Via Cavour
Via Cavour
Associazioni

«Che fine hanno fatto i sanpietrini di via Cavour?»

L'Archeoclub d'Italia APS Sede storica di Canne della Battaglia sollecita l'amministrazione

In un suo intervento stampa a firma del presidente, il giornalista Nino Vinella, l'Archeoclub d'Italia APS Sede storica di Canne della Battaglia Barletta, aveva chiesto lumi e chiarimenti all'Amministrazione comunale nella persona dell'assessore alle manutenzioni Lucia Ricatti sulla situazione venutasi a creare in Via Cavour dopo il rifacimento dello storico manto stradale per gli ultimi lavori.

Scriveva Vinella: «Oltre alle antiche basole di cui sono state riempite le recenti cronache cittadine, ci sono anche i cosiddetti "sanpietrini". Come questi, da noi appena fotografati in Via Cavour angolo via dei Greci e via del Cambio, lasciati (apparentemente senza scopo... conservativo) in mucchio. Anche questo materiale appartiene, oltre che alla storia cittadina, al decoro ed alla unicità di una pavimentazione da preservare e da salvaguardare in quanto costata pubblico denaro ai tempi ed impiego di professionalità (forse) oggi meno consuete. Alleghiamo una rara foto di via Cavour risalente agli Anni Trenta per evidenziare le modalità esecutive, foto scattata nello stesso punto dove compare il mucchio dei "sanpietrini".

Chiediamo a chi compete, e pertanto in particolare all'assessore Ricatti, che fine faranno i "sanpietrini" in questione, pregando la medesima di tenerne informata la Cittadinanza tutta tramite gli Organi di Stampa».

Dall'Archeoclub fanno sapere: "Nessuna risposta o comunicato stampa di chiarimenti né direttamente dall'assessore Ricatti né tanto meno dai preposti uffici del Comune. Inutile scandalizzarsi per il silenzio: quando certi amministratori scelgono la strada del mutismo si qualificano da soli verso l'opinione pubblica. E restando appunto in strada, visto che (come dimostrano le foto scattate stamattina) quel mucchio di "sanpietrini" è stato rimosso, la domanda d'attualità resta: dove sono andati a finire? Restiamo in attesa di sapere, visto che trattasi di elementi anche di valore economico (pagati con soldi pubblici) oltre che storico?".
  • Lavori pubblici
Altri contenuti a tema
2 Cambio epocale in via Andria: ecco il sottovia, e dopo? Cambio epocale in via Andria: ecco il sottovia, e dopo? Ufficialmente aperto al transito ieri mattina. Pro e contro di un'opera che la città aspettava da più di 20 anni
A inizio febbraio al via il cantiere per la scuola materna in via Tatò A inizio febbraio al via il cantiere per la scuola materna in via Tatò Ecco come apparirà il progetto: lo annuncia il sindaco Cannito
1 Sottovia di via Andria: infine ci siamo. La cronistoria di un’odissea Sottovia di via Andria: infine ci siamo. La cronistoria di un’odissea Sale l’attesa per la data del 30 gennaio 2024: bisognerà invece attendere per via Vittorio Veneto
Lavori per tubazioni gas: cambia la viabilità nelle vie Giulini, Venezia e Affaitati Lavori per tubazioni gas: cambia la viabilità nelle vie Giulini, Venezia e Affaitati I dettagli dei cambiamenti previsti
8 "Quando riaprirà via Vittorio Veneto?» "Quando riaprirà via Vittorio Veneto?» La segnalazione di un lettore: «I disagi stanno diventando insostenibili»
1 Lavori via Andria e via Vittorio Veneto, un incontro con i vertici RFI Lavori via Andria e via Vittorio Veneto, un incontro con i vertici RFI Hanno partecipato il sindaco Cannito e il senatore Damiani
Via Andria, accolto ricorso per l'accesso agli atti del comitato della zona 167 Via Andria, accolto ricorso per l'accesso agli atti del comitato della zona 167 «Una storia che si trascina oramai stancamente da oltre 4 anni, gravando sulle tasche e sulla pazienza dei cittadini»
1 Slitta di nuovo l'apertura del sottovia via Andria, il sindaco contro RFI: «Dovete chiedere scusa alla città» Slitta di nuovo l'apertura del sottovia via Andria, il sindaco contro RFI: «Dovete chiedere scusa alla città» Aspra nota del primo cittadino: «Nell’interesse dei cittadini sarò costretto a chiedere i danni economici e il ristoro del disagio che avete causato alla nostra città»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.