tecnologie.

Possono accedere all'Università della Terza Età coloro che abbiano superato i 30 anni, anche se privi di titolo di studio. La programmazione delle attività per l'anno accademico 2022-2023, si fonda sui concetti di educazione permanente, di prevenzione e inclusione sociale, di apertura al territorio, di confronto con altre culture e di scambio tra le generazioni.

L'offerta formativa è articolata in: lezioni, seminari, laboratori, visite guidate e momenti di socializzazione, anche in collaborazione con altre associazioni del territorio. In particolare, il programma comprende una serie di lezioni che avranno come filo conduttore le tracce e il significato profondo lasciato da fatti e personaggi, artisti, inventori e protagonisti del passato, ma anche la lettura delle impronte dell'uomo contemporaneo e degli accadimenti moderni. Con i laboratori si darà spazio al movimento armonico, fondamentale per la salute, alla manualità e al recupero di tutte quelle capacità creative che gratificano e migliorano la qualità della vita.

La socializzazione e il piacere dell'incontro con l'altro, la promozione della cultura non cattedratica ma calata nella realtà, sono il segno distintivo di una realtà che si propone come valido antidoto per affrontare il periodo emergenziale attuale in modo sereno e costruttivo.

Per informazioni è possibile recarsi, il martedì e il giovedì ore 17.00-19.00, presso il Centro multifunzionale San Francesco in via del Salvatore, 48; cell.339.2598664.
  • Diocesi
Altri contenuti a tema
Domenica mattina un incontro organizzato dalla Comunità del Seminario Domenica mattina un incontro organizzato dalla Comunità del Seminario Si svolgerà presso l’Anfiteatro del Castello
Don Giuseppe Tupputi è entrato nella casa del Padre Don Giuseppe Tupputi è entrato nella casa del Padre L’Arcivescovo invita alla preghiera. I funerali il 26 novembre
Spot Cei, presenti don Leonardo Sgarra e don Francesco Paolo Doronzo Spot Cei, presenti don Leonardo Sgarra e don Francesco Paolo Doronzo On air a novembre la campagna 2022 declinata su tv, web e stampa
14 Il padre barlettano Giuseppe Gissi è rientrato alla casa del Padre Il padre barlettano Giuseppe Gissi è rientrato alla casa del Padre Ha dedicato  la propria vita all'istruzione, educazione, catechesi, evangelizzazione e alla pastorale dei "sordomuti" 
Nuovi incarichi pastorali nella Diocesi Nuovi incarichi pastorali nella Diocesi La comunicazione di Mons. Leonardo D’Ascenzo
Convegno pastorale diocesano 2022, l'arcivescovo annuncia il programma Convegno pastorale diocesano 2022, l'arcivescovo annuncia il programma Tre date a ottobre, tutti i dettagli
Casa Miriam: la nuova struttura per i pazienti oncologici Casa Miriam: la nuova struttura per i pazienti oncologici Sarà inaugurata domenica 18 settembre a Barletta in collaborazione con la parrocchia Sacra Famiglia
La storia di Padre Pino Puglisi, ucciso dalla mafia: in scena giovedì 8 settembre La storia di Padre Pino Puglisi, ucciso dalla mafia: in scena giovedì 8 settembre Si terrà a Barletta nella Sala della comunità S. Antonio
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.