Squadra Cardo Volley
Squadra Cardo Volley
Volley

Pallavolo a.s.d. Modugno - Cardovolley, oltre la rete: Raffaella Papagno

Dopo tre anni, la vulcanica centrale tranese affronta la sua ex squadra

L'avevamo lasciata sul parquet del "E.Rogadeo" di Bitonto qualche mese fa a battersi per rincorrere quel sogno chiamato play off, la ritroveremo domenica sul parquet del "Palasport" di Modugno, questa volta dall'altro lato della rete.

Un'altra squadra, un'altra maglia, ma resta comunque lei: Raffaella Papagno. Cattiveria, grinta e determinazione, questi gli aggettivi alla voce "segni particolari". Una di quelle avversarie che è meglio evitare anziché ritrovarsela di fronte, un'atleta che si distingue per il carattere, ancor prima che per la maglia che indossa. Restano comunque tanti e indimenticabili i ricordi con la maglia della Cardovolley, indossata per tre anni. «Di ricordi belli ce ne sono tanti, tra pizze insieme e trasferte è stato quasi tutto fantastico- ammette la Papagno - Però l'episodio che non dimenticherò mai è la finale play out che abbiamo vinto quasi tre anni fa a Polignano. Un'emozione come poche che ci ha ripagate di tutto - un anno fatto di tante delusioni e tantissimi sacrifici - anche se l'anno successivo i play out li abbiamo persi amaramente senza giocarcela, dopo aver disputato una stagione migliore della precedente, ma ci sta anche questo. Alla fine sono sempre esperienze che ti migliorano sia come persona che come atleta».

Abbiamo incontrato Raffaella nella sua Trani, e passeggiando sul lungomare tranese, abbiamo raccolto un po' di sensazioni alla vigilia della prima gara stagionale contro le ex compagne. Abbastanza logico che la prima domanda riguardi il passato, ossia cosa si prova dopo tre anni di Cardovolley nel rivedere le proprie compagne dall'altra parte della rete: « Sicuramente un effetto strano. Dopo tanti anni passati insieme, tra alti e bassi, sicuramente non sarà facile affrontare questa sfida. Oltretutto alla prima di campionato, neanche il tempo di abituarsi un po'. Ma come si dice, via il dente via il dolore. A Barletta ho lasciato affetti e amicizie fantastiche, ma dubito che questa nostra rivalità possa in qualche modo alterare quello che c'è tra noi. O almeno lo spero».

A ruota quindi, le abbiamo chiesto quali sono le prime sensazioni che giungono dalla nuova squadra: « Le prime impressioni sono molto positive. Ho avuto la fortuna di arrivare in una squadra matura a livello di gioco, ma anche soprattutto dal punto di vista umano - vista l'esperienza delle ragazze – e nel contempo in un gruppo davvero affiatato, in cui non ho fatto fatica ad inserirmi, inoltre il mister è molto preparato e sta facendo un buon lavoro, senza contare che la società tiene davvero molto alle sue atlete, quindi credo che faremo una buona stagione».

Cardovolley Barletta e Pallavolo a.s.d. Modugno, cosa accomuna queste due squadre e in cosa si differenziano? « Le accomuna soprattutto lo spirito di gruppo e la voglia di lottare su ogni pallone. Le differenze maggiori sono a livello di età, perché la mia squadra ha tra le file atlete di una certa esperienza fatta di tanti anni sotto rete e che di certo non può far altro che giovarci».

