Calendario Carabinieri
Calendario Carabinieri
Istituzionale

Presentato il Calendario Storico dell’Arma dei Carabinieri 2023

Quest'anno il tema centrale è la tutela dell'ambiente

Presentato il Calendario Storico dell'Arma dei Carabinieri ed. 2023, quest'anno dedicato alla tutela dell'Ambiente. Il Comandante Generale, Gen. C.A. Teo Luzi, nella mattinata di ieri, ha voluto svelare al grande pubblico l'ormai atteso prodotto editoriale. A presentare l'opera, realizzata da un'azienda grafica visionaria, leader nel mondo della comunicazione: l'Armando Testa Group, nella splendida cornice dell'Auditorium Parco della Musica, era presente il celebre conduttore televisivo e radiofonico Amadeus.

La protagonista del Calendario Storico 2023 è la Natura, da sempre tra le priorità assolute dell'Arma. Basti pensare che già nelle Regie Patenti del 1816 al capo V, n. 34, si legge testualmente: arrestare i devastatori di boschi, o di qualunque raccolto delle campagne, come pure tutti coloro, che fossero stati trovati nell'atto di guastare le strade, gli alberi piantati lungo d'esse, siepi, fossi, e simili, […]. In un contesto in cui l'ambiente è la risorsa più preziosa da salvaguardare, l'edizione 2023 è stata interamente dedicata alla tutela ambientale.

Impegnata ogni giorno nella difesa delle persone, del pianeta e della prosperità, l'Arma compie quotidianamente un'opera di prevenzione e repressione degli illeciti in materia ambientale e forestale, tutelando il paesaggio, i boschi, la flora e la fauna e contrastando i crimini in materia di rifiuti. L' impegno dei Carabinieri non si ferma alla prevenzione e alla repressione di reati e di illegalità ad impatto ambientale, ma ritiene altrettanto fondamentale il dialogo continuo con le nuove generazioni.

Un'attenzione, quella nei confronti di chi verrà dopo di noi, che ha trovato posto nel testo del nuovo articolo 9 della nostra Costituzione, dedicato alla tutela dell'ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, così iscrivendo, tra i principi fondamentali che devono regolare la nostra convivenza, la via della sostenibilità nell'interesse delle future generazioni. A loro dobbiamo anche la tutela di quello che dall'ambiente ci proviene e, per questo, ogni giorno da qualche parte c'è un Carabiniere che sta lavorando per difendere la qualità, l'autenticità e la salubrità delle nostre filiere agroalimentari. A questa incessante opera di protezione del territorio è inspirato l'insight creativo del Calendario Storico 2023, che ha visto oggi sul palco anche la presenza e la critica di Alberto Fiz, giornalista, direttore del Museo MARCA di Catanzaro, critico d'arte, curatore di mostre.

L'intero progetto porta la firma dell'agenzia Armando Testa con l'inconfondibile stile che fa della sintesi, del paradosso visivo e della ricerca sull'immagine la sua cifra stilistica da decenni. Ciascuna delle tavole artistiche del calendario parte da un elemento appartenente all'universo visivo dei Carabinieri, rivisitato e interpretato in una chiave iconica. L'obiettivo è raccontare i temi legati al quotidiano lavoro dell'Arma con un'impronta di eleganza, pulizia formale e sintesi visiva che ne accentua la componente istituzionale.
Nascono così le dodici tappe di un percorso che svela l'importante azione dei Carabinieri a difesa dell'ambiente e del territorio del Paese, a protezione del patrimonio faunistico e vegetale nostrano, a salvaguardia di una civiltà agroalimentare che il mondo ci invidia.
Le tavole artistiche dell'Armando Testa, con la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani, sono accompagnate da 12 storie di impegno e tutela ambientale firmate da uno storyteller d'eccezione: il giornalista e scrittore Mario Tozzi. Primo Ricercatore del CNR, geologo e divulgatore scientifico, il celebre conduttore radiotelevisivo ha raccontato gli eventi, le attività e i progetti dell'Arma dei Carabinieri in modo rigoroso e coinvolgente.

