Pedane e carrelli accumulati sulla litoranea
Pedane e carrelli accumulati sulla litoranea
La città

Notte di San Lorenzo a Barletta: ritorno all’inciviltà

Dal successo del Jova Beach al solito scempio dei carrelli della spesa rubati e delle pedane di legno abbandonate

Altro che polemiche, di Jova Beach Party a Barletta ce ne vorrebbe uno ogni ventiquattr'ore visti i rigorosissimi controlli organizzati dalle autorità in quei giorni, e visto soprattutto il grado di inciviltà manifestato – senza la capillarità dei sopra citati controlli - da tanti giovani barlettani durante la scorsa notte di San Lorenzo.

Lo spettacolo all'indomani è lo stesso dell'ultima e di tante altre volte: carrelli della spesa trafugati da supermercati e centri commerciali e pedane di legno abbandonate in ogni dove lungo la litoranea di Ponente.

Insomma il solito combinato disposto di menefreghismo, maleducazione e illegalità (trafugare carrelli della spesa dovrebbe costituire reato, ma tant'è...) tipico purtroppo dei luoghi della movida barlettana. Contro tanta inciviltà un intervento è stato posto in essere dalla Polizia locale di Barletta, che ha provveduto ad intercettare alcune carovane di ragazzi, procedendo alla rimozione delle pedane e dei carrelli.
Pedane e carrelli accumulati sulla litoraneaPedane e carrelli accumulati sulla litoraneaPedane e carrelli accumulati sulla litoraneaPedane e carrelli accumulati sulla litoranea
Tutto questo dimostra una volta ancora che, al netto di eventi fantastici, ma purtroppo al momento estemporanei come il Jova Beach, la strada per rendere Barletta meta tra le più gettonate a livello turistico ricettivo è ancora lunga e tortuosa. Come pretendere infatti di valorizzare Barletta, quando nei fatti i primi a non amarla sono i barlettani stessi? Senza generalizzare, è ovvio.

Sui possibili rimedi a questo stato di cose abbiamo più e più volte scritto e tutto vogliamo fuorché annoiare il lettore recitando a menadito il solito ritornello. Ci limitiamo quindi a dire che un'amministrazione comunale può molto ma non può tutto, e che senza un intervento deciso da parte del legislatore (campa cavallo...), soprattutto in materia di vandalismo e microdelinquenza, col trascorrere degli anni e delle generazioni non si può che peggiorare.

Non resta quindi che fare appello alla parte sana di Barletta, che poi è la stragrande maggioranza, affinché continui a manifestare sempre più ad alta voce la propria indignazione per questi episodi indecorosi e faccia sentire sempre più isolata quella fastidiosa minoranza di cittadini barlettani che ancora fa a pugni con il senso civico e con la buona educazione.

Tutto questo naturalmente nella speranza (vana?) di vedere a Barletta controlli efficaci a cadenza un po' più frequente di quella che intercorre tra un Jova Beach Party e l'altro.
  • Barlettanità
  • Degrado
Altri contenuti a tema
Degrado in viale Reichlin Degrado in viale Reichlin Bottiglie di birra abbandonate alla fermata degli autobus
1 Un accampamento nascosto tra erba e rifiuti in Largo 2 Giugno Un accampamento nascosto tra erba e rifiuti in Largo 2 Giugno Situazione esasperante per i residenti: «Siamo stanchi di denunciare»
1 «Carissimi barlettani, smettiamola di denigrare la nostra città!» «Carissimi barlettani, smettiamola di denigrare la nostra città!» La lettera aperta di un cittadino
Piazzole di sosta degradate,  insorge il Sindacato Autonomo di Polizia Piazzole di sosta degradate, insorge il Sindacato Autonomo di Polizia La situazione di incuria e di pericolo per l'igiene e la salubrità mettono a repentaglio la salute dei poliziotti
Nonna Carmela compie 100 anni: festa sulle note di "Felicità" Nonna Carmela compie 100 anni: festa sulle note di "Felicità" 3 figli, 7 nipoti e 2 pronipoti, Carmela Dimiccoli è arrivata a quota 100 anni
Degrado in via San Sebastiano: «Topi e guano in questa terra dimenticata» Degrado in via San Sebastiano: «Topi e guano in questa terra dimenticata» La segnalazione di un lettore
Giardini Baden Powell, l'impegno dei volontari non basta Giardini Baden Powell, l'impegno dei volontari non basta La segnalazione: «Gravissimo degrado delle panchine e della recinzione metallica perimetrale»
Deiezioni canine lanciate per strada, degrado in pieno centro Deiezioni canine lanciate per strada, degrado in pieno centro «Cosa non va a Barletta? L'arroganza dei ragazzini», diversi gli episodi segnalati
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.