Barletta-Manfredonia 0-0. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Barletta-Manfredonia 0-0. Foto Cosimo Campanella
Calcio

Barletta 1922: tra botti di mercato e limitate (?) speranze di ripescaggio

Dimenticare quanto prima il recente passato come primo imprescindibile obiettivo del nuovo Barletta

Costruire una squadra forte, esperta ed ambiziosa. Questo l'obiettivo dichiarato dal neo presidente della SSD Barletta 1922 Marco Arturo Romano al momento di rilevare il pacchetto di maggioranza della società biancorossa. Un target che, stando ai nomi di gran spessore dei più che probabili nuovi arrivi, sembra essere in linea con quanto dichiarato dall'imprenditore laziale.

Strambelli, Giambuzzi, Bottalico, Lopez, Lavopa sono sicuramente i nomi più in vista di questo inizio particolarmente vivace della campagna acquisti che andrà ad allestire l'organico del Barletta calcio edizione 2024/2025 da consegnare a mister Pasquale De Candia.

Una squadra che - parole e musica di Marco Arturo Romano - dovrà essere pronta sia per il nuovo campionato di Eccellenza pugliese, sia in caso di ripescaggio in Serie D.

Un ripescaggio, criteri alla mano, molto difficile da ottenere (il Barletta ha presentato domanda nella giornata del 4 luglio), ma che visto il difficile momento storico del calcio italiano, con le elezioni dei vertici FIGC alle porte, potrebbe non essere proprio così impossibile.

E' abbastanza noto infatti l'enorme peso (34%, che unito al quasi 17% della Lega Pro vuol dire oltre la metà dei voti) che in sede di votazione esercita la Lega Nazionale Dilettanti. Tutto questo potrebbe il linea teorica magari rendere un po' meno ardua la riammissione in D di talune piazze cadute più o meno recentemente in disgrazia…

Un eventuale ripescaggio, inoltre, contribuirebbe non poco a lenire i sentimenti di rabbia, delusione e scetticismo ancora largamente (e, aggiungiamo, giustamente) diffusi tra la tifoseria biancorossa ancora scottata dall'annata da avanspettacolo appena trascorsa tra aspirazioni da mina vagante, lezioni di italiano, epurazioni, gite a San Siro, vacanze di Natale finite a maggio, e un Puttilli passato in pochi mesi da bolgia inespugnabile a vera e propria Lourdes calcistica di mezza Serie D.

Per quanto riguarda il futuro a brevissimo termine, la prossima settimana sarà con ogni probabilità quella delle ufficializzazioni di mister De Candia e di tutti i nuovi acquisti. Dopo di che, nell'attesa di un eventuale ripescaggio in D, sarà tempo di preparare una stagione che avrà come primo imprescindibile target quello di far dimenticare al più presto il recente passato appena descritto. Il che, in soldoni, significa quanto meno stravincere il campionato di Eccellenza. Il resto, come già detto, dipenderà dalle decisioni della LND.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Barletta 1922, il primo acquisto è Andrea Bottalico Barletta 1922, il primo acquisto è Andrea Bottalico Centrocampista classe 1998 lo scorso anno alla Fidelis Andria
Barletta 1922, al via l'era di mister Pasquale De Candia Barletta 1922, al via l'era di mister Pasquale De Candia Le prime parole in biancorosso del nuovo tecnico
Barletta 1922, presentata domanda di ripescaggio Barletta 1922, presentata domanda di ripescaggio La nota del club biancorosso
4 Barletta 1922, si presentano Daniele De Vezze e Bartolo Lorusso Barletta 1922, si presentano Daniele De Vezze e Bartolo Lorusso Direttore generale e club manager chiedono di voltare pagina
Il Barletta 1922 riparte da Pasquale De Candia e Bartolo Lorusso Il Barletta 1922 riparte da Pasquale De Candia e Bartolo Lorusso Domani l'ufficialità di tecnico e ds
SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… Romano (e Dimiccoli) incassano il no di Daleno. Dibenedetto prova a riesumare un glorioso passato. In m
Barletta 1922, tra ombre e divisioni Barletta 1922, tra ombre e divisioni La svolta societaria è arrivata (forse), ma le macerie da raccogliere sono tantissime
4 Michele Dibenedetto: «Riparto con il progetto Audace, fatto il possibile per prendere il Barletta» Michele Dibenedetto: «Riparto con il progetto Audace, fatto il possibile per prendere il Barletta» L'imprenditore barlettano in conferenza stampa
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.