Crimine
Crimine
Cronaca

Criminalità, allerta per i "sequestri lampo" nella provincia Bat

Tra i casi sospetti segnalati sul territorio provinciale uno sarebbe avvenuto tra Barletta e Andria

Due episodi di tentativi di sequestri di persona sarebbero avvenuti nella provincia Bat, nei confronti di altrettanti imprenditori di Andria. Il primo di questi sarebbe avvenuto sulla strada statale che da Andria porta a Barletta ed il secondo nei pressi della città del Dolmen. Per entrambi la stessa modalità d'assalto: tre banditi armati e mascherati a bordo di un furgone bianco. Le indagini sono in corso e tutte le piste sono seguite.

Una modalità criminale finora poco impiegata a queste latitudini, se si escludono gli episodi a danno dei conducenti di alcuni mezzi pesanti. Le indagini, avviate da tempo, si avvalgono dell'analisi dei movimenti, delle immagini di videosorveglianza acquisite dalle telecamere e delle preziose testimonianze di chi è rimasto coinvolto, suo malgrado, in questo tipo di vicende.

All'inizio del 2021 il procuratore della Repubblica di Trani, Renato Nitti, aveva consegnato alla stampa il suo allarmato dossier in merito alla criminalità nella Bat e nel circondario. «La recente notizia di sequestri, o tentati sequestri lampo di persona a scopo di estorsione, soprattutto in danno di imprenditori della Provincia Bat e della vicina Corato, ultima città dell'Area metropolitana, deve ulteriormente fare riflettere su quanto l'asticella della criminalità nel nostro territorio si stia alzando». Sul tema è intervenuta la senatrice Angela Anna Bruna Piariulli, del Movimento cinque stelle, fortemente preoccupata dall'escalation di questo nuovo modus operandi della criminalità organizzata nel territorio.

«La recente apertura della Questura e dei Comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza nella Bat sembra avere attenuato solo in parte il problema della delinquenza in questo territorio - ha affermato Piarulli - Quella del nord barese infatti, secondo statistiche confermate anche per il 2021, è la prima provincia d'Italia per furti d'auto, fenomeno correlato al quale ve ne sono molti altri che denotano l'enorme proliferazione dei reati. Tutto questo avviene anche grazie al fatto che «si tratta di un territorio cuscinetto fra quelli di Bari e Foggia, in cui la criminalità organizzata è fortemente radicata e tendente ad avere sempre più estese ramificazioni».
  • Criminalità
Altri contenuti a tema
Recrudescenza criminalità nella Bat, Tiani (SIAP): "Questo territorio non può restare terra di nessuno" Recrudescenza criminalità nella Bat, Tiani (SIAP): "Questo territorio non può restare terra di nessuno" Lo storico Sindacato di Polizia chiede un incontro urgente con il Prefetto Valiante ed il Questore Pellicone
1 Esposto contro le baby gang a Barletta, «allarme inascoltato» Esposto contro le baby gang a Barletta, «allarme inascoltato» L'intervento dell'associazione “I Cittadini contro le Mafie e la Corruzione”
Criminalità sul territorio, Damiani: «Bisogna mantenere alta la guardia» Criminalità sul territorio, Damiani: «Bisogna mantenere alta la guardia» L’intervento del senatore azzurro durante l’incontro di ANCRI Bat
Bullismo e microdelinquenza a Barletta, e non solo Bullismo e microdelinquenza a Barletta, e non solo Il tema è arrivato anche nell'ultima seduta del consiglio comunale
Bombe a Foggia, Emiliano: «Necessaria la mobilitazione di tutti» Bombe a Foggia, Emiliano: «Necessaria la mobilitazione di tutti» Il Presidente della Regione Puglia: «La politica e la società nel suo insieme devono interrogarsi su quello che accade in queste ore a Foggia»
1 Criminalità in Puglia, riflettori del Ministero degli Interni: c'è anche la Bat Criminalità in Puglia, riflettori del Ministero degli Interni: c'è anche la Bat L'Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare di Coldiretti sintetizza la situazione
Criminalità nella Bat, «questa è la terra degli abusi» Criminalità nella Bat, «questa è la terra degli abusi» Una questione sociale che colpisce tutti, l'analisi di Savino Montaruli
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.