Donna anziana
Donna anziana
Cronaca

Fingono l’incidente della nipote per truffare un’anziana

Il terribile episodio accaduto questa mattina a Barletta

Massima attenzione sul fenomeno delle truffe agli anziani. Si susseguono in questo periodo numerosi avvertimenti e segnalazioni di truffe: le vittime sono sempre gli anziani, raggirati con metodi minuziosi per agguantare la loro fiducia e abbassare la guardia davanti alle richieste dei malviventi.

L'ennesimo episodio si è registrato questa mattina a Barletta. A segnalare quanto accaduto è la nipote della vittima, Maria, un nome di fantasia per tutelare la privacy dei protagonisti di questo spiacevole episodio.

Intorno alle ore 11.45 di questa mattina la zia di Maria, una anziana signora barlettana di 90 anni, ha ricevuto una telefonata in cui le si comunicava che Maria aveva causato un incidente stradale: a parlare dall'altra parte della cornetta qualcuno che si fingeva carabiniere e un sedicente avvocato che ha chiesto alla donna la cifra di ben 14mila euro per poter liberare Maria dal carcere.

Una storia costruita nei dettagli per spaventare l'anziana: dopo pochi minuti l'uomo, nella parte dell'avvocato di Maria, si è presentato a casa della donna per prelevare la cifra richiesta. Purtroppo la 90enne è caduta nella trappola e ha consegnato tutto ciò che aveva in casa allo sconosciuto.

Solo pochi minuti dopo arriva sul posto Maria, giunta a casa della zia per farle visita: la donna è rimasta in stato di shock tanto che i familiari, sopraggiunti subito dopo, hanno chiamato anche un'ambulanza. Dell'episodio sono stati informati i Carabinieri che hanno proceduto ai primi rilievi. La famiglia ha sporto denuncia per quanto accaduto.

«Le tecniche adottate dai truffatori per raggirare gli anziani sono estremamente subdole e fantasiose, presentano però schemi ricorrenti: conoscerli è il primo passo per difendersi». Lo dicono i Carabinieri, che proprio in questi giorni sono impegnati in una campagna di sensibilizzazione in varie città della Puglia per incontrare le persone anziane e metterle in guardia dalle principali tecniche messe in atto dai truffatori.

«Questi soggetti fanno leva sui sentimenti più profondi e viscerali, come ad esempio l'amore di una madre per i propri figli, dei nonni per i nipoti, per raggirare le loro vittime. Come nel caso della truffa del finto incidente stradale, dove il truffatore, qualificandosi come avvocato o rappresentante delle forze dell'ordine, prospetta all'ignara vittima che il figlio o il nipote sarebbe rimasto coinvolto in un sinistro chiedendo una "cauzione" per evitare conseguenze penali. O ancora il pacco ordinato dal figlio o dal nipote, che viene consegnato con urgenza a casa dell'anziano parente a fronte del pagamento di una somma in contante o del finto tecnico che si introduce nell'abitazione col pretesto di procedere al controllo di utenze, approfittando poi della distrazione della vittima per impossessarsi di denaro o preziosi».

L'episodio che si è verificato oggi a Barletta rispecchia perfettamente una delle tecniche utilizzate dai truffatori per colpire vittime indifese. Per questo motivo i Carabinieri hanno approntano un opuscolo - disponibile in coda all'articolo - per sensibilizzare contro questi raggiri e per scongiurare ogni tentativo di truffa.
  • Truffa
Altri contenuti a tema
Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri di Barletta Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri di Barletta Quattro gli incontri promossi dai militari dell’Arma a Barletta, Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia
17 Maxi truffa a danno dello Stato, il barlettano Leonetti fermato a Santo Domingo Maxi truffa a danno dello Stato, il barlettano Leonetti fermato a Santo Domingo Gli inquirenti definiscono l'imprenditore il "Re dei bonus" e lo considerano ai vertici del sistema di frode
«Il tuo Green pass è sospeso». Invece è una truffa «Il tuo Green pass è sospeso». Invece è una truffa Il ministero della Salute avverte su questi tentativi di phishing
Green pass, allerta dalla Polizia Postale: «Attenzione al falso messaggio WhatsApp» Green pass, allerta dalla Polizia Postale: «Attenzione al falso messaggio WhatsApp» Il link ufficiale può arrivare solo tramite mail o sms
Prescrivevano farmaci con ricette false, maxi truffa al Servizio Sanitario Nazionale Prescrivevano farmaci con ricette false, maxi truffa al Servizio Sanitario Nazionale Molti farmaci sono stati rinvenuti tra i rifiuti o bruciati in campagna: coinvolta anche la provincia Bat
Vendeva scarpe su Instagram e poi spariva: denunciato 50enne di Barletta Vendeva scarpe su Instagram e poi spariva: denunciato 50enne di Barletta Intascato l'importo pattuito spariva nel nulla, bloccando sul social l'acquirente
Occhio alle truffe, non aprire la porta a chi vuole donare mascherine Occhio alle truffe, non aprire la porta a chi vuole donare mascherine Il Comune di Barletta informa ai cittadini di non aver autorizzato nessuna distribuzione
Truffe agli anziani, i Carabinieri informano i cittadini di Barletta Truffe agli anziani, i Carabinieri informano i cittadini di Barletta Mercoledì si svolgerà una conferenza sul tema in sala rossa
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.