Per la prima volta nella storia del Calendario Storico dell'Arma dei Carabinieri, l'edizione 2023 evolve in un progetto artistico integrato con un completo ecosistema digitale che comprende un sito web dedicato www.calendario.carabinieri.it e un'opera d'arte NFT. Il sito consente di fruire online i contenuti del Calendario 2023 in maniera interattiva, con un livello esperienziale molto intuitivo che, attraverso lo scroll infinito, riprende il gesto fisico della sfogliabilità, adattandola in maniera nativa al linguaggio digitale.

A completare il progetto, per la prima volta nella storia dell'Arma, la copertina del Calendario diventa un NFT, una contemporanea opera di cryptoarte estrapolata dal Calendario fisico e resa digitale, animata, certificata. L'NFT trasforma la copertina in un'opera hi-tech disponibile in 10 esemplari autenticati, che saranno poi venduti in coppia con una stampa speciale della copertina in edizione limitata. Le opere saranno acquistabili tramite Charity Stars www.charitystars.com, piattaforma che si occupa di aste digitali, con obiettivo charity. Il ricavato delle vendite verrà devoluto alla struttura complessa di pediatria oncologica dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Il progetto del Calendario Storico dell'Arma dei Carabinieri 2023 prende vita in un video case history realizzato da Armando Testa Studios che, partendo dall'insight della tutela dell'ambiente, narra l'impegno quotidiano dell'Arma attraverso i 12 simbolici manifesti del Calendario narrati dalla penna di Mario Tozzi.

Il notevole interesse da parte del cittadino verso il Calendario Storico dell'Arma, oggi giunto a una tiratura di quasi 1.200.000 copie, di cui oltre 16.000 in nove altre lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, giapponese, cinese e arabo, nonché in lingua sarda), è indice sia dell'affetto e della vicinanza di cui gode la Benemerita, sia della profondità di significato dei suoi contenuti, che ne fanno un oggetto apprezzato, ambito e presente tanto nelle abitazioni quanto nei luoghi di lavoro, quasi a testimonianza del fatto che "in ogni famiglia c'è un Carabiniere".
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Carabinieri e diocesi insieme per combattere le truffe agli anziani Carabinieri e diocesi insieme per combattere le truffe agli anziani Incontri anche nelle parrocchie di Barletta
Rapinatore seriale arrestato dai Carabinieri di Barletta Rapinatore seriale arrestato dai Carabinieri di Barletta Due farmacie e una tabaccheria colpite in un mese
Posti di blocco e perquisizioni dei carabinieri nel centro storico e nella 167 Posti di blocco e perquisizioni dei carabinieri nel centro storico e nella 167 A Barletta fine settimana all’insegna della sicurezza
Cultura della legalità: i Carabinieri di Barletta tra i banchi di scuola Cultura della legalità: i Carabinieri di Barletta tra i banchi di scuola Confronto e dialogo con gli studenti sui valori di cittadinanza
Weekend sicuro, controlli dei Carabinieri nei comuni della Bat Weekend sicuro, controlli dei Carabinieri nei comuni della Bat I servizi ad alto impatto proseguiranno nei prossimi giorni
I Carabinieri di Barletta presenti alla Giornata in memoria delle vittime della strada I Carabinieri di Barletta presenti alla Giornata in memoria delle vittime della strada Uno stand espositivo allestito dai militari dell’Arma
Nel centro storico controlli dei Carabinieri Nel centro storico controlli dei Carabinieri Nel fine settimana azione di prevenzione della compagnia di Barletta
16 Fenomeno baby gang a Barletta, identificati dai Carabinieri 20 giovani Fenomeno baby gang a Barletta, identificati dai Carabinieri 20 giovani Controlli avvenuti anche in via Vitrani, dopo la segnalazioni di petardi esplosi per strada
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.