Nel prosieguo della nostra chiacchierata abbiamo fatto il punto della situazione sulla griglia di partenza del campionato: la campagna acquisti di notevole spessore ha portato diversi addetti ai lavori a inserire la Pallavolo a.s.d. Modugno tra le favorite. Cosi' abbiamo chiesto alla Papagno quali sono le ambizioni della sua squadra, ma soprattutto cosa si aspetta da questa nuova avventura nella città barese: «Si effettivamente quest'anno un po' tutte le squadre si sono rinforzate, prendendo anche giocatrici dalle serie maggiori, appunto per non sfigurare in campionato che si presenta molto difficile. E noi dal canto nostro ce la metteremo tutta per avere un posto tra le prime. Ci siamo rinforzati anche noi dopotutto. Spero davvero di potermi divertire e di poter disputare un buon campionato, non solo come giocatrice, ma anche a livello di squadra, perché la squadra merita davvero e la società si è impegnata molto affinché ciò possa realizzarsi ».

Non possiamo non chiederle di rivolgere un pensiero ai tifosi che sicuramente non l'hanno dimenticata, e in risposta la Papagno intona i versi di una canzone che i tifosi erano soliti intonare durante le gare: «ai tifosi che non mi hanno dimenticato dedico " La mia vita è sempre accanto a te" A parte gli scherzi davvero mi mancheranno molto, l'anno scorso ci hanno dato tanto e per me, che sono una grande casinista, tutto quel fracasso che proveniva dagli spalti poteva darmi solo tanta forza. Spero davvero che non mi abbiano dimenticata perché sicuramente io non ho dimenticato loro»

Concludiamo quindi questa meravigliosa chiacchierata con un pensiero alle sue compagne che affronterà da avversarie sul parquet del Palasport Comunale domenica : « A loro do un grande in bocca al lupo, anche se abbiamo giocato tanti anni insieme però, sul parquet darò tutta me stessa per batterle. Do un mega bacio a tutte quante lo stesso e sotto rete spero di non sentire nessuno che mi dica: ciao st***za».
  • Volley
  • Cardo Volley
  • Campionato
  • Intervista
Altri contenuti a tema
Volley femminile, playoff serie D: A.S.D. Volley Barletta vince e ci crede Volley femminile, playoff serie D: A.S.D. Volley Barletta vince e ci crede L’A.S.D. Volley Barletta vince contro Molfetta nei Play Off promozione e si prepara al New Volley Maglie
Serie D volley femminile, l'A.S.D. Volley Barletta vince la prima in casa Serie D volley femminile, l'A.S.D. Volley Barletta vince la prima in casa Il punteggio di 3–1 contro l’ASEM Volley Bari nella prima gara casalinga stagionale
L’A.S.D. Volley Barletta vince in trasferta contro l'ASDAM Pegaso Molfetta L’A.S.D. Volley Barletta vince in trasferta contro l'ASDAM Pegaso Molfetta Oggi pomeriggio l'esordio in casa al Palamarchiselli
15 Da Barletta a Houston per fare ricerca: l'esperienza di Vincenzo Paolillo Da Barletta a Houston per fare ricerca: l'esperienza di Vincenzo Paolillo L'intervista al ricercatore barlettano, emigrato nel lontano Texas
16 ottobre 1983, Barletta-Bari 2-1: la decide Andrea Telesio 16 ottobre 1983, Barletta-Bari 2-1: la decide Andrea Telesio Intervista esclusiva al protagonista assoluto di una delle pagine storiche del Barletta Calcio
11 L'occhio di un barlettano per immortalare le celebrità L'occhio di un barlettano per immortalare le celebrità Joseph Cardo è stato ospite sabato per l'evento del Rotaract Barletta. Ha firmato prestigiosi servizi fotografici con grandi star
Federica Chisena si racconta: «Il mio futuro alla University of Oklahoma» Federica Chisena si racconta: «Il mio futuro alla University of Oklahoma» La barlettana è un’eccellenza del nostro territorio: ottimi risultati sportivi e tanti successi accademici che la condurranno Oltreoceano
«Barletta come un punto di riferimento per l'eccellenza nell'olio di oliva» «Barletta come un punto di riferimento per l'eccellenza nell'olio di oliva» La nostra città diventa "città dell'olio". Ne parliamo con Michele Paparella, brand manager LÓLIO
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.