Barletta 1922. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Barletta 1922. Foto Cosimo Campanella
Calcio

Fasano-Barletta, per chiudere bene e prepararsi alla “bella” col Nardò

Biancorossi (senza mister Farina squalificato) a Fasano per preparare i playoff, nel giorno del “redde rationem” tra Brindisi e Cavese

In un'ultima giornata di campionato dove verosimilmente (e, sottolineiamo, giustamente) le luci della ribalta del girone H di Serie D saranno puntate sull'appassionante duello a distanza tra Cavese e Brindisi per decidere chi, tra messapici e metelliani, festeggerà la promozione i Serie C, il Barletta concluderà la sua più che positiva regular season al "Vito Curlo" di Fasano, con l'obiettivo di vincere ed attendere il risultato di Nardò-Team Altamura per sapere se la "bella" in chiave playoff con i granata salentini di mister Nicola Ragno si dovrà disputare al "Puttilli" o al "Giovanni Paolo II" di Nardò.

Più che ad un avversario ormai senza altro obbiettivo che non sia un risultato di prestigio, l'attenzione dei supporters biancorossi sarà inoltre volta a verificare la capacità di reazione di una squadra che, per la seconda volta in stagione sarà costretta a fare ameno del suo condottiero, soprattutto alla luce del fatto che mister Farina non era in panchina contro Afragolese e Brindisi, vale a dire nelle due partite che in pratica hanno segnato la fine delle ambizioni biancorosse di promozione diretta.

Tuttavia, a differenza di due mesi fa, il Barletta potrà contare in questo finale di stagione, sulla ritrovata vena di elementi come Lattanzio, Loiodice, e perchèno, anche del Di Piazza particolarmente in palla visto domenica scorsa. Tutto questo naturalmente nella speranza dell'accoglimento del probabile ricorso contro le due giornate di squalifica che la società dovrebbe presentare allo scopo di consentire a mister Farina di poter guidare i suoi ragazzi ai playoff.

Per quanto riguarda il resto del programma della trentaquattresima e ultima giornata di campionato, come già anticipato, vedrà l'attenzione degli addetti ai lavori inevitabilmente centrata sull'asse Cava dèTirreni (dove sarà di scena la Nocerina) - Santa Maria Capua Vetere (dove invece sarà di scena un Brindisi che ha il vantaggio della differenza reti).

Due gare che si annunciano letteralmente infuocate, dal momento che le Nocerina e Gladiator sono in lotta ruota a ruota con l'Afragolese per evitare la disputa dei playout. Una mischia della quale, in teoria, farebbe parte anche il Gravina, che però per evitare i play out oltre a battere il Lavello con almeno quattro reti di scarto, dovrebbe sperare nella contemporanea sconfitta con cinque reti di scarto della Nocerina a Cava, e dell'Afragolese a Molfetta. Uno scenario ai limiti della fantascienza.
Chiudono il programma Bitonto-Casarano - con i salentini impegnati nel testa a testa con la Team Altamura (con quest'ultima in vantaggio nella differenza reti) per l'ultimo posto playoff, e i neroverdi bitontini praticamente già in vacanza – e Puteolana-Matera, coi granata campani che salutano la Serie D dopo un solo anno di permanenza, e i biancazzurri lucani a chiudere una buona stagione.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… Romano (e Dimiccoli) incassano il no di Daleno. Dibenedetto prova a riesumare un glorioso passato. In m
Barletta 1922, tra ombre e divisioni Barletta 1922, tra ombre e divisioni La svolta societaria è arrivata (forse), ma le macerie da raccogliere sono tantissime
4 Michele Dibenedetto: «Riparto con il progetto Audace, fatto il possibile per prendere il Barletta» Michele Dibenedetto: «Riparto con il progetto Audace, fatto il possibile per prendere il Barletta» L'imprenditore barlettano in conferenza stampa
1 Barletta 1922, inizia l'era Romano: «Giudicatemi per ciò che farò» Barletta 1922, inizia l'era Romano: «Giudicatemi per ciò che farò» Prima conferenza stampa del nuovo presidente biancorosso
Cessione Barletta 1922, fatta con Marco Arturo Romano Cessione Barletta 1922, fatta con Marco Arturo Romano Alle 10 domani conferenza stampa
1 Torna a parlare Mario Dimiccoli: «Commessi errori in buona fede» Torna a parlare Mario Dimiccoli: «Commessi errori in buona fede» Annunciata domanda di ripescaggio, nessun accenno alla trattativa con Romano
Cessione Barletta 1922, Romano ad un passo dal club Cessione Barletta 1922, Romano ad un passo dal club L'imprenditore laziale sta per arrivare in città
Cessione Barletta 1922, l’ultimatum di Dibenedetto: «Non andremo oltre il 7 giugno» Cessione Barletta 1922, l’ultimatum di Dibenedetto: «Non andremo oltre il 7 giugno» La nota firmata dall’avvocato Michele Cianci
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.