Barletta-Casarano 0-0. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Barletta-Casarano 0-0. Foto Cosimo Campanella
Calcio

Barletta-Casarano 0-0: se questa è voglia di salvarsi… - FOTO

Ennesima prestazione insulsa dei biancorossi che a questo punto meritano l’Eccellenza

Mentre negli ultimi giorni sta tornando prepotentemente di moda il fastidiosissimo e del tutto inconcludente minuetto sulle sorti future di ciò che resta della fu ASD Barletta 1922, sul campo la squadra fa i conti con l'ennesima insulsa prestazione sul campo, con un Casarano che, pur privo di molti titolari, con quasi più nulla da chiedere a questo campionato, e sceso in campo più o meno con lo stesso piglio di chi (data la temperatura tardo primaverile) si appresta a partecipare ad una festosa grigliata tra amici, non ha neanche faticato più di tanto per portare a casa lo zero a zero al termine di una delle più brutte e noiose partite viste al Puttilli negli ultimi decenni.

A onor del vero nel primo quarto d'ora il Barletta avrebbe anche provato a fare qualcosa, approfittando più che altro dell'animus pugnandi da ammazzacaffè dei salentini.

Poi nella ripresa, subito dopo l'occasione di Caputo (praticamente l'unico tiro del Barletta nello specchio della porta in tutta la partita), il ritmo già di per sé da "controra" del match, è sceso ulteriormente causando gli inevitabili e giustificatissimi mugugni da parte di una piazza, di una tifoseria e di una città che davvero non ce la fa più a sopportare questa situazione che non ci sembra affatto esagerato definire umiliante. Perché nemmeno nel biennio nero 2001-2003 - quello per intenderci della caduta in Promozione, in cui i calciatori del Barletta andavano in trasferta con le proprie auto rimettendoci persino la benzina - abbiamo assistito ad un atteggiamento così vuoto, remissivo e a tratti impotente da parte di chi, vista l'attuale classifica, avrebbe dovuto letteralmente azzannare alla gola un avversario, il Casarano, con la testa già all'atroce dilemma su dove prenotare le vacanze estive.
11 fotoBarletta-Casarano 0-0: le immagini del match
Barletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del matchBarletta-Casarano 0-0: le immagini del match
Tutto questo mentre sugli altri campi si è assistito nell'ordine:
  • ad un Gravina che dopo il 3-0 a Gallipoli vede letteralmente decuplicate le chances di salvezza diretta, quando neanche un mese fa (prima della sciagurata rimonta subita dal Barletta al "Vicino" in superiorità numerica) aveva praticamente un piede e tre quarti in Eccellenza;
  • ad un Angri che espugna il campo di un Fasano allo sbando e che a conti fatti, nonostante il sorpasso in classifica proprio da parte dei grigiorossi campani, il Barletta, in ottica della disputa dei playout, potrebbe addirittura dover ringraziare;
  • al Bitonto, che nonostante i deprecabili avvenimenti post Rotonda, dopo il successo sulla Palmese è a soli tre punti dal Barletta, con la difficile, ma non impossibile eventualità di agganciare i playout proprio ai danni del Barletta.
Che dire, una situazione davvero sconfortante. Un'agonia che pare davvero infinita, in primis per i calciatori che la vivono praticamente tutti i giorni e che vedendoli in campo danno netta l'impressione di non vedere l'ora di fuggire a gambe levate da Barletta a prescindere quello che sarà il verdetto finale di questa stagione assolutamente da dimenticare, perché a questo punto parliamoci chiaro: il Barletta merita la retrocessione.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
1 Futuro Barletta 1922: carta vince, carta perde Futuro Barletta 1922: carta vince, carta perde Tra voci nel silenzio e certezze fin ora presunte, il tifoso biancorosso è in balia delle onde
Barletta 1922: che Eccellenza sarà? Barletta 1922: che Eccellenza sarà? Tra mutismo “portobelliano”, dubbi sul futuro e tifosi che mollano, ecco le avversarie della prossima stagione
1 Barletta 1922, la retrocessione silenziosa Barletta 1922, la retrocessione silenziosa Ad una settimana dalla discesa in eccellenza, undici interrogativi per Mario Dimiccoli
8 Cessione Barletta 1922, "no" di Mario Dimiccoli a Francesco Agnello Cessione Barletta 1922, "no" di Mario Dimiccoli a Francesco Agnello L'advisor della trattativa Federico Marsella: «Diniego non motivato»
Futuro Barletta Calcio: cercasi celerità, serietà e trasparenza Futuro Barletta Calcio: cercasi celerità, serietà e trasparenza La caduta in Eccellenza pone fine all’era dei proclami inutili. Chi vuole rifondare il Barletta dovrà farlo guardando in faccia i tifosi e non solo
5 Cessione Barletta 1922, Francesco Agnello: «Sono interessato al club, vediamo nei prossimi giorni» Cessione Barletta 1922, Francesco Agnello: «Sono interessato al club, vediamo nei prossimi giorni» Parla l'imprenditore campano
Barletta 1922, trattativa avanzata con l’imprenditore campano Francesco Agnello Barletta 1922, trattativa avanzata con l’imprenditore campano Francesco Agnello Rileverebbe il 100% delle quote
1 Verso Angri-Barletta, Ciullo: «Ultima spiaggia, serve orgoglio» Verso Angri-Barletta, Ciullo: «Ultima spiaggia, serve orgoglio» Le parole del tecnico alla vigilia della sfida in Campania
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.