Disastro ferroviario
Disastro ferroviario
Cronaca

Disastro ferroviario Corato-Andria, la nuova udienza a Trani

La prossima è fissata per il 24 novembre

Si è tenuta giovedì mattina, nell'aula bunker del carcere di Trani, una nuova udienza del processo per il disastro ferroviario avvenuto il 12 luglio 2016 sulla tratta Corato-Andria della ferrovia del nordbarese, gestita da Ferrotramviaria. Un incidente che causò la morte di 23 persone e il riferimento di altre 50.

Gli imputati, per i quali l'accusa ha già chiesto 15 condanne a pene comprese fra i 12 anni e i 6 anni di reclusione, più una assoluzione, sono indiziati a vario titolo di disastro ferroviario, omicidio colposo plurimo e falso. L'accusa, nella requisitoria del 27 ottobre scorso, ha chiesto una sanzione amministrativa di 1 milione e 100 mila euro per la società che gestisce la linea, oltre alla revoca delle autorizzazioni, licenze e concessioni per l'esercizio dell'attività (fra cui il certificato per la sicurezza) per un anno e la confisca di 664.000 euro, somma che - secondo l'ipotesi del pubblico ministero - la società avrebbe dovuto investire per mettere in sicurezza la tratta con la realizzazione e l'uso del blocco conta assi.

Le parti civili, tra cui Regione Puglia, i comuni di Andria, Corato e Ruvo di Puglia, oltre ad alcune associazioni di consumatori (Codacons, Confconsumatori, Acu, Anmil, Gepa) e ad alcuni familiari delle vittime, hanno depositato le loro note e memorie sulle quali si è svolta anche una discussione.

La prossima udienza è fissata per il 24 novembre, quando toccherà alle difese di ministero delle infrastrutture, Ferrotramviaria e Regione Puglia.
  • Disastro ferroviario
Altri contenuti a tema
Sei anni dalla strage dei treni, la commemorazione a Bari Sei anni dalla strage dei treni, la commemorazione a Bari «Non dobbiamo scegliere tra la sicurezza e la velocità dei treni, il diritto alla mobilità è un diritto di tutti», le parole di Decaro
1 Sei anni fa il disastro ferroviario della Bari Nord Sei anni fa il disastro ferroviario della Bari Nord Alle 11:06, orario del tragico impatto, un momento di silenzio
Strage ferroviaria, il grido di giustizia: «Sia fatta luce sulla tragedia» Strage ferroviaria, il grido di giustizia: «Sia fatta luce sulla tragedia» La nota del Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani
Michele, il barlettano morto nel disastro ferroviario. L'amico: «Si spendeva per gli altri» Michele, il barlettano morto nel disastro ferroviario. L'amico: «Si spendeva per gli altri» Le parole di Giovanni Ferrini a cinque anni dalla tragedia sulla Andria-Corato
Oggi 5 anni dal disastro ferroviario. Anche Barletta non dimentica quel 12 luglio 2016 Oggi 5 anni dal disastro ferroviario. Anche Barletta non dimentica quel 12 luglio 2016 Il barlettano Michele Corsini fu tra le vittime della tragedia. Il primo soccorritore: «Situazione mai vista prima»
Anniversario disastro ferroviario, in ricordo del barlettano Michele Corsini Anniversario disastro ferroviario, in ricordo del barlettano Michele Corsini Sarà celebrata lunedì una messa in commemorazione delle vittime della strage
Strage ferroviaria tra Andria e Corato, udienza rinviata al 13 maggio Strage ferroviaria tra Andria e Corato, udienza rinviata al 13 maggio Il disastro del 2016 provocò la morte di 23 persone
Strage Bari Nord, il Covid ferma le udienze: si torna in aula ad aprile Strage Bari Nord, il Covid ferma le udienze: si torna in aula ad aprile Aula ritenuta inadeguata dai difensori degli imputati
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.