Fitto
Fitto
Politica

Grazie Fitto, venerdì lo stato di emergenza

Una nota di Rocco Palese, sul problema della frana di Montaguto

«La sinistra pugliese se la prenda con Bassolino e la Regione collabori col governo centrale, che venerdì dichiarerà l'emergenza». Sulla frana che interrompe la tratta ferroviaria Foggia-Benevento, una dichiarazione di Rocco Palese.

«Al netto della demagogia e del populismo di chi oggi dalla Puglia 'promette' di incatenarsi alternativamente a Palazzo Chigi o sui luoghi della frana di Montaguto, grazie all'intervento del ministro Fitto il Consiglio dei Ministri venerdì dichiarerà lo stato di emergenza per i territori colpiti dalla frana, unica via per dare alla Protezione Civile e al commissario, uomini, mezzi e tempi veloci di intervento. La Regione Puglia, pur essendo la più colpita e danneggiata dalla frana per il sostanziale stato di isolamento ferroviario, è anche la meno coinvolta. Chi è responsabile per i mancati interventi ordinari del passato e per i ritardi nella richiesta di stato di emergenza, è la Regione Campania, dove il presidente Caldoro essendosi a malapena insediato non può essere in alcun modo ritenuto colpevole, mentre il presidente Bassolino si è limitato a scrivere una inutile lettera al presidente Berlusconi prima di Pasqua, ma in questi 5 anni era evidentemente troppo impegnato a sperperare i soldi per gli interventi ordinari e a sommergere i cittadini da cumuli di rifiuti per accorgersi del dissesto idrogeologico che di giorno in giorno a Montaguto si è trasformato in disastro».

«Se vogliono incatenarsi, quindi, Vendola, Amati e compagni, devono farlo dinanzi a casa di Bassolino non certo sotto Palazzo Chigi che ora sta sostituendosi alle inadempienze del passato della Regione Campania per fare tutto il possibile. Purtroppo però il bassolinismo e il vendolismo sono figli della stessa stagione di irresponsabilità di governo, in cui si accusa senza fare mai autocritica. Oggi se davvero la Regione Puglia vuole contribuire in qualche modo a risolvere una questione che danneggia soprattutto i pugliesi, deve offrire al Governo nazionale tutta la propria disponibilità a collaborare».
  • Rocco Palese
  • Disagio per i cittadini
  • Raffaele Fitto
  • Calamità naturale
  • Nota politica
Altri contenuti a tema
Via Leonardo da Vinci al buio Via Leonardo da Vinci al buio «I residenti hanno paura di parcheggiare a causa della mancanza di illuminazione»
29 «Barletta è stufa», si mobilita il partito Azione «Barletta è stufa», si mobilita il partito Azione «Avviata la costituzione di un gruppo di rinnovamento, chiuso a eventuali transfughi dell’ultima ora»
31 Dopo la crisi politica, la lista Barletta Attiva già pronta alle nuove sfide elettorali Dopo la crisi politica, la lista Barletta Attiva già pronta alle nuove sfide elettorali La nota del movimento: «Daremo il nostro contributo per il rilancio della città»
Buio pesto nel parco giochi di via Chieffi Buio pesto nel parco giochi di via Chieffi Di Cuonzo: «Sarebbe rischioso continuare a far fruire di quel parco con condizioni di luce tali da non renderlo sicuro»
Ascensore rotto all'ex ospedale, disagi per i cittadini Ascensore rotto all'ex ospedale, disagi per i cittadini «Difficoltà soprattutto per i pazienti con difficoltà a deambulare»
1 Disagi per marciapiedi e strade dissestate, interviene il Comune Disagi per marciapiedi e strade dissestate, interviene il Comune Dopo la denuncia di Forza Italia Giovani, iniziano i sopralluoghi: presente l'assessore Ricatti
Azione, a Barletta nasce la sezione il movimento politico di Carlo Calenda Azione, a Barletta nasce la sezione il movimento politico di Carlo Calenda «Conosciamo bene il pantano in cui tergiversa oggi Barletta e dal quale nessuno sembra in grado di farla uscire»
Una pensilina per la fermata degli autobus all'ospedale di Barletta Una pensilina per la fermata degli autobus all'ospedale di Barletta L'appello divulgato dalla consigliera Carone: «Per alleviare un grosso disagio basterebbe davvero poco»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.