Europa
Europa
Scuola e Lavoro

Gli allievi del master in giornalismo di Bari in visita alle Istituzioni europee

Un viaggio per conoscere la forza della comunità europea

Dal 2 al 4 aprile gli allievi della settima edizione del master in giornalismo dell'Università degli Studi di Bari incontreranno a Bruxelles rappresentanti delle istituzioni europee e professionisti della comunicazione istituzionale. Accompagnati da Giuseppe Dimiccoli, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno ed esperto di tematiche europee, i dieci aspiranti giornalisti vivranno una due giorni ricca di visite e di appuntamenti: dal Parlamento europeo al Comitato delle Regioni passando per la Commissione europea; dal Parlamentarium alla Casa della Storia europea, fino alla sede della Regione Puglia. È previsto l'incontro con il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

Un'opportunità unica per accrescere le proprie competenze alla vigilia di un appuntamento elettorale decisivo per il futuro dell'Europa. Circa 1800 km separano Bruxelles dal capoluogo pugliese, facendo spesso percepire l'Unione europea come qualcosa di distante. L'obiettivo dei futuri giornalisti è cercare di colmare questo divario. Comunicare l'Europa in modo corretto è indispensabile, anche per cogliere le opportunità derivanti dall'essere cittadini europei, come l'accesso ai fondi.

Parole di orgoglio da parte di Antonio Felice Uricchio, Rettore dell'Università degli Studi di Bari: «Il modo migliore per fare didattica, a volte, è varcare il confine delle aule. Molti studenti dell'Ateneo barese trascorrono periodi di studio all'estero, altri vengono ospitati qui da noi. Di fatto noi siamo cittadini europei: comunicarlo a tutti è la vera sfida degli operatori dell'informazione». Sulla stessa linea è Piero Ricci, presidente dell'Ordine dei giornalisti della Puglia: «Credo che mai come in questo momento storico sia necessario conoscere la forza della comunità europea. Tocca ai professionisti dell'informazione comunicare il senso di un progetto, quello europeo, che ha garantito quasi un secolo di pace». Lino Patruno, direttore di MediaterraneoNews, testata giornalistica del master, afferma: «I giornalisti stanno sulla notizia. E siccome l'Europa unita va verso il voto forse più importante della sua storia recente, i giornalisti vanno a Bruxelles». Gli fa eco Luigi Cazzato, coordinatore del master: «Il valore aggiunto di questa visita è nell'accorciare le distanze comunicative fra l'Europa e noi, nel creare relazioni fra i centri nordeuropei e il Mediterraneo».

Il master biennale di I livello in giornalismo prevede oltre 2000 ore di lezioni frontali, laboratori, seminari e due stage per la durata complessiva di quattro mesi in testate giornalistiche. Organizzato dall'Università degli Studi di Bari Aldo Moro, è uno dei percorsi formativi riconosciuti dall'Ordine nazionale dei giornalisti, e dà diritto a sostenere l'esame di Stato per diventare professionisti.
  • Giornalismo
  • Europa
Altri contenuti a tema
Giornalisti, due eventi formativi a Barletta Giornalisti, due eventi formativi a Barletta In calendario per i prossimi 1 e 8 marzo nella Sala della Comunità Sant’Antonio
Europa e cambiamento, oggi Raffaele Fitto a Barletta Europa e cambiamento, oggi Raffaele Fitto a Barletta Confronto sulle attività portate avanti in Europa dal gruppo europeo dei Conservatori
Approfondimento sull'Europa, se ne discute a Barletta Approfondimento sull'Europa, se ne discute a Barletta In programma il convegno “L’attualità del Manifesto di Ventotene”
Giornata dell'Europa, il castello di Barletta illuminato di blu fino al 9 maggio Giornata dell'Europa, il castello di Barletta illuminato di blu fino al 9 maggio Le parole del sindaco Cannito e dell'assessore Oronzo Cilli
Pirateria di giornali su Telegram, nuovo intervento della Guardia di Finanza Pirateria di giornali su Telegram, nuovo intervento della Guardia di Finanza Le Fiamme Gialle hanno sequestrato 10 siti web pirata e 329 canali Telegram
Quell’ultimo pino in via Vittorio Veneto: la storia giornalistica dal 1992 Quell’ultimo pino in via Vittorio Veneto: la storia giornalistica dal 1992 Un racconto d'archivio a cura del giornalista Nino Vinella
La Disfida di Barletta è sempre viva La Disfida di Barletta è sempre viva Un articolo a firma di Marino Pagano sul mensile Cultura Identità
Emergenza, solidarietà, politica: quanto vale la buona e libera informazione Emergenza, solidarietà, politica: quanto vale la buona e libera informazione BarlettaViva risponde alla missiva della Confraternita Misercordia per chiarire alcuni aspetti importanti
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.