Spiaggia
Spiaggia
Associazioni

Concessioni balneari fino al 2023, «Si creerà caos nel settore»

L'intervento di Fiba Confesercenti Bat: «Occorre tutelare il lavoro di operatori e dipendenti»

«Un intervento dirompente, un terremoto che ha gettato nell'incertezza più profonda 30mila imprese, per lo più familiari, che oggi si trovano di fronte alla prospettiva di essere private del loro lavoro e di quanto hanno costruito nel tempo. Chiediamo al Governo di aprire urgentemente un tavolo di confronto con i rappresentanti delle attività balneari».

Questa è la sintesi della riunione straordinaria della Giunta nazionale riunitasi a seguito della decisione presa dall'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che ha stabilito la validità delle concessioni demaniali marittime in essere fino al 31 dicembre 2023. Imporre un termine così vicino creerà il caos nel settore, farà crollare gli investimenti e ingenererà instabilità e incertezze per il futuro di migliaia di famiglie.

Inoltre è sconcertante che la sentenza sia entrata nel merito della durata dei titoli concessori: questo è un tema di competenza del legislatore, non dei giudici amministrativi. Una riforma sì necessaria quella del demanio marittimo e delle concessioni che chiediamo da tempo e che non si può trattare in questo modo. C'è bisogno di trovare rapidamente una soluzione che garantisca la continuità e la tutela del lavoro di operatori balneari e dei propri dipendenti. Serve una riforma, non un colpo di spugna.

La previsione di una qualche forma di indennizzo per gli attuali concessionari ed il riconoscimento delle professionalità sono due elementi imprescindibili per procedere ad una riforma organica del settore. Fiba Confesercenti, insieme alle altre associazioni di rappresentanza del settore, saranno a fianco delle oltre 30 mila imprese familiari che hanno investito ingenti risorse e lavorano nel settore turistico balneare, mettendo in campo tutte le azioni necessarie per garantire la continuità e la tutela del lavoro di operatori e dipendenti.
  • Confesercenti
Altri contenuti a tema
Incontro in Prefettura per discutere sugli episodi di violenza Incontro in Prefettura per discutere sugli episodi di violenza Confesercenti Barletta e prov.le B.A.T. incontra il prefetto Valiante
Confesercenti Bat, riconfermato direttore Mario Landriscina Confesercenti Bat, riconfermato direttore Mario Landriscina Coordinatore del nuovo gruppo FIEPeT Bat il barlettano Francesco Petruzzelli
I saldi estivi in Puglia: anomalie anche nella BAT I saldi estivi in Puglia: anomalie anche nella BAT Le dichiarazioni di Mario Landriscina, direttore della Confesercenti Provinciale BAT
Contagi e rischio zona gialla, l'appello di Confesercenti Bat Contagi e rischio zona gialla, l'appello di Confesercenti Bat Il direttore Landriscina invita tutti, commercianti e utenti, a non dimenticare le norme in vigore
Confesercenti BAT: l'assemblea elettiva e il nuovo consiglio Confesercenti BAT: l'assemblea elettiva e il nuovo consiglio Si è tenuta il 28 giugno 2021 la seduta
Saldi dal 3 luglio? Confesercenti Puglia non ci sta Saldi dal 3 luglio? Confesercenti Puglia non ci sta Proposta di slittamento al 24 luglio, «consentirebbe di fare cassa e affrontare le difficoltà economiche generate dal fermo emergenza sanitaria»
Il direttore Confesercenti Bat dichiara: la ripresa sarà graduale Il direttore Confesercenti Bat dichiara: la ripresa sarà graduale Il direttore ha tracciato un bilancio di quanto avvenuto dagli anni '90 ad oggi
Confesercenti Bat indisponibile a collaborare con il consigliere di Barletta Flavio Basile Confesercenti Bat indisponibile a collaborare con il consigliere di Barletta Flavio Basile L'associazione di categoria invita il sindaco a ritirare la delega al settore produttivo affidata a Basile
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.