Bullismo
Bullismo
Politica

Approvata in Puglia la legge contro bullismo e cyberbullismo

Soddisfatta Di Bari del M5S: "Daremo vita ad iniziative per sensibilizzare i più giovani"

Approvata all'unanimità nei giorni scorsi la proposta di legge del M5S "Disposizioni in materia di prevenzione e contrasto ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo" a prima firma della consigliera Grazia Di Bari.

"Con questa legge - dichiara Di Bari - finalmente daremo vita a iniziative per tutelare i minori e offrire strumenti utili anche a genitori e insegnanti per riconoscere fenomeni di bullismo e cyberbullismo che vanno dalle offese alla derisione, dalle minacce alle aggressioni fisiche, dai ricatti alla diffamazione, fino all'esclusione sistematica dal gruppo."

Episodi di questo genere purtroppo sono sempre più frequenti, come dimostrano i dati forniti da un lavoro di ricerca del 2016 realizzato dal Censis in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, secondo cui per il 77% dei presidi gli episodi di cyberbullismo sarebbero ancora più frequenti di quelli di bullismo.

"Grazie a questa proposta di legge - continua Di Bari - utilizzando risorse già iscritte in bilancio, le scuole e le associazioni sportive, potranno dare vita ad una serie di attività aventi come tema il rispetto delle diversità, la diffusione della cultura della legalità e del rispetto della dignità personale. Si potranno inoltre organizzare corsi di formazione per il personale scolastico, gli educatori sportivi e gli educatori in generale oltre che programmi di sostegno psicologico e di assistenza legale in favore delle vittime di atti di bullismo e di cyberbullismo. Promuoviamo, inoltre, l'istituzione di specifici sportelli di ascolto sul territorio, di un tavolo tecnico istituzionale permanente per la lotta al bullismo ed al cyberbullismo con l'obiettivo di monitorare costantemente questi fenomeni e fare rete per poter attuare efficaci azioni e per poterli contrastare. Verrà, in ultimo, istituita una settimana regionale contro il bullismo ed il cyberbullismo."

"Avevamo presentato questa proposta lo scorso anno - continua la pentastellata - sperando di poter far partire tutti gli incontri previsti nelle scuole già dall'inizio di questo anno scolastico. Purtroppo non è stato così, vigileremo perché la Giunta regionale approvi al più presto il regolamento attuativo. Non c'è tempo da perdere: il modo più efficace per prevenire questi fenomeni è il confronto costante con i ragazzi per fargli capire che non sono soli".
  • Bullismo
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
Bullismo: i ragazzi ne parlano con le istituzioni al Curci Bullismo: i ragazzi ne parlano con le istituzioni al Curci Molti dei presenti hanno ammesso di esserne stati vittima, un incontro che ha permesso il dialogo e il confronto
Il 26 novembre l'iniziativa al Curci per combattere il bullismo e la violenza Il 26 novembre l'iniziativa al Curci per combattere il bullismo e la violenza Ci saranno diverse personalità sul palco come testimoni del tema
L'infermiere di famiglia e di comunità, la proposta di legge in Regione L'infermiere di famiglia e di comunità, la proposta di legge in Regione Il Movimento 5 Stelle ha presentato la proposta per potenziare l'assistenza domiciliare
1 Sfiduciato Cannito, il M5S cosa fa? Il parere di Grazia Di Bari Sfiduciato Cannito, il M5S cosa fa? Il parere di Grazia Di Bari La consigliera regionale: «Questa amministrazione non poteva andare avanti perché ha sbagliato troppo. La città ha pagato le scelte politiche di tre anni fa»
Sassi contro le forze dell’ordine: non si arresta a Barletta l’allarme bullismo Sassi contro le forze dell’ordine: non si arresta a Barletta l’allarme bullismo Quello di lunedì sera è solo l’ultimo esempio di una sottocultura molto pericolosa
Frequenti episodi di bullismo, Psicologi di Puglia: «Ricostruire senso di comunità» Frequenti episodi di bullismo, Psicologi di Puglia: «Ricostruire senso di comunità» «Gli interventi mirati partano dalle scuole subito, coinvolgendo le famiglie»
1 Indennità di fine mandato ai consiglieri regionali, il M5S chiede l'abolizione Indennità di fine mandato ai consiglieri regionali, il M5S chiede l'abolizione Tra i firmatari, anche i barlettani Coriolano, Carone e Basile
«A Barletta i 5 stelle “salvano” Cannito, ma ne chiedevano le dimissioni» «A Barletta i 5 stelle “salvano” Cannito, ma ne chiedevano le dimissioni» La nota di Italia Viva dopo l’ultimo Consiglio comunale
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.