Spiaggia
Spiaggia
Associazioni

Concessioni balneari fino al 2023, «Si creerà caos nel settore»

L'intervento di Fiba Confesercenti Bat: «Occorre tutelare il lavoro di operatori e dipendenti»

«Un intervento dirompente, un terremoto che ha gettato nell'incertezza più profonda 30mila imprese, per lo più familiari, che oggi si trovano di fronte alla prospettiva di essere private del loro lavoro e di quanto hanno costruito nel tempo. Chiediamo al Governo di aprire urgentemente un tavolo di confronto con i rappresentanti delle attività balneari».

Questa è la sintesi della riunione straordinaria della Giunta nazionale riunitasi a seguito della decisione presa dall'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che ha stabilito la validità delle concessioni demaniali marittime in essere fino al 31 dicembre 2023. Imporre un termine così vicino creerà il caos nel settore, farà crollare gli investimenti e ingenererà instabilità e incertezze per il futuro di migliaia di famiglie.

Inoltre è sconcertante che la sentenza sia entrata nel merito della durata dei titoli concessori: questo è un tema di competenza del legislatore, non dei giudici amministrativi. Una riforma sì necessaria quella del demanio marittimo e delle concessioni che chiediamo da tempo e che non si può trattare in questo modo. C'è bisogno di trovare rapidamente una soluzione che garantisca la continuità e la tutela del lavoro di operatori balneari e dei propri dipendenti. Serve una riforma, non un colpo di spugna.

La previsione di una qualche forma di indennizzo per gli attuali concessionari ed il riconoscimento delle professionalità sono due elementi imprescindibili per procedere ad una riforma organica del settore. Fiba Confesercenti, insieme alle altre associazioni di rappresentanza del settore, saranno a fianco delle oltre 30 mila imprese familiari che hanno investito ingenti risorse e lavorano nel settore turistico balneare, mettendo in campo tutte le azioni necessarie per garantire la continuità e la tutela del lavoro di operatori e dipendenti.
  • Confesercenti
Altri contenuti a tema
Turismo in Puglia, «l’importante è aver cominciato a correre» Turismo in Puglia, «l’importante è aver cominciato a correre» L'analisi di Landriscina (Confesercenti Bat): «Di recente la Puglia ha assunto un ruolo turistico importante»
No al pagamento delle occupazioni di suolo pubblico, la richiesta di Confesercenti BAT No al pagamento delle occupazioni di suolo pubblico, la richiesta di Confesercenti BAT Nota rivolta ai sindaci della provincia
Francesco Petruzzelli si reca a Roma per contestare le bollette: «Sto combattendo per tutti» Francesco Petruzzelli si reca a Roma per contestare le bollette: «Sto combattendo per tutti» Nel frattempo continuano le proteste anche ad Andria
Caro bollette, in diretta i rappresentanti di Confesercenti Bat e FIEPeT Caro bollette, in diretta i rappresentanti di Confesercenti Bat e FIEPeT Verrà illustrato il documento presentato al prefetto
"Stop al caro bollette", il documento di Confesercenti Bat: «Niente speculazioni sotto forma di aumenti» "Stop al caro bollette", il documento di Confesercenti Bat: «Niente speculazioni sotto forma di aumenti» «Vogliamo capire se a livello nazionale si sta capendo che a subirne le conseguenze maggiori sono le piccole imprese»
Saldi estivi: la data fissata non rispecchia la volontà della Confesercenti Puglia e B.A.T. Saldi estivi: la data fissata non rispecchia la volontà della Confesercenti Puglia e B.A.T. «Avevamo chiesto di posticipare i saldi a fine luglio  e invece non siamo stati ascoltati»
1 Confesercenti e Confcommercio inviano un documento ai quattro candidati sindaci di Barletta Confesercenti e Confcommercio inviano un documento ai quattro candidati sindaci di Barletta "La provincia B.A.T. ha il più basso livello di sviluppo della Puglia come anche le province del Mezzogiorno"
Confesercenti BAT: «Stato di crisi per le imprese balneari» Confesercenti BAT: «Stato di crisi per le imprese balneari» «È necessario che le forze politiche di maggioranza compiano lo sforzo per arrivare ad un accordo equilibrato»
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.